Il Comune di Catania digitalizza la sosta urbana

No comments

Il Comune di Catania ha annunciato l’introduzione di nuove opportunità rivolte ai cittadini che intendono fruire della sosta veicolare in città.

Grazie ad un accordo tra la partecipata comunale Sostare e i numerosi servizi di dematerializzazione del ticketing per le strisce blu, a Catania si può finalmente pagare la sosta attraverso piattaforme digitali che consentono di risparmiare tempo e denaro.

Tra le novità figura anche l’introduzione di diverse offerte di ricariche prepagate.

I servizi di pagamento proposti dall’Amministrazione e alternativi al parcometro comprendono otto sistemi differenti: Neospark, Easypark, Dopticket, Telepasspay, Phonzie, MyCicero, PaybyPhone, MyTicketStore.

App e card prepagate per la sosta urbana

Attraverso una rete di rivenditori autorizzati sono disponibili anche le schede con microchip, prepagate a scalare, per l’acquisto della sosta tramite parcometri: si tratta di una forma ibrida pensata per disincentivare l’uso di monete al punto da offrire agli utenti un credito precaricato maggiore rispetto a quanto dovranno pagare per l’acquisto delle carte stesse.

Per esempio le schede con credito precaricato di 10 euro costano 9 euro all’utente mentre quella da 15 euro è in vendita a 13.

Nelle prossime settimane verranno inoltre attivati speciali parcometri per consentire il pagamento direttamente tramite carta di credito contactless.

Smart NationIl Comune di Catania digitalizza la sosta urbana
Vai all'articolo