In orbita Aeolus, l’innovativo satellite per lo studio dei venti

No comments

La missione di Aeolus è iniziata: il satellite dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) è in orbita grazie al lancio avvenuto tramite un razzo Vega, costruito in Italia dalla Avio.

Aeolus è un innovativo satellite meteorologico che ha il compito di studiare gli aspetti ambientali e climatici legati ai venti.

In dote, il satellite ha una ricca serie di strumentazioni evolute tra cui Aladin (Atmospheric LAser Doppler Instrument): si tratta di un lidar, ossia una specie di radar che invia impulsi luminosi anziché radio con il compito di ricostruire in modo molto preciso i profili globali dei venti attraverso 80 funzioni ottiche.

Aeolus apre le porte alla metereologia del futuro

La missione di Aeolus è di un’importanza strategica fondamentale in quanto il satellite rappresenta un apripista verso la meteorologia del futuro: rispetto agli altri satelliti per l’osservazione della Terra che orbitano ad una quota di circa 800 chilometri, Aeolus disterà soli 320 chilometri.

Giornalmente effettuerà 16 passaggi al ritmo di 1 ogni 90 minuti: la piena operatività avverrà fra marzo e aprile 2019 e prevederà il monitoraggio della situazione meteorologica in varie parti del mondo con lo scopo di migliorare la conoscenza dell’atmosfera e della meteorologia della Terra.

I dati elaborati dal satellite infatti permetteranno di sviluppare complessi modelli climatici al fine di prevedere il comportamento futuro del sistema ambientale.

Smart NationIn orbita Aeolus, l’innovativo satellite per lo studio dei venti
Vai all'articolo