Aosta Digitale, online l’app per scoprire Aosta grazie alla tecnologia

No comments

Si chiama Aosta Digitale ed è l’app lanciata per esplorare il territorio di Aosta grazie alla realtà aumentata e alla realtà virtuale tramite un percorso di gamification che permette all’utilizzatore di scoprire i siti più importanti della città ma sfruttabile anche da coloro che non sono ad Aosta.

L’applicazione, disponibile per iOS e Android, fa parte del progetto “Aosta Digitale, l’innovazione per la storia”, promosso dagli assessorati dello sviluppo economico e della cultura del Comune di Aosta.

Tramite la mappatura georeferenziata del territorio aostano, all’interno dell’app sono indicati 26 luoghi di interessi che si possono raggiungere seguendo un itinerario tematico o personalizzato: non appena l’utente si trova in prossimità dei punti di interesse, l’app allerta il fruitore tramite una notifica sonora e una successiva indicazione di contenuti informativi relativi al monumento.

Inoltre, l’app consente di visitare, da remoto, alcuni luoghi come il Teatro romano, il Criptoportico forense e la Basilica di San Lorenzo grazie alla realtà aumentata.

Grazie all’impiego della realtà virtuale è poi possibile, fruendo di appositi visori, tornare virtualmente indietro nel tempo rivivendo la storia dell’area megalitica fornendo approfondimenti scientifici e potenziando la percezione sensoriale: tra le opzioni disponibili vi è l’esplorazione dei pozzi rituali neolitici, dei menhir e delle stele antropomorfe potendo anche visitare la tomba dolmenica collocata al centro del sito archeologico.

Maggiori dettagli nel comunicato del Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali di Aosta.

Smart NationAosta Digitale, online l’app per scoprire Aosta grazie alla tecnologia
Vai all'articolo

Festival del Metaverso, al via la seconda edizione della manifestazione

No comments

La seconda edizione del Festival del Metaverso è pronta a partire: promosso dall’ANGI, l’Associazione Nazionale Giovani Innovatori, il Festival tiene banco il 10 ottobre a Torino presso la struttura della Nuvola Lavazza grazie al supporto del Comune di Torino e di numerosi attori come AgID, ENEA, CNR e varie istituzioni europee.

Tra le attività garantite durante la manifestazione vi è la possibilità di sperimentare la realtà virtuale grazie alla realizzazione di set immersivi che sarà possibile provare gratuitamente durante l’evento.

Non solo, verranno presentate le analisi relative ai dati e allo stato della transizione digitale in Italia sul tema della realtà virtuale e dell’intelligenza artificiale grazie al contributo dell’osservatorio ANGI Ricerche.

Il programma è gli speaker della seconda edizione sono presenti nella pagina dedicata.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Torino.

Smart NationFestival del Metaverso, al via la seconda edizione della manifestazione
Vai all'articolo

Festival del Digitale Popolare, al via la seconda edizione

No comments

Dopo il successo della prima edizione del Festival del Digitale Popolare, ecco la seconda: parte oggi la seconda edizione a Torino che, dal 6 all’8 ottobre, propone incontri, conferenze e spettacoli dedicati ai nuovi linguaggi digitali come forma di cultura popolare.

L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Italia Digitale, pone in primo piano il tema della rivoluzione digitale in relazione alle persone immerse nel periodo in cui realtà virtuale e intelligenza artificiale sono protagonisti.

Gli eventi diffusi del Festival del Digitale Popolare si snodano tra Museo Egizio, Off Topic, Polo del ‘900 e Gallerie d’Italia garantendo ai cittadini un’esperienza formativa davvero unica spaziando attraverso diversi argomenti legati all’innovazione che fanno capo ad ambiti come lavoro, economia, sanità, turismo e molti altri.

Il Festival del Digitale Popolare è patrocinato dal Comune di Torino, da AgID nonché ANCI Piemonte.

Maggiori informazioni nel programma dell’iniziativa.

Smart NationFestival del Digitale Popolare, al via la seconda edizione
Vai all'articolo

A Pavia la Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro punta sul digitale

No comments

Nell’anno di celebrazione della traslazione delle spoglie di Sant’Agostino, arrivate 1.300 anni fa da Cagliari a Pavia, la Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro di Pavia ha lanciato una serie di iniziative digitali pensate per avvicinare i fedeli e i turisti alla storia millenaria della chiesa con la possibilità di attingere a informazioni e di praticare una vera e propria esperienza immersiva tramite l’uso della realtà virtuale.

In primo luogo è stato creato un nuovo sito web ricco di contenuti informativi che presenta la storia millenaria della Basilica comprensiva degli aspetti principali della vita di Sant’Agostino nonché una serie di informazioni pratiche per i pellegrini e i turisti che desiderano visitare il luogo di culto.

In più, grazie alla realtà virtuale, gli utenti possono accedere ad una sezione dedicata che consente di effettuare una visita virtuale della Basilica da un qualsiasi dispositivo visualizzando le navate e i dettagli dell’Arca di Sant’Agostino potendo apprezzare la storia e l’architettura.

L’esperienza si arricchisce anche di un canale in streaming che permette di visualizzare in diretta le principali cerimonie religiose, le conferenze e gli eventi speciali.

Maggiori informazioni sul sito della Basilica.

Smart NationA Pavia la Basilica di San Pietro in Ciel d’Oro punta sul digitale
Vai all'articolo

Fondazione TOG e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano portano la realtà virtuale nella cura di patologie neurologiche

No comments

Fondazione TOG, centro di eccellenza che offre cure riabilitative gratuite a bambini con patologie neurologiche complesse, si allea con il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano per portare la realtà virtuale nella cura di patologie neurologiche: tramite visori e strumenti tech è infatti possibile portare i giovani pazienti verso percorsi di riabilitazione per patologie neurologiche complesse, in particolare le paralisi cerebrali infantili e le sindromi genetiche con ritardo mentale.

Tramite una ricerca congiunta mirata all’utilizzo sperimentale di tecnologie e metodologie all’avanguardia, tra cui sistemi di eye tracking per l’interazione con specifici software di apprendimento e l’utilizzo di tecnologie di realtà virtuale finalizzate alla riabilitazione neurocognitiva e la salute mentale, i due Enti vogliono contribuire al miglioramento dell’efficacia di alcuni protocolli per la cura di patologie neurologiche.

Si tratta di una progettazione sperimentale destinata ad articolarsi nel tempo attraverso una serie di passi congiunti per implementare l’utilizzo di queste tecnologie per la riabilitazione e il benessere dei giovani pazienti.

Fondazione TOG mette in campo la propria esperienza e anche un piccolo laboratorio 3D con stampanti 3D di ultima generazione dove vengono studiate e realizzate soluzioni innovative per rispondere alle esigenze dei bimbi in cura: seggiolini, tutori ortopedici, e altri ausili terapeutici stampati in 3D.

Maggiori informazioni contattando direttamente Fondazione TOG.

Smart NationFondazione TOG e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano portano la realtà virtuale nella cura di patologie neurologiche
Vai all'articolo

Google Maps espande la visualizzazione immersiva grazie all’intelligenza artificiale

No comments

Google ha espando la funzionalità di visualizzazione immersiva all’interno di Google Maps ad alcune nuove città fra cui Firenze e Venezia oltre ad Amsterdam e Dublino.

La visualizzazione immersiva è un’interessante funzione introdotta a inizio anno e permette di esplorare alcune città in tre dimensioni grazie all’impiego dell’intelligenza artificiale per ottenere una visione multidimensionale del mondo arricchito da informazioni sovrapposte disponibili in tempo reale.

Tutti coloro che utilizzano l’app di Google Maps per Android e iOS possono beneficiare della nuova funzionalità che è estesa anche a numerosi punti di interessi specifici in varie città, come alcuni monumenti di Milano, Roma e Pisa.

Per accedere al servizio è sufficiente cercare una città o un’area supportata dalla funzione e cliccare l’icona dedicata alla visualizzazione immersiva per sorvolare virtualmente edifici e zone.

Inoltre è possibile ottenere una serie di informazioni come le condizioni meteo, il grado di affollamento e tanto altro.

Maggiori informazioni nel post sul blog di Google dedicato a Google Maps.

Smart NationGoogle Maps espande la visualizzazione immersiva grazie all’intelligenza artificiale
Vai all'articolo

Il Comune di Padova si dota di un gemello digitale

No comments

Il Comune di Padova replica Milano e New York dotandosi di un gemello digitale del centro storico cittadino e del boulevard dell’innovazione che va dalla Ferrovia fino alla Stanga lungo via Tommaseo, luogo ospitante i principali incubatori tecnologici e centri di ricerca.

L’iniziativa prevede la creazione, realizzata dal Settore Servizi Informatici e Telematici del Comune di Padova, di una rappresentazione virtuale della città che cambia continuamente e dialoga con la controparte fisica grazie ai dati che periodicamente vengono raccolti e inseriti nel modello che provvede alla relativa elaborazione: il grado di interconnessione è totale e, grazie a speciali algoritmi di machine learning, questo permette di creare previsioni e modelli su cui basare le decisioni di gestione nel mondo reale.

I gemelli digitali di Milano e New York vengono aggiornati rispettivamente una volta all’anno e una volta ogni tre mesi.

Il progetto è stato reso possibile grazie ad appositi rilievi digitali, similarmente a quanto avviene effettuato da Google per mappare le strade, in grado di riprodurre la realtà con una tolleranza dimensionale inferiore a 5 cm.

Tra i vantaggi dell’iniziativa la possibilità di simulare l’impatto di un cantiere o di una qualsiasi installazione all’aperto sulla città o di rilevare e monitorare la segnaletica stradale e il suo stato di conservazione e leggibilità,  lo stato di conservazione delle facciate degli edifici o ancora il posizionamento degli elementi di arredo urbano rispettando la privacy dei cittadini.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa del Comune di Padova.

Smart NationIl Comune di Padova si dota di un gemello digitale
Vai all'articolo

Scopri Monfalcone, presentato l’innovativo sistema integrato di promozione turistica

No comments

Il Comune di Monfalcone ha presentato un sistema integrato di promozione turistica basato sull’interazione di tecnologie digitali quali totem evoluti, app, QR code, realtà aumentata e realtà virtuale con l’obiettivo di far conoscere la città e il suo potenziale.

L’iniziativa, che pone Monfalcone come primo comune della Regione Friuli-Venezia Giulia a realizzare un progetto di tale portato, promuove il valore della nautica e del territorio locale tramite percorsi culturali, storici ed enogastronomici partendo dagli approdi presenti sulla costa fino ad arrivare ai punti di interesse della città.

L’informazione turistica sarà accessibile online, tramite app e web app, ma anche tramite 22 totem touch screen posti sul territorio e QR code disseminati sui media tradizionali quali brochure e manifesti.

Inoltre verranno inoltre installati 3 totem informativi tecnologici presso Ocean, Marina Lepanto e Marina Monfalcone oltre alla creazione di tour virtuali e l’implementazione di percorsi resi tramite realtà virtuale e realtà aumentata per l’arricchimento e la promozione degli elementi turistici-culturali e naturalistici del territorio.

I percorsi culturali e turistici proposti saranno quattro: uno dedicato solo al litorale, uno dal litorale a Panzano, uno dal litorale al centro storico e uno dal litorale al carso.

La messa a regime del sistema è prevista entro la primavera con rilasci graduali.

Maggiori dettagli sul sito del Comune di Monfalcone.

Smart NationScopri Monfalcone, presentato l’innovativo sistema integrato di promozione turistica
Vai all'articolo

LuccaLand, Lucca Comics approda sul metaverso

No comments

L’edizione 2022 di Lucca Comics & Games, la fiera dedicata ai giochi, fumetti e cultura pop, parte oggi e approda sul metaverso: per l’occasione è stata infatti riprodotta su Coderblock la città di Lucca, che ospita la manifestazione, in versione medievale in modo da poterla esplorare da qualsiasi computer.

E’ sufficiente aprire un browser compatibile, come per esempio Chrome o Firefox, per collegarsi sul server di Coderblock sulla piattaforma Discord e accedere a LuccaLand, la trasposizione virtuale della città di Lucca visitabile interamente in 3D senza la necessità di utilizzare idonei visori.

All’interno di LuccaLand, in un’ambientazione medievale, il visitatore può creare un avatar, ossia una propria rappresentazione virtuale, esplorando la cittadella e cimentandosi in sfide durante l’esplorazione dell’ambiente e l’avvenuta grafica che è stata predisposta per tutti i partecipanti.

Per tutti coloro che prenderanno parte all’iniziativa è stato prevista la possibilità di vincere un lotto di terra virtuale di Coderblock che verrà assegnato tramite NFT.

Maggiori informazioni sul sito di Lucca Comics & Games nella sezione eventi.

Smart NationLuccaLand, Lucca Comics approda sul metaverso
Vai all'articolo

L’Università dell’Aquila sperimenta la realtà virtuale e aumentata a vantaggio delle persone autistiche

No comments

L’Università dell’Aquila, in collaborazione con il Centro riferimento regionale autismo dell’Abruzzo e grazie alla promozione di AgID e del Ministero dell’Università e della Ricerca, ha avviato la sperimentazione di soluzioni innovative che impiegano la realtà virtuale e la realtà aumentata in favore delle persone con disturbo dello spettro autistico.

Il progetto denominato “Applicazioni innovative di Realtà virtuale e Aumentata per persone con una condizione dello spettro autistico (Asc)” intende sviluppare applicazioni innovative per agevolare le persone autistiche nel contesto familiare e sociale in cui vivono.

L’iniziativa viene condotta su disegno sperimentale nel territorio del Salento per poi essere estesa all’intero territorio nazionale.

La prima fase viene avviata il 6 e 7 settembre nel Comune di Casarano, in provincia di Lecce, tramite una presentazione aperta al pubblico che vuole coinvolgere anche le associazioni di famiglie sul territorio.

Successivamente, in base alla conduzione del programma, il progetto verrà promosso sul territorio nazionale.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Univaq.

Smart NationL’Università dell’Aquila sperimenta la realtà virtuale e aumentata a vantaggio delle persone autistiche
Vai all'articolo