Trentino Digitale accelera la digitalizzazione del territorio

No comments

Trentino Digitale, la società di sistema pubblica che ha in gestione dalla Provincia il Sistema informativo elettronico provinciale (Sinet) e che è incaricata di accelerare il processo di digitalizzazione dei servizi pubblici erogati dai Comuni, sta accelerando il processo di digitalizzazione del territorio trentino.

Nell’ultimo anno, anche a seguito del rafforzamento della collaborazione con il Consorzio dei Comuni Trentini con la sottoscrizione del contratto di rete per la digitalizzazione e l’innovazione degli enti locali, Trentino Digitale ha svolto diverse attività tra cui il completamento della progettazione esecutiva per collegare 9 rifugi in quota con la banda larga e altri quattro tramite tecnologia satellitare.

Non solo, sono stati avviati anche lavori per la migrazione dei dati dai data center verso piattaforme idonee alla prossima migrazione dei dati in cloud.

Lo sforzo di tutte le politiche e attività svolte da Trentino Digitale è verso la costituzione di un territorio intelligente abilitato dalla tecnologia in modo che cittadini e imprese possano beneficiare, in modo diffuso, della rivoluzione digitale innescata negli ultimi anni e fortemente accelerata con la pandemia.

Tra le attività in corso di attuazione vi è inoltre la realizzazione di un wallet che consenta di qualificare digitalmente il cittadino, di attivare i servizi digitali gestiti dal sistema pubblico del territorio trentino garantendone e certificandone la validità a livello di processo e a livello documentale.

Un’apposita serie di cruscotti permetteranno di monitorare lo stato di erogazione e di soddisfazione della cittadinanza.

Maggiori dettagli nel comunicato della società.

Smart NationTrentino Digitale accelera la digitalizzazione del territorio
Vai all'articolo

Essere Digitali, al via gli incontri sui servizi online del Comune di Terni

No comments

Il DigiPASS di Terni ha organizzato un ciclo di sei incontri formativi con lo scopo di fornire alla popolazione residente del Comune di Terni un’introduzione a tutti i servizi online messi a disposizione dall’Amministrazione comunale.

L’uso dei servizi digitali permette di semplificare l’accesso ai servizi pubblici senza code e nella massima rapidità comodamente da casa: certo occorre essere in grado di fruire, con una certa dimestichezza, della tecnologia e questo potrebbe essere un problema per i cittadini che hanno un’età anagrafica avanzata e sono più in difficoltà con le opportunità offerte dal digitale.

Per questo motivo, con un calendario di appuntamenti in presenza ma anche in remoto tramite i canali social del Comune di Terni e di DigiPASS Umbria, è stato avviato il ciclo di appuntamenti formativi di cui oggi si è tenuto il primo, dedicato alla trasformazione digitale che sta interessando la Pubblica Amministrazione.

I prossimi appuntamenti sono stati fissati per il 17 maggio e il 9 giugno.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Terni.

Smart NationEssere Digitali, al via gli incontri sui servizi online del Comune di Terni
Vai all'articolo

Il Comune di Castellabate aderisce all’albo pretorio digitale

No comments

Il Comune di Castellabate ha approvato l’adesione al progetto Albo Pretorio digitale 4.0 per consentire la digitalizzazione degli Enti.

Si tratta di un’iniziativa di trasformazione digitale che porta all’installazione di info point digitali in grado di trasmettere informazioni di pubblico interesse in modalità multilingua: è previsto anche il supporto di un’apposita app.

I pannelli utilizzati sono a basso impatto ambientale e verranno installati nelle vicinanze della Casa Comunale per offrire informazioni ai cittadini e turisti in modo completamente digitale: le informazioni rese riguarderanno comunicazioni istituzionali, informazioni turistiche e di pubblica utilità.

L’adesione al progetto è a titolo completamente gratuito.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Castellabate.

Smart NationIl Comune di Castellabate aderisce all’albo pretorio digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Biella estende lo Sportello Unico Digitale

No comments

Il Comune di Biella potenzia lo Sportello Unico Digitale, già attivo per diverse istanze riguardanti settore come le attività produttive, l’edilizia o i tributi.

Da domani infatti saranno abilitate anche le iscrizioni online agli asili nido con la possibilità di consultare, scaricare, compilare e inoltrare le istanze per iscrivere i figli alle strutture comunali.

Per poter accedere alle procedure è necessario autenticarsi mediante un’identità digitale come per esempio lo SPID, la CIE o la CNS.

Lo Sportello Unico Digitale è uno strumento imprescindibile che, progressivamente, sostituirà tutte le operazioni in presenza presso gli sportelli fisici in modo da permettere la piena realizzazione della PA digitale.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Biella.

Smart NationIl Comune di Biella estende lo Sportello Unico Digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Cagliari riapre lo sportello per supportare l’uso dei servizi digitali

No comments

Il Comune di Cagliari ha riaperto ufficialmente lo sportello per supportare i cittadini nell’utilizzo dei servizi digitali pubblici.

Lo sportello, di cui avevamo già parlato, consente alla cittadinanza del Comune di Cagliari di ottenere un aiuto efficace per imparare ad usare i servizi digitali messi a disposizione della comunità da parte dell’Ente: la difficoltà nell’uso delle nuove tecnologie impatta significativamente sulla loro efficacia in quanto servizi pubblici, pur pienamente funzionanti, sono del tutto inutili se non fruiti dalla popolazione.

L’iniziativa viene gestita direttamente da otto tecnici del personale del cantiere Lavoras distribuiti in tre sportelli cittadini: la formazione dei tecnici prevede la possibilità di supportare i cittadini su diversi argomenti fra cui l’attivazione dell’identità digitale SPID, l’uso della PEC, della CNS e del fascicolo sanitario elettronico oltre ovviamente a tutti i servizi online messi a disposizione dal Comune e delle altre Pubbliche Amministrazioni.

Gli sportelli sono aperti da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 12.30: oltre agli sportelli viene messo a disposizione anche un call center dedicato chiamando al numero 0706778000, dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cagliari.

smartnationIl Comune di Cagliari riapre lo sportello per supportare l’uso dei servizi digitali
Vai all'articolo

Informatica Alto Adige, Lepida, Pasubio Tecnologia e Trentino Digitale insieme per l’innovazione della PA

No comments

Informatica Alto Adige, Lepida, Pasubio Tecnologia e Trentino Digitale hanno siglato un accordo per avviare attività di interesse comune focalizzate sull’innovazione della PA.

Le quattro società a capitale pubblico di Emilia-Romagna, Trentino Alto Adige e Veneto inizieranno uno scambio di informazioni e conoscenze nell’ambito ICT per dare luogo ad un confronto su diverse tematiche quali la cybersicurezza, lo sviluppo di servizi e app, la connettività e il mondo dell’IoT.

L’obiettivo è trovare nuove opportunità in grado di migliorare i servizi erogati dalla PA con un beneficio apprezzabile dai cittadini.

L’innovazione della filiera digitale è un passo importante per determinare positive ricadute sui territori e sulla popolazione residente che dovrebbe quindi poter fruire di servizi di nuova generazione che aiuteranno anche le imprese ad essere più competitive.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Lepida.

Smart NationInformatica Alto Adige, Lepida, Pasubio Tecnologia e Trentino Digitale insieme per l’innovazione della PA
Vai all'articolo

Il Comune di Trevi avvia lo Sportello Unico Telematico

No comments

Il Comune di Trevi ha avviato lo Sportello Unico Telematico (SUT) come punto di accesso per il cittadino per rivolgersi all’Amministrazione comunale per la consegna di documenti e per l’accesso ai vari servizi messi a disposizione alla popolazione residente.

Ogni cittadino potrà quindi fruire di questo innovativo strumento per presentare istanze, dichiarazioni, segnalazioni on line tramite procedure guidate e facilmente accessibili: il servizio può essere utilizzato tramite identità digitale, come per esempio lo SPID.

Il nuovo SUT sostituisce il portale SUAPE, ossia lo Sportello Unico per le Attività Produttive e Urbanistiche, con l’obiettivo di efficientare le procedure burocratiche e migliorare l’esecuzione delle pratiche pubbliche snellendo il lavoro degli uffici comunali.

L’innovazione permette di avvicinarsi a grandi passi verso la totale dematerializzazione dei documenti e ponendo le basi per la completa digitalizzazione dei servizi della città.

Maggiori informazioni sul sito del Somune di Trevi.

Smart NationIl Comune di Trevi avvia lo Sportello Unico Telematico
Vai all'articolo

Online Insieme, il servizio del Comune di Cassano d’Adda per aiutare i cittadini resistenti al digitale

No comments

Il Comune di Cassano d’Adda ha lanciato una nuova iniziativa di facilitazione digitale chiamata Online Insieme: si tratta di un servizio in aiuto alla gestione delle pratiche da inviare telematicamente e indicato per tutti coloro che hanno difficoltà con l’uso delle nuove tecnologie.

Dovendo infatti passare ad una progressiva dematerializzazione, il Comune di Cassano d’Adda si è trovato ad affrontare il problema della fruibilità dei servizi digitali soprattutto da parte delle categorie di utenti che per questioni anagrafiche, culturali o linguistiche, sono tipicamente in difficoltà nell’uso di smartphone, tablet e computer.

Con la diffusione dell’identità digitale, come per esempio lo SPID o la CIE, ma anche dei vari servizi online erogati dal Comune e dagli altri Enti pubblici, chiunque si trovi in difficoltà nell’uso dei servizi digitali risulta, di fatto, escluso digitalmente.

Per questo il Comune di Cassano d’Adda ha introdotto uno sportello, chiamato appunto Online Insieme, che è rivolto a chi necessiti supporto nell’uso di SPID, nell’utilizzo della CIE, nell’accesso ai servizi online comunali per presentare le pratiche da casa, nello scaricamento dei certificati direttamente dall’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente.

Lo sportello è attivo su appuntamento tramite l’apposita pagina oppure inviando una mail ai servizi demografici o ancora telefonando al numero 0363 366226.

Smart NationOnline Insieme, il servizio del Comune di Cassano d’Adda per aiutare i cittadini resistenti al digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Trento pubblica un questionario per conoscere il rapporto fra cittadinanza e digitale

No comments

Il Comune di Trento, così come recentemente ha fatto il Comune di Modena, ha lanciato un questionario per conoscere l’opinione dei cittadini in merito alle modalità di accesso e utilizzo dei servizi digitali che, sempre di più, stanno diventando centrali anche in seguito a quanto accaduto con la pandemia.

Il miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei servizi digitali pubblici passa attraverso un’interazione continua e precisa con la popolazione residente.

Il Comune di Trento ha quindi raccolto una serie di domande da somministrare alla popolazione per raccogliere da cittadini, professionisti e imprese i feedback sulla fruizione dei servizi digitali rilasciati dal Comune.

Lavorando insieme agli utenti si stimola la creazione di valore comune e si consente l’avvio di politiche di innovazione che rispondano alle esigenze concrete di chi utilizza i servizi digitali.

Tra le domande previste ve ne sono alcune che permettono di indagare le modalità di accesso dei cittadini ai servizi digitali, la loro frequenza d’uso, i loro limiti e i loro punti di forza.

Il questionario sarà compilabile online fino a lunedì 18 aprile ed è stato creato in collaborazione con FPA e con la partecipazione ad ICity Club, l’osservatorio della trasformazione digitale urbana di FPA.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Trento.

Smart NationIl Comune di Trento pubblica un questionario per conoscere il rapporto fra cittadinanza e digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Modena lancia un questionario per conoscere il rapporto fra cittadinanza e digitale

No comments

Il Comune di Modena ha rilasciato un questionario per conoscere il rapporto fra cittadinanza e digitale: con l’aumentare della centralità dei servizi tecnologici infatti, soprattutto in relazione all’accelerazione impressa dalla pandemia, i cittadini sono chiamati a partecipare sempre più attivamente alla vita del Comune per il tramite del digitale esprimendo in questo modo i propri diritti.

La piena cittadinanza digitale è strettamente correlata all’inclusione sociale: un cittadino che non è in grado di utilizzare al meglio i servizi digitali messi a disposizione dal Comune sarà infatti progressivamente impossibilitato a partecipare alla vita della comunità e fruire delle opportunità messe a disposizione dal territorio.

Per questo motivo il Comune di Modena intende recepire l’opinione dei cittadini e le modalità di accesso e di utilizzo dei servizi digitali con il preciso obiettivo di migliorarne efficacia ed efficienza tramite una collaborazione attiva finalizzata alla creazione di valore e all’avvio di politiche innovative che siano a misura della comunità.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Modena.

Smart NationIl Comune di Modena lancia un questionario per conoscere il rapporto fra cittadinanza e digitale
Vai all'articolo