SPID, al via l’attivazione gratuita per i dipendenti pubblici

No comments

Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha sottoscritto un accordo con Lepida SpA, società partecipata da Regione Emilia-Romagna e già identity provider in grado di rilasciare l’identità digitale SPID, al fine di poter dotare gratuitamente e in modo semplificato tutti i dipendenti pubblici di SPID.

Chiunque lavori per la Pubblica Amministrazione ed è ancora sprovvisto di questa identità digitale potrà richiedere al proprio Ente di riferimento le credenziali SPID: si tratta di un provvedimento che punta a velocizzare la diffusione dell’identità digitale che ha già raggiunto i 32 milioni di utenti attivi in tutta Italia.

Le PA interessate dovranno richiedere ad AgID, l’Agenzia per l’Italia Digitale, una verifica preventiva dei propri sistemi di assegnazione e gestione delle credenziali rilasciate al personale: al termine della verifica, se positiva, potranno instradare ogni dipendente a Lepida che, in automatico, rilascerà direttamente le credenziali SPID senza costi e passaggi intermedi.

Per garantire la piena realizzazione dell’iniziativa Lepida fornirà alle singole PA richiedenti le risorse professionali e tecnologiche necessarie.

Maggiori informazioni nel comunicato del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Smart NationSPID, al via l’attivazione gratuita per i dipendenti pubblici
Vai all'articolo

Il Comune di Aosta lancia il nuovo sistema informatico

No comments

Il Comune di Aosta ha rivoluzionato il sistema informatico avviando una profonda trasformazione digitale: la nuova piattaforma tecnologica permetterà gradualmente all’Amministrazione di gestire più efficacemente tutti i processi dell’Ente.

Il primo passo di questa transizione digitale avviene con le procedure correlate alla refezione scolastica: da oggi 1.500 utenti potranno iscrivere i propri figli alla refezione scolastica direttamente online tramite un’identità digitale come SPID o la CNS.

Non è più necessario allegare l’ISEE, di cui dovranno essere riportati solo gli estremi, ed è possibile indicare eventuali esigenze individuali in ambito dietetico anche qualora fossero temporanee: i pagamenti sono effettuabili tramite il sistema PagoPA.

Il nuovo sistema porta vantaggi sostanziali grazie alla creazione di banche dati univoche e interoperabili con l’estensione alla gestione di tutti i servizi comunali: è in corso di realizzazione la migrazione di tutti gli attuali cinque sistemi informativi, tra cui Anagrafe e Protocollo, in un’unica piattaforma.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Aosta.

Smart NationIl Comune di Aosta lancia il nuovo sistema informatico
Vai all'articolo

Il Comune di Vicopisano incrementa i servizi digitali rivolti alla cittadinanza

No comments

Il Comune di Vicopisano aumenta il numero di servizi digitali concepiti per la cittadinanza: l’Ente infatti intende puntare sulla tecnologia per consentire alla popolazione residente di ottenere certificati e dichiarazioni, istruire domande, inviare richieste di iscrizioni e contributi, consultare graduatorie ma anche ottenere autorizzazioni e concessioni oltre che eventuali appuntamenti in presenza pressi gli uffici comunali.

Ai servizi esistenti sono state recentemente aggiunte le modalità di notifica di scadenza della carta d’identità tramite l’app IO e di ritiro della tessera elettorale per i nuovi residenti.

Gli altri servizi digitali erogati dall’Ente sono raggiunigibili, previa autenticazione SPID, dalla stanza del cittadino che rappresenta la sezione dedicata all’accesso dei servizi evoluti come quelli erogati dall’anagrafe o dall’ufficio scuola tramite cui si possono presentare le domande di contributo per i vari bandi aperti e ottenere accesso ai servizi scolastici.

Sono online anche i servizi della Polizia Municipale fra cui la comunicazione di accensione fuoco per lo smaltimento del materiale vegetale di risulta derivante da operazioni agricole o la richiesta di occupazione temporanea del suolo pubblico.

Non manca l’accesso agli atti amministrativi o la possibilità di richiedere il patrocinio per una iniziativa che si intende organizzare sul territorio comunale.

Il Comune inoltre mette a disposizione l’erogazione dell’identità digitale SPID tramite l’identity provider Lepida attraverso il suo LepidaID: la procedura è descritta in un’apposita sezione del sito.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Vicopisano.

Smart NationIl Comune di Vicopisano incrementa i servizi digitali rivolti alla cittadinanza
Vai all'articolo

Il Comune di Santarcangelo di Romagna lancia uno sportello di facilitazione digitale

No comments

Si chiama Help Desk Digitale ed è il nuovo servizio di facilitazione digitale proposto dal Comune di Santarcangelo di Romagna: si tratta di uno sportello fisico di supporto all’uso delle nuove tecnologie attivato su appuntamento presso lo Sportello al Cittadino con lo scopo di mettere i cittadini nella condizione di accedere ai servizi pubblici digitali in modo più agevole e progressivamente autonomo.

L’iniziativa è stata realizzata con le risorse del primo bando di Servizio civile digitale attivato in Italia a cui il Comune ha aderito lo scorso anno, unico Ente a farlo in tutta la provincia di Rimini, tramite il progetto denominato “Sportelli digitali, cittadini connessi”.

Lo sportello è gestito da una volontaria, operativa fino a maggio 2023, che offrirà un servizio di supporto in presenza all’uso dei servizi digitali pubblici dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, previa appuntamento ottenibile contattando il numero 0541 356353 oppure scrivendo a digitale(at)comune.santarcangelo.rn.it.

I temi affrontabili presso lo sportello di facilitazione digitale sono diversi e ruotano attorno all’attivazione dell’identità digitale SPID, l’ottenimento dei certificati digitali relativi all’anagrafe o le domande per le agevolazioni pubbliche.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Santarcangelo di Romagna.

Smart NationIl Comune di Santarcangelo di Romagna lancia uno sportello di facilitazione digitale
Vai all'articolo

Aumenta l’utilizzo dei servizi digitali del Comune di Rimini

No comments

I servizi digitali del Comune di Rimini segnano un record per quanto riguarda l’utilizzo da parte della cittadinanza: dopo una prima fase di sperimentazione che ha visto l’introduzione di diverse opportunità per quanto riguarda la dematerializzazione dei servizi, il trend di ricorso ai servizi online da parte della comunità continua a crescere.

In particolare la procedura di cambio di residenza online del Comune di Rimini, accessibile tramite SPID o CIE, che permette di effettuare la richiesta di cambio residenza direttamente tramite pc o smartphone, ha registrato più della metà delle istanze totali riconducibili al Comune di Rimini nei primi 7 mesi dell’anno: su 4.440 istanze totali, 2.305 sono state infatti effettuate online.

Anche le certificazioni online, supportate dalla piattaforma ANPR, segnano numeri di tutto rispetto con 19.975 certificati erogati.

I risultati testimoniamo un sostanziale salto di qualità dei servizi per i cittadini in coerenza con il processo di transizione digitale innescato e perseguito dal Comune di Rimini per semplificare il rapporto fra popolazione e Pubblica Amministrazione.

Il digitale non è ancora l’unico modo per fruire dei servizi comunali: l’accesso è garantito ancora in modalità multicanale.

Le pratiche possono essere presentate online collegandosi al portale del Comune di Rimini, oppure presso gli uffici comunali anche previa prenotazione per evitare la coda.

Tuttavia, grazie all’affiancamento dei servizi digitali e al loro crescente ricorso da parte dei cittadini, i tempi di attesa per prenotare un appuntamento si sono ridotti in modo significativo: basti pensare che per richiedere la carta di identità elettronica ora è sufficiente attendere un paio di giorni contro gli oltre 60 dell’anno scorso.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Rimini.

Smart NationAumenta l’utilizzo dei servizi digitali del Comune di Rimini
Vai all'articolo

INPS, al via la sperimentazione della delega digitale

No comments

L’INPS viene incontro alle richieste dei cittadini che desiderano gestire le deleghe dell’identità digitale senza essere costretti a recarsi presso le sedi dell’Istituto sul territorio e senza che il delegante abbia bisogno di un’identità digitale come SPID, CIE o CNS.

A tale proposito l’Ente avvia in fase di sperimentazione la nuova modalità di conferimento della delega digitale da remoto attraverso il riconoscimento dell’identità del delegante tramite videochiamata: non è quindi più necessario l’accesso fisico in sede.

La procedura informatica, già disponibile sul sito dell’INPS, permette di inoltrare la richiesta e ricevere una conferma della prenotazione nonché un avviso nell’area riservata MyINPS recante i dettagli della prenotazione, le indicazioni sulle modalità di svolgimento del contatto e il collegamento da attivare all’orario prescelto.

Tramite SMS verrà fornito all’utente un codice da inserire al momento dell’avvio della videochiamata a cui parteciperà un funzionario INPS per ratificare l’identità del delegante e raccogliere elettronicamente la modulistica prevista fra cui i documenti di identità che dovranno essere esibiti in originale.

Lo sportello telematico sarà operativo in via sperimentale nelle giornate di martedì e giovedì, per 3 ore al giorno dalle 9 alle 12: per accedere è necessario essere in possesso di un dispositivo connesso a internet e munito di videocamera, microfono ed eventuali cuffie o altoparlanti.

Maggiori dettagli nel messaggio presente sul sito dell’INPS.

Smart NationINPS, al via la sperimentazione della delega digitale
Vai all'articolo

INPS Mobile, INPS aggiunge il servizio dedicato all’assegno unico

No comments

L’app INPS Mobile si arricchisce di un nuovo servizio che è stato introdotto nell’ambito delle attività di innovazione al fine di dare attuazione al Piano Strategico ICT e alla programmazione prevista per l’utilizzo dei fondi del PNRR.

Si tratta dell’inserimento del servizio dedicato all’assegno unico e universale per i figli a carico: i cittadini interessati potranno quindi fruire della procedura direttamente dall’app INPS Mobile oltre che dal portale istituzionale in una logica multicanale che parifichi web e mobile.

L’assegno unico è una forma di sostegno economico ai nuclei familiari attribuito per ogni figlio a carico fino al compimento del 21° anno di età, se rispettate determinate condizioni, e senza limiti di età per i figli disabili.

La determinazione dell’importo si basa sull’ISEE oltre che da una serie di parametri quali l’età, il numero dei figli e la presenza di disabilità.

Nell’app INPS Mobile, una volta autenticati tramite SPID o CIE, è possibile selezionare l’apposita sezione tramite l’homepage e procedere alla presentazione di una nuova domanda oppure consultare lo stato di una domanda esistente.

Senza autenticazione rimane possibile solo alla procedura che permette di ottenere una simulazione attendibile dell’importo dell’assegno unico che spetterebbe al richiedente.

Maggiori informazioni nel comunicato di INPS.

Smart NationINPS Mobile, INPS aggiunge il servizio dedicato all’assegno unico
Vai all'articolo

Lo sportello digitale di INAIL è attivo in tutta Italia

No comments

Lo sportello digitale di INAIL, avviato qualche settimana fa in fase di sperimentazione per alcune regioni d’Italia, è da oggi disponibile su tutto il territorio nazionale.

Il completamento della copertura da parte del servizio delle regioni italiane è avvenuto in tre tappe che si sono concluse formalmente oggi.

Gli utenti INAIL di tutta Italia possono quindi fruire dell’assistenza fornita dal personale dell’Ente tramite smartphone, tablet o computer senza doversi recare nella sede territorialmente competenze.

Lo strumento di supporto, che sfrutta Microsoft Teams, rappresenta una delle modalità di erogazione e fruizione dei servizi finalizzate ad aumentare flessibilità ed efficienza dell’Ente in linea con il percorso di trasformazione digitale iniziato nel 2019.

Attraverso lo sportello digitale è possibile prenotare un appuntamento per tre diverse tipologie di servizi: le prestazioni a tutela del lavoratore, la gestione del rapporto assicurativo e le agevolazioni a sostegno della prevenzione sui luoghi di lavoro.

Per accedere al servizio è necessario effettuare l’accesso tramite identità digitale, SPID o CIE, nell’area dedicata ai servizi online e poi procedere alla prenotazione dell’appuntamento in modo da ricevere la conferma con il link della videochiamata che verrà schedulata secondo disponibilità.

Maggiori informazioni nel comunicato di INAIL.

Smart NationLo sportello digitale di INAIL è attivo in tutta Italia
Vai all'articolo

Regione Marche aderisce all’app IO

No comments

La Regione Marche ha ufficialmente aderito all’app IO, l’applicazione promossa dal MITD che nasce allo scopo di fungere da punto di accesso telematico unico per i servizi digitali da parte del cittadino.

Scaricando l’app e autenticandosi con la propria identità digitale è infatti possibile accedere ad una serie di servizi e opportunità in corso di implementazione nonché rapportarsi ai servizi digitali pubblici erogati dalle Pubbliche Amministrazioni locali e nazionali.

Fra queste oggi si può contare anche Regione Marche che ha reso disponibile il suo primo servizio in-app che permette ai cittadini di pagare il bollo auto con un click: la piattaforma digitale, come per gli altri tributi, offre la possibilità di ricevere una notifica sul proprio smartphone inerente la tassa automobilistica ed essere tempestivamente informato su qualsivoglia avviso la riguardasse.

Tramite il gateway di pagamento, interfacciato con la piattaforma pubblica di pagamenti PagoPA, il cittadino interessato può concludere il pagamento direttamente in-app: il servizio è apprezzato al punto che sono stati già inviati più di 50.000 messaggi di notifica relativamente a questa opportunità.

La possibilità di ricevere una notifica dalla Pubblica Amministrazione è la dimostrazione di come l’atteggiamento proattivo da parte dello Stato può rappresentare una comodità sostanziale per gli utenti consentendo a Regione Marche di compiere un passo avanti verso servizi più evoluti e tagliati su misura dei cittadini.

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Marche.

Smart NationRegione Marche aderisce all’app IO
Vai all'articolo

INAIL avvia lo sportello digitale per assistere i cittadini

No comments

Lombardia, Lazio e Sicilia sono le prime regioni a beneficiare del nuovo sportello digitale lanciato da Inail che consente di prenotare un appuntamento online e di usufruire del servizio da remoto tramite piattaforma Teams.

Tutti i cittadini di queste regioni possono infatti usufruire dell’assistenza del personale dell’Ente tramite pc, tablet o smartphone senza recarsi nella sede di competenza attraverso la piattaforma Microsoft Teams: lo sportello digitale è una delle modalità di erogazione e fruizione dei servizi finalizzate ad aumentare flessibilità ed efficienza che è stato finanziato dai fondi del PNRR.

L’estensione del servizio a tutte le regione d’Italia avverrà progressivamente entro il 18 luglio: il 13 luglio verrà infatti attivato per i cittadini di Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Trentino Alto-Adige e Veneto.

Il 18 luglio è la volta di Calabria, Campania, Liguria, Molise, Umbria e Valle D’Aosta.

I servizi per cui è possibile prenotare un appuntamento riguardano tre diverse tipologie: le prestazioni a tutela del lavoratore, la gestione del rapporto assicurativo e infine la prevenzione per le attività destinate alla sicurezza sul lavoro.

Lo sportello digitale di Inail è accessibile tramite identità digitale, SPID o CIE, nell’area del sito dedicata ai servizi online: in pochi passaggi è possibile prenotare data e ora per l’appuntamento nonché la modalità.

A conferma avvenuta, il sistema invia un promemoria all’utente richiedente con i dati per collegarsi alla sessione di supporto digitale.

Maggiori dettagli nel comunicato di INAIL.

Smart NationINAIL avvia lo sportello digitale per assistere i cittadini
Vai all'articolo