Google Maps segnala i focolai pandemici locali

No comments

L’ultimo aggiornamento di Google Maps riserva un’interessante novità in relazione al COVID-19: tramite l’icona chiamata livelli infatti è possibile visualizzare la media settimanale dell’incidenza di nuovi casi nell’area della mappa che si sta guardando tramite l’applicazione.

Una visualizzazione coloropletica infatti permette di capire immediatamente, in funzione del colore appunto, la concentrazione di casi da COVID-19 a livello nazionale, regionale e anche in alcune città onde poter prendere decisioni informate sui posti da frequentare e su che itinerari percorrere.

Verrà mostrata la media settimanale dei nuovi casi per 100mila abitanti e una freccia indicherà se i nuovi contagi sono in aumento o in diminuzione.

I colori con cui sono colorate le mappe prevedo il grigio per meno di un 1 caso su 100mila abitanti, il giallo fino a 10 casi, l’arancione fino a 20, l’arancione scuro fino a 30, il rosso fino a 40 e rosso scuro oltre i 40 casi.

Le informazioni vengono estratte dall’Oms e dalle autorità sanitarie locali.

Maggiori informazioni sul blog ufficiale di Google Maps.

Smart NationGoogle Maps segnala i focolai pandemici locali
Vai all'articolo