IIT e Aeroporto di Genova avviano un progetto per monitorare il distanziamento sociale

No comments

Da una collaborazione fra l’Istituto Italiano di Tecnologia e l’Aeroporto di Genova è stato avviata un’iniziativa che punta a sviluppare un software capace di monitorare automaticamente il rispetto del c.d. Social Distancing, ossia il distanziamento sociale.

In seguito all’epidemia di COVID-19, il rispetto delle distanze è uno dei più semplice metodi per permettere la libera circolazione delle persone scongiurando, al tempo stesso, la possibilità di nuovi focolai epidemici.

A tale proposito la tecnologia può rappresentare una soluzione pratica per garantire il rispetto delle corrette distanze fra individui: tramite l’adozione delle telecamere di sorveglianza che monitorano un ambiente è infatti possibile realizzare una mappatura virtuale dell’ambiente sorvegliato per poi delegare all’intelligenza artificiale il compito di circoscrivere un raggio intorno a tutte le persone presenti e di segnalare quelle che risultano troppo vicine fra loro.

Questo è quanto sta avvenendo, in forma prototipale, all’Aeroporto di Genova per evitare i rischi derivanti dagli assembramenti: nel caso in cui venga riscontrato un pericoloso assembramento, il sistema genera avvisi per il rispetto del distanziamento sociale.

Il progetto è stato sviluppato dal gruppo di ricerca Pavis di IIT nel pieno rispetto della privacy di passeggeri e addetti aeroportuali: tutte le riprese video infatti verranno modificate grazie a un programma che trasforma l’immagine in sagome bidimensionali anonimate.

Smart NationIIT e Aeroporto di Genova avviano un progetto per monitorare il distanziamento sociale
Vai all'articolo