Netflix aumenta la qualità dell’audio

No comments

Netflix introduce una novità importante per tutti coloro che apprezzano il celebre servizio di streaming video che ora si eleva ad un livello ancora superiore per quanto riguarda la riproduzione audio.

Infatti oggi aumenta, per tutta la produzione video inclusa nella cineteca virtuale, il bitrate delle colonne sonore relative ai contenuti diffusi: si tratta di un incremento relativo alla risoluzione audio che rende sempre più qualitativo l’ascolto con suoni simili a quelli dello studio di registrazione.

Come per la qualità delle immagini, anche la qualità audio è dipendente dalle limitazioni di rete e dalla potenza dei dispositivi: la tecnologia utilizzata per gestire questo processo è ovviamente adattiva, pertanto in funzione delle condizioni di riproduzione si avrà un ascolto più o meno perfetto.

L’incremento del bitrate si affianca ad altre tecnologie che stanno facendo la fortuna di Netflix come il 4K, l’HDR, il Dolby Atmos e la modalità calibrata: tutte convergono verso la possibilità di coinvolgere sempre più realisticamente l’ascoltatore.

Il processo di implementazione della novità riguardante l’audio è partita durante la revisione di Stranger Things 2 da parte dei registi, i fratelli Duffer, e un team di ingegneri di Netflix.

Il miglioramento atteso porta la qualità audio dai 192Kbs ai 640Kbps per i dispositivi che supportano l’audio 5.1 mentre da 448Kbps ai 768Kbps per i dispositivi che supportano Dolby Atmos.

Smart NationNetflix aumenta la qualità dell’audio
Vai all'articolo

Netflix lancia la funzione smart download

No comments

Nonostante la diffusione della connettività e l’aumento della larghezza di banda a disposizione persiste la necessità, da parte degli utenti, di poter visualizzare contenuti digitali ovunque e anche offline.

Netflix, la celebre piattaforma per la fruizione in streaming di film e serie televisive, ha commissionato una ricerca per comprendere meglio la portata del fenomeno: il 70% degli utenti italiani intervistati fruisce del servizio anche fuori dalle mura domestiche come per esempio durante i viaggi in treno e aereo oppure in spiaggia.

In queste circostanze però non è sempre possibile sfruttare lo streaming per indisponibilità o scarsa qualità della connessione: per ovviare all’inconveniente Netflix aveva già reso disponibile la funzione di download preventivo del proprio contenuto preferito.

Smart download, Netflix offre una nuova funzionalità

Oggi introduce la funzione smart download: disponibile attualmente su smartphone e tablet con sistema operativo Android, questa innovazione permette di avere a disposizione in automatico i propri titoli preferiti offline senza bisogno di gestirli manualmente.

Attivando l’apposita impostazione infatti, una volta terminata la visione di un contenuto scaricato, l’opzione mette in download automaticamente anche i contenuti collegati (es. gli episodi successivi di una serie) non appena sotto copertura di una connessione Wi-Fi utile ed elimina i file dei contenuti già visti facendo spazio per quelli nuovi.

Si tratta a tutti gli effetti di un sistema proattivo nella fruizione dei contenuti offline.

Smart NationNetflix lancia la funzione smart download
Vai all'articolo