IIT e Technoprobe creano un nuovo laboratorio per l’innovazione dei microchip

No comments

Con un accordo tra l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e l’azienda Technoprobe, leader italiana e terza al mondo nella produzione di dispositivi per il test dei circuiti integrati, nasce un nuovo Joint Lab dedicato all’innovazione dei microchip.

Si tratta di un laboratorio dedicato allo sviluppo di nuove tecnologie destinate al mondo dei microchip e seminconduttori.

Nello specifico il Joint Lab studia soluzioni per il miglioramento dell’efficienza e della qualità del processo di produzione quando ancora il chip è alla stato di wafer di silicio e deve essere testato sulle probe card, ossia l’interfaccia esistente tra il sistema di test elettronico e il wafer di semiconduttori.

Un efficientamento della capacità di lettura dei microchip nell’unità di tempo da parte della Probe Card comporta un miglioramento delle prestazioni e una riduzione di dimensioni per un generale incremento dei processi di miniaturizzazione.

Joint Lab: tra IIT e TechnoProbe una partnership che porta lavoro

La partnership tra IIT e Technoprobe si basa su un investimento strategico in ricerca e sviluppo pari a 2 milioni di euro per 36 mesi di attività con la conseguente assunzione di 5 ricercatori.

Smart NationIIT e Technoprobe creano un nuovo laboratorio per l’innovazione dei microchip
Vai all'articolo