A Mirandola l’ospedale Santa Maria Bianca innova la cardiologia

No comments

L’ospedale Santa Maria Bianca innova la cardiologia e mette a disposizione dei pazienti nuovi servizi che contemplano, fra l’altro la possibilità di migliorare il follow-up a seguito di infarto.

Il nosocomio ha infatti recentemente inserito un lettoergometro, uno strumento per eseguire i test da sforzo in posizione semisupina e studiare il comportamento del muscolo cardiaco: tramite questo esame non invasivo è possibile accertare lo stato funzionale del sistema cardiovascolare.

Gli ecocardiogrammi svolti vengono poi digitalizzati e archiviati per una successiva consultazione anche da remoto oltre che per un confronto progressivo fra misurazioni effettuate in tempi differenti.

I casi di infarto miocardico infatti sono spesso legati ad una non corretta prosecuzione del protocollo terapeutico da parte dei soggetti a rischio o che hanno già sofferto di tale patologia senza però seguire le terapie prescritte.

La digitalizzazione e il controllo remotizzato dei pazienti punta a risolvere le problematiche con un approccio tecnologico e puntuale.

Smart NationA Mirandola l’ospedale Santa Maria Bianca innova la cardiologia
Vai all'articolo

Sanità digitale, l’ASP Ragusa punta sul telecontrollo tramite app

No comments

Sono due le app, disponibili per iOS e Android, che l’ASP di Ragusa ha lanciato per garantire il telecontrollo dei pazienti: Curacuore e Mammarrivo.

Le app, realizzate nel rispetto della logica del riuso impiegando quanto precedentemente fatto per la piattaforma di FBK in uso presso l’APSS di Trento, permettono rispettivamente di effettuare il telecontrollo per pazienti con scompenso cardiaco e per le pazienti impegnate nella gravidanza fisiologica.

Curacuore permette ai pazienti monitorati di ricevere un piano di cura personalizzato, comprensivo della terapia farmacologica e dei parametri clinici da tenere sotto osservazioni, nonché di visualizzare il calendario delle visite programmate e di mantenere sotto controllo il diario clinico: è prevista la possibilità di ottenere eventuali chiarimenti tramite un servizio di messaggistica chat integrato.

Mammarrivo, similarmente, permette di effettuare il telecontrollo della gravidanza fisiologica da parte del ginecologo o dell’ostetrico: il personale sanitario potrà quindi seguire l’andamento della gravidanza monitorando i parametri inseriti dalla paziente che potrà visualizzare il calendario delle visite per i controlli e rapportarsi tramite chat con i propri medici.

Le app sono inoltre corredate di materiale scientifico divulgativo utile per rispondere ad eventuali dubbi.

Si tratta di un’iniziativa che sposta l’asticella sempre più verso quella che è definibile, a pieno titolo, sanità digitale.

Maggiori dettagli nel sito di ASP Ragusa e nel relativo comunicato stampa.

Smart NationSanità digitale, l’ASP Ragusa punta sul telecontrollo tramite app
Vai all'articolo

ASST Valle Olona introduce una piattaforma digitale per l’accesso ai servizi territoriali

No comments

Da domani tutti i cittadini dei Comuni serviti dall’ASST Valle Olona potranno beneficiare di un’innovazione ideata per tagliare le code agli sportelli favorendo la gestione online delle pratiche.

Grazie all’introduzione di una nuova piattaforma digitale infatti, l’ASST Valle Olona consente ai cittadini di richiedere online i seguenti servizi: nuova iscrizione al Servizio Sanitario Regionale per neonati o soggetti immigrati (cittadini italiani e stranieri), rinnovo o iscrizione temporanea al Servizio Sanitario Regionale, rinnovo iscrizione al Servizio Sanitario Regionale per Cittadini Stranieri, revoca Medico / Pediatra, cambio Medico / Pediatra, scelta in Deroga, richiesta di Esenzione per Patologia, Invalidità e Reddito e richiesta Duplicato Tessera Sanitaria.

Per poter inoltrare le pratiche è necessario disporre di un indirizzo di posta elettronica personale e dei documenti richiesti per ogni tipologia di servizio: la pratica viene gestita da un operatore che potrà, in caso di necessità, contattare il cittadino via telefono o via e-mail.

Maggiori dettagli nel comunicato di ASST Valle Olona.

Smart NationASST Valle Olona introduce una piattaforma digitale per l’accesso ai servizi territoriali
Vai all'articolo

In Toscana AVIS collabora alla diffusione dei servizi di sanità digitale

No comments

In Toscana AVIS e ANCI hanno raggiunto un accordo per aprire 21 sedi dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue alla rete delle Botteghe della Salute promosse da Regione Toscana: scopo dell’iniziativa è quello di veicolare la diffusione dei servizi di sanità digitale.

Chiunque voglia accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico, prenotare una vaccinazione o un tampone anti Covid, attivare la propria CNS, scaricare o stampare il Green Pass, attivare la propria tessera sanitaria e molti altri servizi nel perimetro della sanità digitale.

Si tratta di un’importante iniziativa per potenziare l’assistenza di prossimità resa dalle reti di servizio territoriali e sensibilizzare sui diritti della salute.

Il personale all’opera nelle sedi AVIS sarà composto dai volontari e dai giovani del servizio civile.

Tra i Comuni interessati dall’iniziativa compaiono Bucine, Calcinaia, Capannoli, Carrara, Castelfiorentino, Cetona, Collesalvetti, Empoli, Firenze, Grosseto, Livorno, Massa, Montespertoli, Montopoli in Valdarno, Monsummano, Pisa, Poggibonsi, Prato e Siena.

Smart NationIn Toscana AVIS collabora alla diffusione dei servizi di sanità digitale
Vai all'articolo

eHealth Experience, al via lo spazio di Microsoft dedicato alla sanità digitale

No comments

Microsoft Italia ha inaugurato oggi a Milano eHealth Experience, uno spazio inserito nel Microsoft Technology Center interamente dedicato alla sanità digitale e alle innovazioni applicate al settore.

Microsoft, grazie ad una serie di partner tra cui l’IRCCS Ospedale San Raffaele, progetta e potenzia progettualità che possano migliorare l’approccio alla salute come per esempio AI-SCoRE, una piattaforma di apprendimento autonomo che sfrutta l’intelligenza artificiale per calcolare il rischio derivato dall’infezione da Covid-19.

Il Microsoft eHealth Experience intende diventare il luogo di elaborazione, sperimentazione e scoperta di tutte le nuove opportunità che il progresso tecnologico può garantire: all’interno di questo luogo gli specialisti della sanità potranno recepire nuove opzioni che vanno dal miglioramento della presa in carico di un paziente fino all’attuazione di soluzioni personalizzate sviluppate da Microsoft e dai partner.

Fra questi l’impiego dell’analisi genomica e dell’intelligenza artificiale per lo studio dell’andamento delle patologie, la gestione del triage in modo predittivo o la diagnostica basata sull’incrocio dei dati.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Microsoft.

Smart NationeHealth Experience, al via lo spazio di Microsoft dedicato alla sanità digitale
Vai all'articolo

Art4ART, il Policlinico Gemelli unisce arte e digitale per migliorare la cura dei pazienti oncologici

No comments

Sulla base della positiva relazione intercorrente fra la fruizione della cultura, in particolare dell’arte, e del benessere psico-fisico, il Policlinico Universitario Gemelli ha lanciato il progetto Art4ART.

Si tratta di un’innovativa metodologia di gestione della degenza applicata alla Radioterapia Oncologica che porta l’arte in corsia per permette ai pazienti di mitigare le paure e le ansie legate alla malattia, riducendo lo stresso e favorendo un più veloce recupero.

L’iniziativa, in collaborazione con l’Associazione Attilio Romanini, offre un’esperienza multidimensionale personalizzata ai pazienti durante le terapie oncologiche finalizzata alla gestione delle emozioni debilitanti tramite una sala immersiva e dei percorsi interattivi.

Maggiori dettagli sul sito dedicato al progetto.

Smart NationArt4ART, il Policlinico Gemelli unisce arte e digitale per migliorare la cura dei pazienti oncologici
Vai all'articolo

Sanità digitale, in Sicilia prevale l’uso della tecnologia per prenotare esami e visite

No comments

Si tratta di un vero e proprio boom quello che si sta osservando in Sicilia relativamente al ricorso della tecnologia per la prenotazione di esami e visite: da questa estate, periodo in cui è stata lanciata l’app SovraCup che permette ai cittadini di prenotare esami medici e visite specialistiche, la crescita di coloro che hanno utilizzato questa soluzione tecnologia non si è arrestata.

Lanciando l’applicazione chiunque può effettuare le prenotazioni senza doversi spostare da casa o fare la fila negli uffici delle aziende sanitarie oppure ospedaliere: il 94% delle ricette mediche risulta ormai dematerializzato segnando uno dei migliori risultati in Italia.

La dematerializzazione delle ricette ovviamente è coerente con la capacità dei pazienti di ricorrere agli strumenti tecnologici per gestirle e questo comporta la possibilità di finalizzare anche altre operazioni previste dalla diffusione della sanità digitale come appunto le prenotazioni di esami e visite.

Per utilizzare l’app SovraCup di Regione Sicilia è sufficiente possedere uno smartphone o un tablet Android: la versione iOS è in corso di rilascio.

Smart NationSanità digitale, in Sicilia prevale l’uso della tecnologia per prenotare esami e visite
Vai all'articolo

OPeNet, la piattaforma clinica digitale per i professionisti di medicina generale

No comments

OPeNet è la nuova piattaforma clinica digitale di Net Medica Italia realizzata sulla base delle informazioni medico-scientifiche di Novartis e basata sulla tecnologia di IBM Watson per migliorare il rapporto fra medici e incentivare lo scambio informativo fra specialisti.

OPeNet, che sta per Open Health Platform, è un sistema tecnologico che sfrutta, tramite l’intelligenza artificiale, l’analisi in tempo reale di dati strutturati e non strutturati delle cartelle cliniche dei pazienti per generare indicazioni utili a supportare il percorso di cura garantendo un monitoraggio efficace dell’aderenza alle terapie prescritte.

La nuova piattaforma sfrutta la forza dell’unione fra telemedicina e medicina di prossimità per alleggerire le metodologie di cura che sono spesse appoggiate a strutture ospedaliere anche quando questo non sarebbe necessario: si pensi per esempio alla gestione dei pazienti cronici o al monitoraggio dei pazienti affetti da COVID-19 che possono essere seguiti al domicilio.

OPeNet è una piattaforma aperta che scambia dati con i sistemi gestionali e le piattaforme utilizzate dai medici di famiglia consentendo di farli interagire con altri specialisti per un migliore monitoraggio del paziente.

Attualmente il sistema è impiegato con successo nella gestione dei pazienti cronici con scompenso cardiaco e psoriasi seguiti attraverso i medici di medicina generale coadiuvati dagli Embrace Advisor di Novartis.

Smart NationOPeNet, la piattaforma clinica digitale per i professionisti di medicina generale
Vai all'articolo

L’Ospedale Piemonte di Messina lancia il telemonitoraggio del paziente diabetico

No comments

La Direzione Sanitaria dell’Ospedale Piemonte ha presentato ufficialmente il lancio di un’innovativa soluzione per il telemonitoraggio del paziente diabetico.

Si tratta di un’iniziativa che si inserisce nel contesto della telemedicina esplorato dall’IRCCS ormai da diversi anni e che trova ora applicazione anche nella cura del diabete consentendo agli specialisti di poter garantire ai pazienti in sicurezza il monitoraggio della patologia.

La cronicità del diabete infatti rende indispensabile il controllo delle persone affette e grazie alle tecnologie digitali ciò è possibile senza troppe difficoltà.

In particolare l’Ospedale Piemonte di Messina propone, tramite l’app My Sugar, la possibilità ai pazienti diabetici di condividere giornalmente i dati glicemici con il Servizio di Diabetologia che si occupa di monitorarli a distanza tenendo sotto controllo i valori glicemici, il peso, la pressione del sangue e altri parametri inseriti manualmente oppure comunicati dal glucometro personale.

I dati, conservati nel rispetto della privacy, sono gestiti nella cartella diabetologica digitale, un diario digitale che porta a dematerializzare completamente il pregresso uso del cartaceo.

Smart NationL’Ospedale Piemonte di Messina lancia il telemonitoraggio del paziente diabetico
Vai all'articolo

Green Pass, via libera alla piattaforma online

No comments

Tutto è pronto per consentire ai cittadini italiani di ottenere il Green Pass, il certificato digitale che attesterà l’avvenuta vaccinazione, la guarigione oppure il risultato negativo a un test per il COVID-19: oggi è stato infatti firmato il Decreto che ne disciplina il funzionamento.

Il Green Pass è previsto sia in forma elettronica che in forma cartacea ma verrà emesso dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute sottoforma di QR Code che permette agli operatori accreditati di verificarne l’autenticità.

Il Green Pass è impiegabile effettivamente dal prossimo primo luglio per viaggiare in tutta l’Unione Europea senza restrizioni come la quarantena.

Per ottenere il Green Pass è sufficiente autenticarsi sul sito dedicato del Governo tramite un’identità digitale, quindi tramite SPID o la CIE: in alternativa si possono usare la tessera sanitaria o un documento di identità seguendo le istruzioni.

Sulla base della condizione dell’individuo, se quindi è vaccinato, guarito o semplicemente in possesso dell’esito di un tampone molecolare o antigenico, è possibile ricevere il rilascio della certificazione: chiaramente coloro che sono vaccinati avranno in automatico accesso al Green Pass senza dover inserire alcun dato.

In alternativa è possibile recuperare il Green Pass attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico messo a disposizione dalle diverse regioni o tramite le app governative IO oppure Immuni che sono già state predisposte allo scopo.

Per tutti coloro che non dispongono degli strumenti digitali sarà possibile inoltrare la richiesta al proprio medico di medicina generale o al farmacista: in questo caso il Green Pass sarà rilasciato in cartaceo.

Smart NationGreen Pass, via libera alla piattaforma online
Vai all'articolo