Il Comune di Rimini introduce PagoPA

No comments

Il Comune di Rimini ha predisposto il proprio portale istituzionale ad accogliere i pagamenti da parte dei cittadini tramite il sistema pubblico PagoPA, lo standard della Pubblica Amministrazione in materia di pagamenti evoluti.

Dal 1° luglio 2020 qualsiasi pagamento indirizzato al Comune di Rimini viene gestito dalla nuova piattaforma PagoPA garantendo al cittadino la massima sicurezza ma soprattutto una facilità di utilizzo che punta ad avvicinare la popolazione all’uso dei sistemi evoluti di pagamento.

La piattaforma potrà essere utilizzata per effettuare il pagamento delle sanzioni per violazione del codice della strada, dei diritti di segreteria per le pratiche edilizie, dei canoni e concessioni di fabbricati di proprietà comunale, delle tasse per l’accesso ai concorsi o ancora per la denuncia per inizio attività.

Si potrà inoltre inserire il codice d’avviso contenuto in un avviso di pagamento ed espletare in pochi passaggi le operazioni di pagamento selezionando uno dei tanti prestatori del servizio, come per esempio un istituto di credito o un sistema di moneta elettronica, e procedere con il versamento scegliendo uno dei canali tecnologici a disposizione, un conto web, un bancomat, una carta di credito, una carta prepagata o un dispositivo mobile.

Per utilizzare PagoPA è necessario avere un’identità digitale SPID che può essere richiesta direttamente anche presso il Comune di Rimini, attraverso il proprio Ufficio Relazioni con il Pubblico che effettua il riconoscimento delle identità digitali per conto del provider Lepida.

Maggiori informazioni nel comunicato del sito del Comune di Rimini.

Smart NationIl Comune di Rimini introduce PagoPA
Vai all'articolo

Il Comune di Città di Castello accelera sui processi di digitalizzazione

No comments

La Giunta di Città di Castello velocizza il processo di transizione digitale del Comune e, in particolare, dei servizi alla cittadinanza erogati dall’Amministrazione comunale tifernate.

Sono stati infatti implementati, sul sito internet comunale, delle apposite scorciatoie che puntano ai servizi online per presentare le domande per gli asili nido e, da questo lunedì, le domande per ottenere i contributi sugli affitti: progressivamente verranno inserite nuove funzioni.

Tra i servizi disponibili è stato attivato il sistema di pagamenti che permette di concludere le operazioni di saldo senza muoversi di casa: la piattaforma utilizzata è quella di PagoPA – Pago Umbria ed è impiegabile per tutti i pagamenti di competenza comunale, compresa la cassa economale.

Per tutti coloro che avessero necessità di un contatto con gli uffici, nel rispetto delle linee guida dettate dalla gestione dell’epidemia di COVID-19, occorrerà sfruttare l’apposito sistema di prenotazione via web integrato con il sistema di tracciamento degli ingressi da parte degli utenti esterni che ha completamente rimpiazzato il registro cartaceo con il quale era stato disposto di raccogliere i dati anagrafici degli utenti e di qualsiasi altro soggetto che a qualche titolo avesse ed ha accesso agli uffici comunali.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa del Comune.

Smart NationIl Comune di Città di Castello accelera sui processi di digitalizzazione
Vai all'articolo

PagoPA arriva in Sardegna

No comments

Il servizio PagoPA, l’infrastruttura tecnologica per effettuare pagamenti verso la Pubblica Amministrazione, sbarca in Sardegna grazie alla Direzione generale degli Affari generali: da domani 16 settembre i cittadini potranno effettuare pagamenti elettronici verso gli Enti aderenti.

Il servizio PagoPA è previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) ed è accessibile online tramite l’apposito sito regionale: esso risulta già integrato con il servizio di autenticazione SPID e con altre modalità di autenticazione quali la Carta Nazionale dei Servizi (tessera sanitaria), con lo Sportello unico dei servizi della Regione Sardegna e con il sevizio Digital Buras.

In maniera semplice, standardizzata ed affidabile tutti coloro che devono versare tributi, tasse, utenze, rette, quote associative, bolli e qualsiasi altro tipo di pagamento saranno in grado di procedere senza alcuna difficoltà e totalmente online.

Gli Enti coinvolti sono diversi e progressivamente riguarderanno tutti i Comuni della Regione Sardegna; il servizio sarà poi esteso ad altri soggetti, come aziende a partecipazione pubblica, scuole, università e comparto della sanità.

Lo scopo è quello di rendere la Sardegna una regione davvero digitale e sempre più vicina al cittadino.

Gli Enti coinvolti immediatamente da domani sono trentacinque e per la maggior parte Comuni quali Banari, Baradili, Barumini, Cargeghe, Dorgali, Elmas, Escalaplano, Galtelli, Guspini, Marrubiu, Olbia, Padria, San Basilio, Sant’Andrea Frius, Segariu, Senis, Serrenti, Siamaggiore, Siapiccia, Siddi, Sini, Siris, Suelli, Tempio Pausania, Tissi, Tramatza, Turri, Uras, Usellus, Villanovaforru, Zeddiani, poi Consiglio regionale, Ersu Cagliari e Laore.

Smart NationPagoPA arriva in Sardegna
Vai all'articolo

PagoPa diventa un soggetto giuridico autonomo per la diffusione dei pagamenti digitali

No comments

Il Team per la Trasformazione Digitale ha annunciato che la piattaforma PagoPa diventa a tutti gli effetti un soggetto giuridico autonomo: viene infatti costituita sottoforma di società per azioni interamente partecipata dallo Stato e sotto la vigilanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La nascita di questo nuovo soggetto è stata comunicata sul blog del Team per la Trasformazione Digitale ed è determinata dalla volontà di dare autonomia e vigore all’azione di diffusione dei pagamenti digitali nel Paese: il nuovo soggetto infatti sarà così libero di rispondere alle regole del mercato godendo di un’autonomia e una sostenibilità economica potendosi preoccupare esclusivamente di essere efficace nella propria missione.

La nuova società ingloberà tutte le attività gestite dal sistema PagoPa oltre ad occuparsi della realizzazione della Piattaforma digitale nazionale dati (Pdnd) e dello sviluppo di Progetto Io, l’app che consente ai cittadini di interagire con la Pubblica Amministrazione tramite il proprio smartphone.

PagoPa continuerà a collaborare con Banca d’Italia, con le PA nazionali e locali come anche con i prestatori di servizi di pagamento garantendo loro la possibilità di integrarsi all’interno del sistema unico utilizzato dai cittadini per effettuare pagamenti verso la PA.

Smart NationPagoPa diventa un soggetto giuridico autonomo per la diffusione dei pagamenti digitali
Vai all'articolo

Il Comune di Castellabate integra la piattaforma PagoPA

No comments

Per consentire ai cittadini una più agevole procedura per effettuare i pagamenti online relativi ad imposte e servizi verso la Pubblica Amministrazione il Comune di Castellabate ha introdotto ufficialmente da oggi il sistema PagoPA.

La piattaforma riveste un ruolo cardine nel programma di digitalizzazione del Paese perché i pagamenti rappresentano una delle più delicate e strategiche direttrici che coinvolgono il rapporto fra cittadini e PA: a tale proposito PagoPA è a tutti gli effetti una soluzione trasparente e sicura che rende più semplici i versamenti verso la PA.

Il nuovo servizio viene introdotto a Castellabate attraverso la tecnologia offerta dal Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea in sinergia con la Bcc di Buccino e dei Comuni Cilentani.

PagoPA è una modalità standardizzata di pagamento utilizzabile tramite diversi strumenti e canali: è accessibile dal sito del Comune ma anche attraverso sportelli fisici e virtuali messi a disposizione dai cosiddetti Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP).

Nel caso del Comune di Castellabate il servizio è disponibile per effettuare pagamenti per servizi come la TARI o il canone per le lampade votive.

Smart NationIl Comune di Castellabate integra la piattaforma PagoPA
Vai all'articolo

A Milano cresce il numero delle adesioni al servizio di notifica online della TARI

No comments

Milano si riconferma città particolarmente lungimirante sul fronte del digitale e segna un ulteriore successo, in termini di numeri, relativamente ad uno dei propri servizi online.

Ben 69.918 cittadini infatti hanno aderito volontariamente al sistema di notifica digitale della TARI: si tratta di una procedura che consente di ricevere automaticamente l’avviso di pagamento in formato digitale tramite la propria casella di posta elettronica.

Il servizio, rapportato con il 2018 ossia l’anno di introduzione, è cresciuto ben del 50%.

Tutti coloro che riceveranno l’avviso digitale avranno anche accesso ad un breve video personalizzato e interattivo contenente tutte le informazioni utili sulla tassa rifiuti, gli importi dovuti e le modalità di pagamento.

Per coloro che decidessero di pagare immediatamente la notifica sarà possibile effettuare le operazioni necessarie attraverso il sistema PagoPA sul portale del Comune di Milano.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Milano.

Smart NationA Milano cresce il numero delle adesioni al servizio di notifica online della TARI
Vai all'articolo

Il Comune di Milano attiva la trasmissione online di alcune pratiche dello Sportello Unico Edilizia

No comments

Dalla giornata di oggi il Comune di Milano ha attivato la possibilità di presentare alcune pratiche edilizie direttamente online per cittadini e professionisti invece di recarsi allo Sportello Unico di via Bernina.

Il servizio permette di trasmettere via internet, comodamente da casa o dal proprio ufficio, le seguenti documentazioni:

  1. Certificazioni e dichiarazioni di conformità degli impianti ai sensi del DM 37/2008
  2. Progetti della rete interna di fognatura relativi a reti interne ai fabbricati esistenti, oltre a modifiche e richieste di allacciamento
  3. Comunicazioni di messa in esercizio di ascensori e montacarichi
  4. Certificati relativi alle destinazioni urbanistiche e ai diritti edificatori secondo il Piano di Governo del Territorio

Accesso al SUE tramite impresainungiorno.gov.it

L’accesso ai servizi online dello Sportello Unico Ediliza del Comune di Milano avviene tramite la piattaforma impresainungiorno.gov.it attraverso SPID o PIN della Carta Nazionale dei Servizi o della Carta Regionale dei Servizi.

Effettuato l’accesso, l’utente è reindirizzato alla piattaforma online dello Sportello Unico per l’Edilizia del Comune di Milano dove può compilare le pratiche necessarie e pagare eventuali diritti attraverso il sistema di pagamenti PagoPa: in caso di necessità sono inoltre disponibili due videotutorial per comprendere meglio i vari passaggi.

Smart NationIl Comune di Milano attiva la trasmissione online di alcune pratiche dello Sportello Unico Edilizia
Vai all'articolo

A Gallarate uno sconto per chi paga la TARI tramite PagoPA

No comments

La normativa in vigore prevede che tutte le PA aderiscano alla piattaforma online PagoPA, una soluzione digitale fortemente voluta dal Team per la Trasformazione Digitale al fine di semplificare le modalità di pagamento verso la Pubblica Amministrazione.

L’obbligo non è esteso ai gestori di pubblici servizi che possono aderirvi facoltativamente laddove non forzati per legge in determinati casi: ma proprio questa libertà di scelta ha originato una non veloce crescita del numero di soggetti aderenti che hanno raggiunto le 12.810 unità con altre 3.798 che lo hanno fatto solo formalmente.

Per aumentare le adesioni occorre che la popolazione inizi ad utilizzare massivamente i servizi digitali ma, per farlo, occorrono incentivi a modificare abitudini radicate.

Per ottenere questo obiettivo il Comune di Gallarate ha pensato di introdurre appositi incentivi: in città infatti chiunque decida di pagare la TARI online ha uno sconto di 5 Euro se stampa autonomamente il modello F24 utilizzato per il pagamento.

Se invece viene utilizzato il sistema PagoPA direttamente dall’apposita sezione del sito del Comune, rendendo l’operazione completamente dematerializzata, lo sconto è elevato a 10 Euro.

In questo modo sono i cittadini stessi a parlare del sistema PagoPA e a far circolare la notizia rendendo il passaparola il metodo migliore per diffondere l’utilità del servizio.

Smart NationA Gallarate uno sconto per chi paga la TARI tramite PagoPA
Vai all'articolo

PagoPA introduce novità relative ai pagamenti digitali

No comments

Nel cammino di avvicinamento ad un sistema di pagamento efficiente e pienamente digitale, la struttura di PagoPA fa un ulteriore passo avanti introducendo alcune significative novità.

In primo luogo la piattaforma dei pagamenti della Pubblica Amministrazione si arricchisce di un nuovo servizio di mobile payment, Satispay.

L’app di mobile payment entra a pieno titolo nel Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione come ulteriore sistema per la facilitazione dei pagamenti consentendo al contribuente di snellire le procedure di trasferimento di denaro.

Per tutto il 2017 i costi delle transazioni saranno gratuite per chi paga, mentre a partire dal 2018 le commissioni saranno pari a 20 centesimi per i pagamenti superiori ai 10 euro e zero per importi inferiori a tale cifra.

Non solo, da gennaio 2018 infatti il bollo auto si potrà pagare online all’ACI senza che sia applicata la commissione di 1,87 euro: un’ulteriore agevolazione che dovrebbe suggerire al contribuente l’uso di PagoPA.

Per fine dicembre verrà inoltre rilasciata la nuova versione di PagoPA con le relative API (Application Programming Interface) che consentiranno alle PA aderenti di potenziare il servizio.

In attesa del nuovo bollettino postale

Tra le innovazioni collegate a PagoPA, il Team per la Trasformazione Digitale guidato da Diego Piacentini è al lavoro con Poste Italiane per ripensare il bollettino postale affinché sia più chiaro e leggibile per i cittadini che mostrano più resistenza alla tecnologia.

Si tratta di un’azione intermedia rispetto alla piena digitalizzazione della cittadinanza perché punta ad utilizzare il cartaceo, rivisto, come un veicolo chiaro e semplice delle nuove opportunità tecnologiche che ai più sfuggono.

L’esempio più immediato è quanto avvenuto a Milano con il nuovo avviso cartaceo di PagoPA proposto con la TARI: un’informazione più semplice infatti contribuisce a fare chiarezza circa i metodi di pagamento utilizzabili, fra cui anche le piattaforme digitali, aumentando l’efficienza degli strumenti di incasso.

Smart NationPagoPA introduce novità relative ai pagamenti digitali
Vai all'articolo

PagoPA disponibile tramite SisalPay

No comments

Effettuare transazioni verso 10.581 amministrazioni pubbliche (Comuni, Regioni, ASL) è adesso molto semplice e alla portata di tutti.
Avevamo già parlato dell’accordo tra AgID e Lottomatica per la disponibilità dei servizi di pagamento di PagoPA: gli effetti di questa collaborazione sono ora realtà.

PagoPA è ora disponibile tramite il circuito SisalPay

La società milanese Sisal, leader nel settore del gioco e nei servizi di pagamento, ha avviato ufficialmente la procedura che permette di effettuare transazioni verso le amministrazioni aderenti tramite il circuito SisalPay.

Sono 40 mila i bar, i tabacchi e le edicole che consentono dunque di poter effettuare diversi pagamenti verso un numero maggiore di strutture della pubblica amministrazione.

Fino ad ora questa possibilità era condizionata dagli accordi tra enti locali e Sisal, adesso invece questa modalità sarà estesa potenzialmente a tutti e si potranno quindi saldare multe, pagare i bolli per la macchina e anche ticket sanitari.

Quello che serve è la consegna del documento di pagamento al rivenditore: il pagamento potrà poi essere effettuato in contanti oppure tramite PagoBancomat, carte di debito e di credito Visa, Mastercard e American Express, fino ad un massimo di 1.000 euro.

Il costo di ogni operazione è di 2 euro.

Lo sviluppo digitale ha modificato la nostra vita e il nostro modo di concepire il ruolo di cittadini e consumatori: è proprio questa la sfida che SisalPay ha deciso di cogliere al volo e portare a termine, sviluppare un nuovo modo di pagare, più rapido e sicuro, un approccio digital-hybrid che prevede l’unione tra la tecnologia digitale e la prossimità dei punti vendita.

Smart NationPagoPA disponibile tramite SisalPay
Vai all'articolo