ANPR, completato il percorso di inclusione dei Comuni italiani

No comments

Il Comune siciliano di San Teodoro è l’ultimo ad essere entrato in ANPR concludendo così il percorso ormai iniziato da alcuni anni che aveva l’obiettivo, ora raggiunto, di inserire tutti i dati anagrafici degli italiani in una piattaforma centralizzata gestita dal Ministero dell’Interno.

Tutti gli italiani residenti nei 7.903 comuni del Paese e quelli residenti all’Estero iscritti all’AIRE ora possono autenticarsi, tramite identità digitale, sul sito dedicato attraverso cui possono verificare e chiedere l’eventuale correzione di errori presenti sui dati anagrafici ma soprattutto visualizzare le informazioni anagrafiche e ottenere certificati aventi valore di legge, eventualmente stampabili.

Dal 15 novembre 2021 è possibile scaricare 14 tipologie diverse di certificati digitali, dalla nascita al matrimonio: per ottenere questi certificati è necessario utilizzare la propria identità digitale, SPID o CIE.

Nei prossimi mesi l’anagrafe online sarà arricchita di ulteriori servizi per il cittadino come le procedure di cambio di residenza.

Tutti i servizi sono accessibili dal sito: anagrafenazionale.gov.it o anagrafenazionale.interno.it.

Maggiori informazioni nel comunicato del Ministero dell’Interno.

Smart NationANPR, completato il percorso di inclusione dei Comuni italiani
Vai all'articolo

CIE, il Comune di Milano digitalizza l’acquisizione delle fototessere

No comments

Il Comune di Milano ha installato all’interno dell’ufficio dell’anagrafe e nei dodici uffici periferici quindici cabine automatiche destinate ad aiutare i cittadini per la procedura di scatto della fototessera necessaria ai fini del rilascio della CIE.

Questo servizio permette di acquisire una foto conforme ai parametri ICAO, acronimo per International Civil Aviation Organization, che rappresentano uno standard per garantire livelli adeguati di sicurezza per l’intero sistema di emissione della carta d’identità.

La foto, una volta scattata, viene caricata in automatico in formato digitale all’interno del sistema informatico comunale con il rilascio per il cittadino di una copia stampata corredata di un codice che è possibile consegnare all’operatore per ricercare la fototessera nel sistema digitale comunale e quindi associarla alla pratica di richiesta CIE.

Attraverso questa innovazione si risolvono definitvamente alcune criticità legate al metodo tradizionale di acquisizione delle foto e successivo caricamento manuale che spesso hanno creato disagi ai cittadini.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Milano.

Smart NationCIE, il Comune di Milano digitalizza l’acquisizione delle fototessere
Vai all'articolo

Il Comune di Bosco Chiesanuova offre ai residenti un indirizzo PEC

No comments

Grazie ad una convenzione sottoscritta tra il Comune di Bosco Chiesanuova, Anutel e Aruba, l’Amministrazione del comune del veronese ha messo a disposizione dei cittadini l’utilizzo gratuito per un anno di una casella di PEC con un gigabyte di spazio a disposizione.

Il Comune, infatti, ha predisposto ottocento caselle di posta elettronica certificata attivabili gratuitamente per il primo anno da parte dei cittadini maggiorenni di Bosco Chiesanuova che siano titolari di rapporti con gli uffici e i servizi del Comune e che non siano già proprietari di un indirizzo PEC.

Ciascun indirizzo ha 1 Gb di spazio disponibile e verrà impiegato dagli uffici del Comune per l’invio di tutti gli atti che interessano coloro che decideranno di attivarla fra cui tributi e ogni ulteriore comunicazione inerente i servizi comunali in genere.

Evidente il risparmio per il cittadino e per l’Ente: grazie a questa innovazione vi è un sostanziale azzeramento delle raccomandate cartacee e un sensibile abbattimento dei costi tanto per l’Amministrazione quanto per gli utenti.

Dopo il primo anno le condizioni di fornitura sono soggette a cambiamento e sarà il richiedente a decidere cosa fare: la disponibilità delle PEC è vincolata all’ordine cronologico di ricezione delle richieste da presentate tramite compilazione del modulo di richiesta scaricabile dal sito del Comune e poi inviato via mail all’indirizzo infopecgratuitacittadini@comune.boscochiesanuova.vr.it.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Bosco Chiesanuova.

Smart NationIl Comune di Bosco Chiesanuova offre ai residenti un indirizzo PEC
Vai all'articolo

Il Comune di Biella accentra i servizi nello Sportello Unico Digitale

No comments

Il Comune di Biella ha riorganizzato lo Sportello Unico per l’Edilizia e lo Sportello Unico per le Attività Produttive integrandoli e dando vita allo Sportello Unico Digitale.

Si tratta di un unico punto di accesso ideato per la presentazione di istanze, comunicazioni e documenti relativi ai precedenti sportelli al fine di efficientare il rapporto con i cittadini.

Tutte le pratiche di competenza saranno gestite in modalità telematica pertanto gli utenti privati e i professionisti saranno chiamati ad utilizzare questo nuovo canale che sarà operativo a partire dal 3 gennaio.

Tutte le pratiche presentate prima di questa data potranno essere ultimate utilizzando le vecchie procedure per permettere che i procedimenti si concludano.

Smart NationIl Comune di Biella accentra i servizi nello Sportello Unico Digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Brugherio apre uno sportello dedicato alla facilitazione digitale

No comments

Il Comune di Brugherio ha aperto uno sportello dedicato alla facilitazione digitale: si tratta di un’iniziativa che muove le fila dal progetto avviato proprio da Smart Nation a febbraio 2019 denominato Casa Digitale che coinvolge tre Comuni, Monza, Vedano al Lambro e Brugherio.

Lo sportello aiuta i cittadini di Brugherio che hanno difficoltà con la tecnologia offrendo un approccio innovativo in modalità 1 a 1: chiunque non sia in grado di utilizzare servizi digitali privati e pubblici potrà prenotare un appuntamento di un’ora, riprenotabile se neccario, e affrontare un percorso formativo che lo porterà a diventare pienamente autonomo.

Collocato negli spazi pubblici dell’ex oratorio di Santa Maria Bambina, lo sportello di facilitazione digitale è operativo dalle 10.00 alle 14.00, dal lunedì al venerdì.

Il servizio è completamente gratuito per chi intende fruirne ed erogherà supporto anche per l’inoltro di pratiche o bandi pubblici online.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Brugherio.

Smart NationIl Comune di Brugherio apre uno sportello dedicato alla facilitazione digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Polesella accelera la transizione digitale

No comments

Il Comune di Polesella ha progressivamente adeguato gli strumenti a sua disposizione per tenere il passo nel processo di trasformazione digitale che coinvolge la Pubblica Amministrazione: in particolare, per rendere più semplice l’accesso ai servizi digitali pubblici da parte della cittadinanza, l’Ente ha in questi giorni avviato una serie di servizi che porteranno Polesella progressivamente ad essere un comune sempre più digitale.

Nello specifico l’innovazione più importante introdotta è lo sportello digitale del cittadino che consiste in un servizio semplice di accesso ai principali servizi che l’Amministrazione ha messo in campo quali il servizio di consultazione IMU e TARI per verificare la propria situazione contributiva IMU e TARI per l’anno corrente e di stampare Moduli F24 precompilati e il servizio di modulistica online per la dichiarazione di iscrizione, cessazione e riduzione TARI.

In questo modo i cittadini possono accedere e gestire la propria situazione tributaria in autonomia.

L’accesso al servizio avviene tramite identità digitale, come per esempio lo SPID, comodamente da qualsiasi dispositivo quali smartphone, tablet o pc desktop.

Smart NationIl Comune di Polesella accelera la transizione digitale
Vai all'articolo

ANPR, da oggi i cittadini possono scaricare i certificati anagrafici online

No comments

Da oggi grazie ad ANPR, l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, è possibile scaricare certificati anagrafici digitali comodamente online tramite qualsiasi dispositivo e previa autenticazione utilizzando un’identità digitale.

Ieri avevamo comunicato l’avvenuto download, in anteprima, del primo certificato digitale da parte del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: oggi tutti i cittadini potranno effettuare la medesima operazione per proprio conto o per un familiare senza più bisogno di recarsi allo sportello e fare lunghe file.

I certificati digitali ottenibili tramite ANPR sono 14: il certificato anagrafico di nascita, il certificato anagrafico di matrimonio, il certificato di cittadinanza, il certificato di esistenza in vita, il certificato di residenza, il certificato di residenza aire, il certificato di stato civile, il certificato di stato di famiglia, il certificato di residenza in convivenza, il certificato di stato di famiglia aire, il certificato di stato di famiglia con rapporti di parentela, il certificato di stato libero, il certificato anagrafico di unione civile e il certificato di contratto di convivenza.

I certificati digitali sono disponibili in modalità multilingua per i comuni con plurilinguismo e per l’anno 2021 non richiederanno il pagamento del bollo essendo del tutto gratuiti: potranno inoltre essere rilasciati anche in forma contestuale, ciò significa che un certificato di cittadinanza, esistenza in vita e residenza potranno essere richiesti in un unico documento digitale.

Il servizio, inoltre, consentirà di visualizzare l’anteprima del documento per verificare la correttezza dei dati prima di effettuare il download in pdf e ottenerne la consegna via mail.

Maggiori dettagli nel comunicato del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale.

Smart NationANPR, da oggi i cittadini possono scaricare i certificati anagrafici online
Vai all'articolo

Il Comune di Castelfiorentino attiva i servizi anagrafici online

No comments

Il Comune di Castelfiorentino ha attivato i servizi anagrafici online in modo da consentire alla cittadinanza di ottenere certificati anagrafici in tempo reale senza dover sostenere code.

Da oggi è infatti possibile collegarsi al portale dedicato tramite le credenziali di accesso SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, anche se a breve sarà possibile collegarsi anche tramite la CIE in osservanza delle previsioni normative vigenti.

I certificati ottenibili sono diversi a partire dallo stato di famiglia passando per quelli di residenza, nascita, morte e matrimonio: sono esclusi i certificati da utilizzare all’Estero che richiedono la firma del funzionario in originale.

Tutti i certificati possono essere scaricati o inoltrati elettronicamente e sono corredati da un QRCode per verificarne l’autenticità tramite il portale dell’ANPR, l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente.

Non devono corrispondersi i diritti di segreteria ma è prevista l’imposta di bollo salvo per le esenzioni previste per legge che quindi tendenzialmente richiede il possesso di una marca da bollo e relativo identificativo da apporre sul certificato almeno fintanto che anche l’imposta di bollo non sarà rimossa da parte del Ministero dell’Interno.

Tramite il nuovo portale il cittadino può inoltre presentare la dichiarazione di residenza online, la richiesta di cambio indirizzo e il monitoraggio dell’andamento delle pratiche.

Per i servizi non erogati dal portale è invece necessario rivolgersi all’ufficio anagrafe prenotando un appuntamento al numero 0571.686360 o tramite mail.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Castelfiorentino.

Smart NationIl Comune di Castelfiorentino attiva i servizi anagrafici online
Vai all'articolo

Il Comune di Catania estende i servizi digitali per i cittadini

No comments

A Catania l’Amministrazione comunale punta sull’innovazione e amplia la proposta di servizi offerti in modalità digitale, accessibili comodamente online da parte della popolazione residente.

L’ampliamento riguarda la possibilità di presentare domande per l’ottenimento dei tesserini venatori, l’esenzione della TARI o il pagamento delle mense scolastiche.

Del resto Catania risulta essere uno dei Comuni in Italia a più alto tasso di maturità digitale in termini di servizi resi alla popolazione anche grazie ad un intenso lavoro che nell’ultimo triennio ha permesso di efficientare notevolmente la macchina comunale garantendo alla popolazione residente servizi tecnologici usabili e funzionanti.

L’accesso ai servizi digitali del Comune avviene tramite identità digitale, SPID o CIE, attraverso il portale Catania Semplice che presenta diverse sezioni tematiche: servizi scolastici, mobilità e viabilità, ecologia e ambiente, urbanistica, tributi, attività produttive, servizi demografici, archivio generale e storico, polizia municipale e richiesta accreditamento Enti.

Ogni sezione ovviamente contiene le singole attività effettuabili tramite smartphone, tablet o computer con la possibilità di scaricare in formato elettronico i certificati di cui il cittadino dovesse aver bisogno: nel caso dovesse esserci della documentazione non scaricabile in modo automatico, sarà possibile richiedere l’invio tramite PEC.

Per coloro che dovessero avere difficoltà con le nuove tecnologie, le istanze potranno essere presentate anche grazie all’assistenza effettuata da CAF e patronati previa registrazione sul portale Catania Semplice.

Smart NationIl Comune di Catania estende i servizi digitali per i cittadini
Vai all'articolo

Il Comune di Acqui Terme attiva i servizi anagrafici digitali

No comments

I cittadini di Acqui Terme hanno una nuova possibilità per interfacciarsi con il proprio Comune: l’Ente locale ha infatti attivato il rilascio online dei certificati anagrafici.

Si tratta di un’iniziativa che subirà ulteriori evoluzioni ed implementazioni per assicurare un servizio sempre più fruibile e completo: tutti i cittadini interessati potranno, grazie ad un dispositivo elettronico come smartphone e tablet, interfacciarsi digitalmente con gli uffici comunali e richiedere i propri certificati anagrafici come per esempio lo stato famiglia o l’atto di nascita.

Se la richiesta viene effettuata da un computer con annessa stampante, il richiedente potrà effettuare la stampa comodamente da casa.

L’accesso al servizio avviene tramite l’identità digitale SPID, la CIE oppure la CNS.

Questa innovazione evita code e attese allo sportello a tutti i cittadini che vorranno utilizzare le nuove tecnologie per fruire dei servizi demografici e si aggiunge ad una serie di migliorie nel percorso di transizione digitale iniziato dal Comune di Acqui Terme che ha subito in passato una serie di difficoltà che ne hanno rallentato lo sviluppo.

Basti pensare che tutti gli atti principali, quali delibere e determine, vengono ormai predisposti e approvati digitalmente per poi essere conservati elettronicamente; il Comune di Acqui Terme inoltre ha integrato il circuito PagoPA per il pagamento delle spese dovute al Comune e nelle prossime settimane verrà rafforzato il portale dei Tributi.

Maggiori informazioni nel comunicato da parte del Comune di Acqui Terme.

Smart NationIl Comune di Acqui Terme attiva i servizi anagrafici digitali
Vai all'articolo