Instagram velocizza l’accesso al profilo tramite QR code

No comments

Instagram ha reso disponibile in tutto il mondo una funzione che era stata lanciata l’anno scorso in Giappone e che, evidentemente, ha ottenuto il successo sperato: si tratta della possibilità di generare il QR code del proprio profilo, all’interno dell’app, da condividere con chiunque voglia accedere al profilo Instagram semplicemente scansionandolo con qualsiasi fotocamera in grado di riconoscerli.

Sicuramente gli utenti che più beneficeranno di questa funzionalità sono le aziende e le realtà commerciali che possono attirare nuovi utenti semplicemente stampando il proprio codice QR e mettendolo in evidenza tramite la propria vetrina fisica o appositi totem e banner.

In precedenza Instagram aveva introdotto una funzionalità simile tramite i Nametag, dei codici proprietari che potevano essere scansionati solo dalla fotocamera della stessa app Instagram: la funzione però è stata ritirata in favore del QR Code.

Per generare il codice QR basta accedere alle impostazioni del proprio profilo, selezionare Codice QR e verrà generata l’anteprima del codice ulteriormente personalizzabile per colore, emoji di sfondo ed eventualmente anche una miniatura di un selfie istantaneo.

Smart NationInstagram velocizza l’accesso al profilo tramite QR code
Vai all'articolo

WhatsApp Business punta sul QR Code

No comments

WhatsApp introduce, per la propria versione Business, un’importante novità: è infatti possibile avviare una conversazione via chat con l’azienda presente su questo canale direttamente tramite QR Code.

Le oltre 50 milioni di aziende nel mondo che utilizzano professionalmente WhatsApp Business infatti possono accedere a questa nuova funzionalità mirata a potenziare l’interazione tra due numeri di telefono, ossia quello dell’azienda e del cliente.

L’utente finale può infatti scansionare il QR Code esposto per esempio in una vetrina, su una confezione o sul sito web dell’azienda avviando immediatamente una conversazione con la stessa: inquadrato il QR Code, si apre immediatamente una chat con un messaggio standard di benvenuto personalizzabile dall’azienda.

Un modo innovativo per migliorare la fruibilità dei servizi e quindi il Customer Service di un’impresa, facilitando la gestione delle conversazioni.

Il QR Code è già disponibile dal 9 luglio 2020 per tutte le aziende che usano l’app o l’API di WhatsApp Business ma è in programma un’estensione anche agli utenti privati per scambiare i numeri di telefono senza dover utilizzare la rubrica dello smartphone.

Inoltre, l’azienda può decidere di condividere il catalogo dei propri prodotti e servizi offerti: una volta aperta la conversazione, è sufficiente toccare l’icona dell’allegato selezionando la voce dedicata al catalogo per inviare uno o più prodotti all’utente ma anche fornire un link condivisibile su Facebook e Instagram, o sul proprio sito web e qualsiasi altro canale usato dall’azienda.

Smart NationWhatsApp Business punta sul QR Code
Vai all'articolo

Torna Milano da Leggere, il digitale avvicina il mondo del fumetto

No comments

Il Comune di Milano, insieme ad ATM, ha avviato una nuova edizione dell’iniziativa Milano da Leggere per offrire alla città occasioni di lettura in modo totalmente gratuite.

Il progetto coinvolge dal 2016 le biblioteche della città e ovviamente il territorio: da oggi infatti in giro per tutta Milano, nei mezzanini e nelle carrozze della metropolitana sono presenti una serie di manifesti che invitano i cittadini a scaricare, tramite un QR Code, contenuti da leggere.

In questa edizione è stato scelto di concentrarsi sul mondo del fumetto e, in particolare, sui fumetti realizzati da artisti milanesi o anche con trame ambientate nel capoluogo lombardo.

Saranno quindi presenti, fra le altre, le tavole di Valentina, disegnata da Guido Crepax, ambientate sul metrò, quelle di Diabolik delle sorelle Giussani o ancora i fumetti di Valentina Mela Verde, adolescente milanese degli anni ’70, nata dalla fantasia di Grazia Nidasio.

L’iniziativa Milano da Leggere durerà fino al 30 giugno e i fumetti potranno essere scaricati e letti anche dal sito dedicato: alcune opere saranno offerte in edizione parziale per mantenere i file entro dimensioni fruibili tramite download.

In ogni caso sarà possibile completare la lettura dei fumetti in versione integrale presso le biblioteche cittadine.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Milano.

Smart NationTorna Milano da Leggere, il digitale avvicina il mondo del fumetto
Vai all'articolo

Scuola, al via le registrazioni per le iscrizioni online

No comments

Sul sito del MIUR è attiva la procedura per le famiglie che devono iscrivere i propri figli alle classi della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

Il sistema di registrazione, attivo dalle ore 9.00 di oggi sulla piattaforma www.iscrizioni.istruzione.it, consente di registrare l’utenza che consentirà, dalle ore 8.00 del 7 gennaio alle 20.00 del 31 gennaio 2019, l’iscrizione vera e propria.

La scelta di anticipare il periodo delle iscrizioni rispetto agli anni scorsi è stata voluta dal Ministero per far partire prima la macchina delle operazioni necessarie a designare i docenti per le classi sin dall’inizio dell’anno scolastico.

Attraverso il sito dedicato alla registrazione è possibile ottenere tutte le informazioni utili per completare correttamente la procedura: chiunque abbia un’identità digitale SPID potrà accedere al portale senza la registrazione dedicata.

Il Ministero ricorda che le iscrizioni online riguardano anche i corsi ai Centri di formazione professionale regionali mentre per le scuole dell’infanzia la procedura è cartacea: l’adesione delle scuole paritarie alla procedura di iscrizione online rimane invece facoltativa.

Scuola in chiaro, il portale per la ricerca delle scuole diventa un’app

Per scegliere l’istituto scolastico più idoneo, il MIUR mette a disposizione il portale Scuola in chiaro che, in occasione delle iscrizioni all’anno scolastico 2019/2020, è diventato interattivo.
Leggendo infatti il QR code presente sul sito di ciascuna scuola, le famiglie possono accedere automaticamente alle informazioni dettagliate raccolte dal portale Scuola in chiaro come l’organizzazione oraria, le dotazioni, le attrezzature o i rapporti di autovalutazione di ciascuna scuola che mettono a confronto i risultati di apprendimento degli alunni tra scuole della stessa tipologia.

Smart NationScuola, al via le registrazioni per le iscrizioni online
Vai all'articolo

A Varese arriva il permesso residenti digitale

No comments

Il Comune di Varese ha introdotto una novità per i residenti: il permesso che consente la sosta sulle strisce blu nelle vie adiacenti alla propria abitazione diventa digitale.

La vetrofania che si applica al proprio parabrezza infatti ospita ora un QR code che permette al vigile o all’ausiliario della sosta di recuperare velocemente le informazioni del titolare e verificarne la legittimità.

Questa novità entrerà effettivamente in uso a inizio 2019 e porta con se la proroga fino al 31 marzo 2019 della validità dei tagliandi gratuiti emessi ad oggi.

Un QR code in sostituzione del pass tradizionale

Tutti coloro che possiedono gli attuali pass residenti gratuiti non saranno sanzionati ma potranno, dal 14 gennaio, sostituire il vecchio documento con la nuova vetrofania secondo le indicazioni date dal Comune che prevedono un accesso all’ufficio relativo secondo degli scaglioni basati sul numero di codice della tessera.

La sostituzione avviene tramite la restituzione del vecchio pass e la presentazione di un documento d’identità oltre al libretto di circolazione: l’operazione non è gratuita ma richiede il versamento di 10 euro che però saranno gli ultimi da pagare per questo tipo di operazione almeno finché non si cambierà la propria residenza o l’autovettura.

Smart NationA Varese arriva il permesso residenti digitale
Vai all'articolo

Inaugurata una nuova segnaletica digitale sul sentiero del rifugio di Pianezzo

No comments

Il binomio digitale e montagna è una realtà a Pianezzo lungo il sentiero 7 che porta all’omonimo rifugio.
Durante la tradizionale festa della società escursionistica Sev infatti, il rifugio di Pianezzo è stato il luogo simbolo che ha visto l’inaugurazione di una nuova segnaletica digitale posizionata lungo il sentiero 7.

Sentieri Digitali, un programma per rendere digitale la segnaletica dei sentieri

La segnaletica digitale è frutto del progetto Sentieri Digitali, un’iniziativa che impegna i giovani che desiderano attivarsi per valorizzare i sentieri delle montagne lecchesi rinnovandone la segnaletica in ottica digitale.

La realizzazione dei cartelli che determinano la nuova segnaletica è stata effettuata da sei giovani disoccupati coinvolti nel progetto intercomunale “Living Land” promosso e supportato dai Comuni di Valmadrera e Malgrate.

Ciascun cartello è corredato, oltre alle indicazioni per gli escursionisti, anche da un QR Code, ovvero lo speciale codice inquadrabile attraverso allo smartphone che permette di visualizzare informazioni addizionali relative al luogo o al percorso.

I cartelli inaugurati sono sei e si incontrano a Sanbrosera, alla Bocchetta di Moregge e in vetta al Corno: ciascuno di essi riporta speciali indicazioni e collegamenti a documenti multimediali audio e video ma anche a giochi interattivi come quello disponibile presso un’apposita segnaletica presso il pratone del rifugio Pianezzo.

Smart NationInaugurata una nuova segnaletica digitale sul sentiero del rifugio di Pianezzo
Vai all'articolo