Regione Veneto investe sulle competenze digitali con la creazione di una rete di centri di facilitazione digitale

No comments

Sono 234 i centri di facilitazione digitale che Regione Veneto si appresta progressivamente ad aprire su tutto il territorio nazionale con una dotazione di oltre 10 milioni di euro di finanziamento per garantire a più di 188 mila cittadini veneti accesso semplice e diffuso ai servizi pubblici digitali.

Si tratta di un importante investimento coerente con le linee programmatiche del PNRR e in particolare con la misura 1.7.2 che prevede l’allocazione di risorse per migliorare la trasformazione digitale del Paese investendo sulla formazione dei cittadini tramite diffusione di competenze digitali di base.

Regione Veneto punterà sull’apertura di sportelli, soprattutto nelle piccole comunità, presidiati da facilitatori digitali in grado di favorire uso sempre più consapevole e sicuro dei servizi digitali da parte soprattutto di anziani, persone in cura e, più in generale, coloro che abitano in luoghi dove l’utilizzo del digitale può fare una sostanziale differenza nell’accesso ai propri diritti come per esempio le aree montane.

Il programma prevede, da subito, che 13 Innovation Lab già attivi presentino progetti relativi all’apertura di centri di facilitazione promuovendo attività volte a coinvolgere e formare i cittadini per poi raggiungere il numero prestabilito di centri distribuiti in modo omogeneo su tutto il territorio del Veneto.

Maggiori informazioni nel comunicato di Regione Veneto.

Smart NationRegione Veneto investe sulle competenze digitali con la creazione di una rete di centri di facilitazione digitale
Vai all'articolo

Nasce 3-I, la nuova società pubblica per la digitalizzazione della PA

No comments

Nasce oggi ufficialmente 3-I S.p.A., la società pubblica ideata per supportare la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana ponendo in essere le strategie di trasformazione digitale destinate alle pubbliche amministrazioni e garantendo lo sviluppo, la manutenzione e la gestione di tutti i servizi informatici e tecnologici che interessano lo Stato.

La nuova società, coerente con gli obiettivi di missione del PNRR e in particolare dalla milestone M1C1 dedicata alla digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA, intende ottimizzare gli investimenti pubblici in materia digitale per assicurare livelli sempre più elevati di sicurezza anche in vista della crescente centralità del tema della cybersecurity collegata all’erogazione dei servizi pubblici digitali.

L’azionariato della nuova software house italiana, che è a capitale e partecipazione interamente pubblici, è composto da 3 soggetti giuridici di primo piano quali INPS, INAIL e ISTAT: il compito primario è lo sviluppo, la manutenzione e la gestione delle soluzioni software e dei servizi informatici di Inps, Inail, Istat, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e altre pubbliche amministrazioni centrali.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa congiunto degli Enti partecipanti.

Smart NationNasce 3-I, la nuova società pubblica per la digitalizzazione della PA
Vai all'articolo

Al via la Piattaforma Digitale Nazionale Dati

No comments

La Piattaforma Digitale Nazionale Dati (PDND) è stata lanciata dal MITD, il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione Digitale, per consentire lo scambio di informazioni tra gli enti e la Pubblica Amministrazione nonché per l’interoperabilità dei sistemi informativi e delle basi dati pubbliche.

Questa piattaforma, prevista espressamente dal PNRR, vuole dare applicazione al principio del once-only, ossia l’inserimento delle informazioni solo una volta: questo principio evidenzia come cittadini e aziende non debbano più fornire dati che la PA già possiede.

Attualmente infatti è ancora diffusa la necessità di ripresentare i medesimi documenti a diversi Enti o, nella peggiore delle ipotesi, a diversi uffici del medesimo Ente: un’inefficienza totale considerando che dovrebbe essere onere delle Pubbliche Amministrazioni occuparsi dello scambio delle informazioni senza gravare sulla popolazione.

Contestualmente alla presentazione della piattaforma, è stato pubblicato il primo avviso per i Comuni interessati con un primo stanziamento di 110 milioni di euro per i Comuni che vogliono pubblicare nel catalogo della PDND le API necessarie all’integrazione dei dati.

La domanda di adesione alla piattaforma deve essere presentata entro il 17 febbraio 2023.

Maggiori informazioni nel comunicato del MITD.

Smart NationAl via la Piattaforma Digitale Nazionale Dati
Vai all'articolo

ISTAT lancia un cruscotto digitale per il monitoraggio del PNRR

No comments

Istat, in collaborazione con la Ragioneria generale dello Stato, lancia un cruscotto digitale per il monitoraggio del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Lo strumento analizza, attraverso gli obiettivi di sviluppo sostenibile SDGs, le diverse missioni del PNRR focalizzandosi sugli indicatori di benessere e sviluppo al fine di elaborare l’andamento degli interventi tenendo anche conto del principio di sostenibilità.

Il cruscotto digitale presenta una dashboard in cui sono ordinate le sei missioni del PNRR articolate in 285 sub-misure corrispondenti a 64 indicatori statistici BES/SDGs: il ricorso a indicatori per il monitoraggio delle politiche pubbliche è ormai parte integrante delle buone pratiche di gestione oltre ad essere inserita come metodologia nei principali documenti della Commissione europea e nei documenti nazionali di finanza pubblica.

Maggiori informazioni nel comunicato di ISTAT.

Smart NationISTAT lancia un cruscotto digitale per il monitoraggio del PNRR
Vai all'articolo

Al via la convenzione per l’avvio del Polo Strategico Nazionale finalizzato ai servizi cloud per la PA

No comments

La società di progetto di nuova costituzione partecipata da TIM, Leonardo, Cassa Depositi e Prestiti e Sogei ha sottoscritto la convenzione con il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’affidamento in concessione della progettazione, realizzazione e gestione del Polo Strategico Nazionale finalizzato all’erogazione di servizi cloud destinati alla Pubblica Amministrazione.

La convenzione si basa sulla proposta presentata dalla stessa compagine nei mesi scorsi e dichiarata fattibile dal medesimo Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri in linea con le esigenze individuate nella Strategia Cloud Italia.

La convenzione prevede una concessione di 13 anni e i servizi saranno erogati a PA che intenderà aderire per 10 anni dalla data di perfezionamento della migrazione dei dati.

L’iniziativa è incardinata nella strategia di trasformazione digitale dell’Italia con il sostegno dei fondi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

Maggiori informazioni nel comunicato del MITD.

Smart NationAl via la convenzione per l’avvio del Polo Strategico Nazionale finalizzato ai servizi cloud per la PA
Vai all'articolo

INPS Mobile, INPS aggiunge il servizio dedicato all’assegno unico

No comments

L’app INPS Mobile si arricchisce di un nuovo servizio che è stato introdotto nell’ambito delle attività di innovazione al fine di dare attuazione al Piano Strategico ICT e alla programmazione prevista per l’utilizzo dei fondi del PNRR.

Si tratta dell’inserimento del servizio dedicato all’assegno unico e universale per i figli a carico: i cittadini interessati potranno quindi fruire della procedura direttamente dall’app INPS Mobile oltre che dal portale istituzionale in una logica multicanale che parifichi web e mobile.

L’assegno unico è una forma di sostegno economico ai nuclei familiari attribuito per ogni figlio a carico fino al compimento del 21° anno di età, se rispettate determinate condizioni, e senza limiti di età per i figli disabili.

La determinazione dell’importo si basa sull’ISEE oltre che da una serie di parametri quali l’età, il numero dei figli e la presenza di disabilità.

Nell’app INPS Mobile, una volta autenticati tramite SPID o CIE, è possibile selezionare l’apposita sezione tramite l’homepage e procedere alla presentazione di una nuova domanda oppure consultare lo stato di una domanda esistente.

Senza autenticazione rimane possibile solo alla procedura che permette di ottenere una simulazione attendibile dell’importo dell’assegno unico che spetterebbe al richiedente.

Maggiori informazioni nel comunicato di INPS.

Smart NationINPS Mobile, INPS aggiunge il servizio dedicato all’assegno unico
Vai all'articolo

Piemonte Digitale 2030, il nuovo programma di Regione Piemonte per la trasformazione digitale

No comments

Si chiama Piemonte Digitale 2030 ed è il nuovo programma che Regione Piemonte ha lanciato per sostenere i Comuni del territorio nell’accesso ai fondi per la trasformazione digitale.

Il supporto avviene tramite una squadra dedicata di professionisti in grado di assistere i Comuni nell’istruzione dei bandi, fra cui quelli del PNRR, in modo da operare a supporto di questi aspetti.

Per presentare l’iniziativa sono stati pianificati degli appuntamenti sul territorio ad Asti, Novara e Torino: lo scopo è favorire la conoscenza e le opportunità di assistenza che Regione Piemonte intende mettere in campo per rafforzare l’ecosistema pubblico digitale.

Tra i capitoli di spesa vi sono quelli destinati all’implementazione di azioni quali la migrazione al cloud per trasferire sistemi, dati e applicazioni certificati e sicuri, il consolidamento della piattaforma PagoPA, l’adozione dell’app IO, l’incremento dell’adozione dell’identità digitale SPID e il miglioramento dell’esperienza dei cittadini nei servizi digitali pubblici.

Maggiori informazioni nel comunicato di Regione Piemonte.

Smart NationPiemonte Digitale 2030, il nuovo programma di Regione Piemonte per la trasformazione digitale
Vai all'articolo

Smart Nation compie sei anni

No comments

Quello che si celebra oggi è il sesto compleanno di Smart Nation, l’Associazione nata per divulgare il digitale e la cultura dell’innovazione: dal primo giorno siamo in prima linea nella diffusione di informazioni, notizie, contenuti e competenze legate al mondo digitale, raccogliendo consenso fra le persone che hanno necessità di mantenersi informati sull’evoluzione tecnologica e che vogliono accrescere la propria autonomia nell’uso degli strumenti digitali.

La nostra società sta cambiando: la pandemia ha rappresentato un’occasione per imprimere una fortissima accelerazione alla digitalizzazione e i cittadini hanno inevitabilmente incontrato diverse difficoltà nell’adattarsi al cambiamento di contesto.

Ormai tutte le operazioni, anche quelle più routinarie, sono fortemente influenzate dall’adozione della tecnologia e non è più possibile farsi trovare impreparati.

Per questo motivo il nostro impegno nella divulgazione delle competenze digitali di base non si è mai arrestato.

Durante l’ultimo periodo abbiamo continuato le attività di formazione da remoto e in presenza osservando i limiti imposti dalle normative vigenti a causa della pandemia da COVID-19 oltre ad aver collaborato alla crescita del progetto di Casa Digitale fornendo il personale per poter erogare l’attività fino alla sua trasformazione in entità autonoma con il primo sportello di assistenza digitale del Comune di Brugherio.

Sulla spinta dei successi nell’ambito della divulgazione tecnologica e in relazione alle opportunità rappresentate dal PNRR è in corso di progettazione il nuovo festival dell’innovazione che Smart Nation vuole garantire al territorio della Brianza.

Siamo in un periodo di grande cambiamento: la banda ultra larga è sempre più diffusa grazie al Piano BUL che sta accelerando in modo significativo grazie allo sforzo di Infratel, le identità digitali come SPID o la CIE sono in crescita e i servizi digitali pubblici accessibili tramite smartphone, come l’app IO, il Fascicolo Sanitario Elettronico ma soprattutto l’ANPR, sono sempre più utilizzati.

Il nostro Paese sta evolvendo velocemente, il nostro compito è di non lasciare nessuno indietro: tanti auguri a noi, come sempre insieme a coloro che vogliono cavalcare il cambiamento positivo dettato dal digitale.

Smart NationSmart Nation compie sei anni
Vai all'articolo

Italian Tech Academy, al via la scuola di formazione per la diffusione delle competenze digitali

No comments

Gruppo Gedi e Talent Garden hanno lanciato Italian Tech Academy, una scuola di formazione che offre percorsi educativi allineati al processo di transizione digitale ed ecologica che vede nel PNRR il motore trainante.

L’iniziativa vuole infatti tentare di colmare il gap di competenze necessarie per affrontare in modo efficace la transizione digitale ed ecologica in corso: per farlo, si basa sull’esperienza di Talent Garden, l’operatore di co-working e digital education di respiro europeo, e di Italian.tech, l’hub verticale di GEDI dedicato alla tecnologia.

Contemporaneamente all’iniziativa, sono stati presentati i primi tre percorsi formativi in catalogo calendarizzati per il prossimo autunno ossia il full-time Coding Bootcamp, il master part-time in Content Science e il master part-time in Digital Sustainable Management.

Maggiori informazioni nell’articolo di Italian Tech.

Smart NationItalian Tech Academy, al via la scuola di formazione per la diffusione delle competenze digitali
Vai all'articolo

Polo Strategico Nazionale, Almaviva e Aruba propongono una cloud factory

No comments

Almaviva e Aruba hanno presentato la propria candidatura per la realizzazione e la gestione, in regime di partenariato pubblico-privato, di una cloud factory nazionale conforme ai più rigorosi standard in termini di sicurezza che dovrà gestire la mole di informazioni generata dai servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

Le due aziende italiane, come italiane sono proprietà e management, vogliono creare un unicum nel panorama nazionale garantendo un motore per la complessa fase di transizione digitale che stiamo affrontando e che verrà accelerata dalle disponibilità del PNRR.

Per questo Almaviva e Aruba hanno pensato ad unirsi per edificare un data center che consentirà di gestire tutta l’infrastruttura cloud necessaria a sostenere dati e informazioni della PA italiana garantendo velocità, scalabilità e soprattutto sicurezza per le sfide che il Paese si appresta ad affrontare.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Aruba.

Smart NationPolo Strategico Nazionale, Almaviva e Aruba propongono una cloud factory
Vai all'articolo