Il Comune di Vicopisano incrementa i servizi digitali rivolti alla cittadinanza

No comments

Il Comune di Vicopisano aumenta il numero di servizi digitali concepiti per la cittadinanza: l’Ente infatti intende puntare sulla tecnologia per consentire alla popolazione residente di ottenere certificati e dichiarazioni, istruire domande, inviare richieste di iscrizioni e contributi, consultare graduatorie ma anche ottenere autorizzazioni e concessioni oltre che eventuali appuntamenti in presenza pressi gli uffici comunali.

Ai servizi esistenti sono state recentemente aggiunte le modalità di notifica di scadenza della carta d’identità tramite l’app IO e di ritiro della tessera elettorale per i nuovi residenti.

Gli altri servizi digitali erogati dall’Ente sono raggiunigibili, previa autenticazione SPID, dalla stanza del cittadino che rappresenta la sezione dedicata all’accesso dei servizi evoluti come quelli erogati dall’anagrafe o dall’ufficio scuola tramite cui si possono presentare le domande di contributo per i vari bandi aperti e ottenere accesso ai servizi scolastici.

Sono online anche i servizi della Polizia Municipale fra cui la comunicazione di accensione fuoco per lo smaltimento del materiale vegetale di risulta derivante da operazioni agricole o la richiesta di occupazione temporanea del suolo pubblico.

Non manca l’accesso agli atti amministrativi o la possibilità di richiedere il patrocinio per una iniziativa che si intende organizzare sul territorio comunale.

Il Comune inoltre mette a disposizione l’erogazione dell’identità digitale SPID tramite l’identity provider Lepida attraverso il suo LepidaID: la procedura è descritta in un’apposita sezione del sito.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Vicopisano.

Smart NationIl Comune di Vicopisano incrementa i servizi digitali rivolti alla cittadinanza
Vai all'articolo

Aumenta l’utilizzo dei servizi digitali del Comune di Rimini

No comments

I servizi digitali del Comune di Rimini segnano un record per quanto riguarda l’utilizzo da parte della cittadinanza: dopo una prima fase di sperimentazione che ha visto l’introduzione di diverse opportunità per quanto riguarda la dematerializzazione dei servizi, il trend di ricorso ai servizi online da parte della comunità continua a crescere.

In particolare la procedura di cambio di residenza online del Comune di Rimini, accessibile tramite SPID o CIE, che permette di effettuare la richiesta di cambio residenza direttamente tramite pc o smartphone, ha registrato più della metà delle istanze totali riconducibili al Comune di Rimini nei primi 7 mesi dell’anno: su 4.440 istanze totali, 2.305 sono state infatti effettuate online.

Anche le certificazioni online, supportate dalla piattaforma ANPR, segnano numeri di tutto rispetto con 19.975 certificati erogati.

I risultati testimoniamo un sostanziale salto di qualità dei servizi per i cittadini in coerenza con il processo di transizione digitale innescato e perseguito dal Comune di Rimini per semplificare il rapporto fra popolazione e Pubblica Amministrazione.

Il digitale non è ancora l’unico modo per fruire dei servizi comunali: l’accesso è garantito ancora in modalità multicanale.

Le pratiche possono essere presentate online collegandosi al portale del Comune di Rimini, oppure presso gli uffici comunali anche previa prenotazione per evitare la coda.

Tuttavia, grazie all’affiancamento dei servizi digitali e al loro crescente ricorso da parte dei cittadini, i tempi di attesa per prenotare un appuntamento si sono ridotti in modo significativo: basti pensare che per richiedere la carta di identità elettronica ora è sufficiente attendere un paio di giorni contro gli oltre 60 dell’anno scorso.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Rimini.

Smart NationAumenta l’utilizzo dei servizi digitali del Comune di Rimini
Vai all'articolo

Civis Fossano, disponibile l’app del Comune di Fossano

No comments

Si chiama Civis Fossano ed è la nuova applicazione per smartphone e tablet, sia iOS che Android, creata per rendere disponibili online in modo semplice e veloce tutte le informazioni relative al Comune di Fossano con la possibilità di inviare segnalazioni su eventuali disservizi come per esempio illuminazione pubblica non funzionante o problematiche al manto stradale.

L’app, che sostituisce la precedente Comuni-Chiamo, presenta alcune aree tematiche fra cui le notizie del Comune, gli eventi programmati e altri servizi di pubblica utilità fra cui l’invio delle segnalazioni per cui è però necessario registrarsi.

Civis Fossano si candida come un canale alternativo, facilmente utilizzabile, per accedere ai servizi digitali del Comune che sono stati ampiamente rivisti nel corso del tempo: l’app è completamente integrata con il sito e lo sportello digitale del cittadino, il portale dei tributi nonché gli sportelli per l’edilizia e per le attività produttive.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Fossano.

Smart NationCivis Fossano, disponibile l’app del Comune di Fossano
Vai all'articolo

Regione Marche aderisce all’app IO

No comments

La Regione Marche ha ufficialmente aderito all’app IO, l’applicazione promossa dal MITD che nasce allo scopo di fungere da punto di accesso telematico unico per i servizi digitali da parte del cittadino.

Scaricando l’app e autenticandosi con la propria identità digitale è infatti possibile accedere ad una serie di servizi e opportunità in corso di implementazione nonché rapportarsi ai servizi digitali pubblici erogati dalle Pubbliche Amministrazioni locali e nazionali.

Fra queste oggi si può contare anche Regione Marche che ha reso disponibile il suo primo servizio in-app che permette ai cittadini di pagare il bollo auto con un click: la piattaforma digitale, come per gli altri tributi, offre la possibilità di ricevere una notifica sul proprio smartphone inerente la tassa automobilistica ed essere tempestivamente informato su qualsivoglia avviso la riguardasse.

Tramite il gateway di pagamento, interfacciato con la piattaforma pubblica di pagamenti PagoPA, il cittadino interessato può concludere il pagamento direttamente in-app: il servizio è apprezzato al punto che sono stati già inviati più di 50.000 messaggi di notifica relativamente a questa opportunità.

La possibilità di ricevere una notifica dalla Pubblica Amministrazione è la dimostrazione di come l’atteggiamento proattivo da parte dello Stato può rappresentare una comodità sostanziale per gli utenti consentendo a Regione Marche di compiere un passo avanti verso servizi più evoluti e tagliati su misura dei cittadini.

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Marche.

Smart NationRegione Marche aderisce all’app IO
Vai all'articolo

Giano, online il portale dei servizi di Atc del Piemonte Centrale

No comments

Atc del Piemonte Centrale porta online Giano, il portale dei servizi ideato per consentire agli utenti delle case popolari del torinese, 29mila persone ad oggi, ma anche agli affittuari di posti auto e negozi oltre ai semplici cittadini di interagire con le opportunità offerte dall’Ente in modo totalmente dematerializzato.

La fruizione dei servizi in maniera digitale permette di ottenere informazioni e istruire pratiche senza recarsi negli uffici centrali o decentrati di Atc del Piemonte Centrale.

Tramite il portale si possono scaricare e pagare le bollette, prenotare appuntamenti, ma anche presentare domande come quella per l’ospitalità temporanea o segnalare variazioni legate al nucleo familiare.

Sul portale è inoltre possibile presentare richieste di accesso agli atti nel pieno rispetto della trasparenza amministrativa.

Per accedere ai servizi è necessario essere dotati dell’identità digitale come per esempio lo SPID o la CIE.

Maggiori informazioni direttamente sul portale Giano.

Smart NationGiano, online il portale dei servizi di Atc del Piemonte Centrale
Vai all'articolo

Villanova Digitale, il Comune di Villanova Mondovì innova i propri servizi

No comments

Si chiama Villanova Digitale ed è l’iniziativa del Comune di Villanova Mondovì che punta a ridisegnare i servizi comunali in chiave innovativa, sviluppando le opportunità per i cittadini e migliorando l’esperienza degli utenti nell’interazione con il Comune.

L’obiettivo è lo snellimento della burocrazia e il miglioramento del dialogo fra amministrazione e cittadini: un percorso che prevede una lunga marcia pluriennale in cui verranno progressivamente sviluppati e implementati differenti servizi digitali e informatici a servizio del cittadino.

Verranno ridisegnati processi e modelli, abbattendo gli sprechi di tempo e risorse, e personalizzando i servizi affinché siano davvero a misura delle necessità dei cittadini.

Villanova Digitale debutta con due i nuovi servizi attivati e accessibili dal canale telematico del Comune di Villanova Mondovì: lo Sportello Unico del Cittadino e il portale per la visualizzazione dei dati del contribuente.

Nel corso delle prossime settimane verranno attivate altre opportunità fra cui il servizio per il buono mensa digitale.

Il progetto è reso possibile, oltre che dall’impegno dell’Amministrazione, anche per l’ingresso di Fondazione CRC.

Maggiori dettagli sul sito del Comune di Villanova Mondovì.

Smart NationVillanova Digitale, il Comune di Villanova Mondovì innova i propri servizi
Vai all'articolo

Il Comune di Napoli punta sulle edicole per avvicinare i cittadini ai servizi digitali

No comments

Il Comune di Napoli, con l’intento di avvicinare i cittadini ai servizi digitali, punta sulle edicole come strutture di facilitazione in grado di fungere da ponte di collegamento.

Da domani infatti, in 30 edicole dislocate sul territorio comunale, tutti i cittadini potranno richiedere i certificati senza recarsi negli uffici comunali grazie alla digitalizzazione che permette di investire gli edicolante di questa funzione di raccordo.

Le edicole infatti, sfruttando i servizi digitali del Comune, diventano di fatto dei chioschi telematici acquisendo una funzione di supporto ai servizi per i cittadini.

Si tratta di un importante servizio per coloro che non hanno dimestichezza ad accedere al digitale ma nel contempo anche di un’azione per sostenere le edicole che versano in una fase di difficoltà a causa della crisi delle vendite dei quotidiani.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Napoli.

Smart NationIl Comune di Napoli punta sulle edicole per avvicinare i cittadini ai servizi digitali
Vai all'articolo

Il Comune di Cagliari riapre lo sportello per supportare l’uso dei servizi digitali

No comments

Il Comune di Cagliari ha riaperto ufficialmente lo sportello per supportare i cittadini nell’utilizzo dei servizi digitali pubblici.

Lo sportello, di cui avevamo già parlato, consente alla cittadinanza del Comune di Cagliari di ottenere un aiuto efficace per imparare ad usare i servizi digitali messi a disposizione della comunità da parte dell’Ente: la difficoltà nell’uso delle nuove tecnologie impatta significativamente sulla loro efficacia in quanto servizi pubblici, pur pienamente funzionanti, sono del tutto inutili se non fruiti dalla popolazione.

L’iniziativa viene gestita direttamente da otto tecnici del personale del cantiere Lavoras distribuiti in tre sportelli cittadini: la formazione dei tecnici prevede la possibilità di supportare i cittadini su diversi argomenti fra cui l’attivazione dell’identità digitale SPID, l’uso della PEC, della CNS e del fascicolo sanitario elettronico oltre ovviamente a tutti i servizi online messi a disposizione dal Comune e delle altre Pubbliche Amministrazioni.

Gli sportelli sono aperti da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 12.30: oltre agli sportelli viene messo a disposizione anche un call center dedicato chiamando al numero 0706778000, dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cagliari.

smartnationIl Comune di Cagliari riapre lo sportello per supportare l’uso dei servizi digitali
Vai all'articolo

Il Comune di Trento pubblica un questionario per conoscere il rapporto fra cittadinanza e digitale

No comments

Il Comune di Trento, così come recentemente ha fatto il Comune di Modena, ha lanciato un questionario per conoscere l’opinione dei cittadini in merito alle modalità di accesso e utilizzo dei servizi digitali che, sempre di più, stanno diventando centrali anche in seguito a quanto accaduto con la pandemia.

Il miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei servizi digitali pubblici passa attraverso un’interazione continua e precisa con la popolazione residente.

Il Comune di Trento ha quindi raccolto una serie di domande da somministrare alla popolazione per raccogliere da cittadini, professionisti e imprese i feedback sulla fruizione dei servizi digitali rilasciati dal Comune.

Lavorando insieme agli utenti si stimola la creazione di valore comune e si consente l’avvio di politiche di innovazione che rispondano alle esigenze concrete di chi utilizza i servizi digitali.

Tra le domande previste ve ne sono alcune che permettono di indagare le modalità di accesso dei cittadini ai servizi digitali, la loro frequenza d’uso, i loro limiti e i loro punti di forza.

Il questionario sarà compilabile online fino a lunedì 18 aprile ed è stato creato in collaborazione con FPA e con la partecipazione ad ICity Club, l’osservatorio della trasformazione digitale urbana di FPA.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Trento.

Smart NationIl Comune di Trento pubblica un questionario per conoscere il rapporto fra cittadinanza e digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Rimini accelera l’attività dell’anagrafe grazie al digitale

No comments

Il Comune di Rimini sta accelerando le attività collegate ai servizi digitali rilasciati dall’anagrafe coinvolgendo sempre più cittadini che possono ottenere certificati e presentare istanze direttamenteon line previa accesso tramite identità digitale quale SPID o CIE.

Tra le pratiche maggiormente richieste vi sono quelle di cambio di residenza, effettuabili da smartphone o pc: la metà dei circa 150 certificati anagrafici erogati ogni giorno, vengono rilasciati online mentre, per i cambi di residenza, ben un terzo delle pratiche avviene in digitale.

La rivoluzione digitale che ha interessato i servizi anagrafici ha permesso inoltre di ridurre di circa il 30% i tempi di attesa da parte dei cittadini che si prenotano online per recarsi in presenza agli sportelli dell’anagrafe.

Il prossimo passo pianificato dall’Amministrazione è la promozione del servizio di firma elettronica avanzata (FEA) per firmare documenti elettronici tramite la CIE al fine di rilanciare ulteriormente il processo di trasformazione digitale della pubblica amministrazione.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Rimini.

Smart NationIl Comune di Rimini accelera l’attività dell’anagrafe grazie al digitale
Vai all'articolo