FS Italiane e Legambiente portano l’innovazione in tutta Italia

No comments

FS Italiane e Legambiente hanno avviato un interessante progetto per presentare startup e iniziative innovative in materia di tutela ambientale e mobilità sostenibile attraverso un viaggio di presentazione che percorre tutta la Penisola.

A partire dal 18 febbraio e fino al 5 di aprile, un convoglio ferroviario ambientalista porterà le idee in viaggio per l’Italia: il treno verde ha lo scopo di diffondere le tecnologie innovative ideate per migliorare la sostenibilità dei processi industriali e garantire alle nuove generazioni un modo dove l’ambiente sia adeguatamente valorizzato.

Fra le iniziative a bordo vi sono le soluzioni per la tutela ambientale e lo sviluppo della mobilità elettrica: si tratta di idee realizzate sia da dipendenti del Gruppo FS attraverso un processo di selezione sia da aziende esterne.

Il percorso del treno si snoda attraverso 12 tappe di cui la prima a Palermo, dove il Treno Verde sosterà dal 18 al 20 febbraio: verranno presentate start up come Twentyforty, che offre soluzioni per la ricarica immediata e completa delle biciclette elettriche, oppure Nugo, che offre soluzioni per la mobilità intermodale ossia per l’acquisto in un’unica transazione di soluzioni di viaggio integrate sulla base di diverse modalità di trasporto.

L’iniziativa di Treno Verde è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare allo scopo di disegnare un futuro con mobilità a zero emissioni puntando sull’intermodalità e sull’elettrico.

Smart NationFS Italiane e Legambiente portano l’innovazione in tutta Italia
Vai all'articolo

Online il nuovo report trimestrale dedicato alle startup innovative

No comments

Oggi è stato pubblicato l’ultimo report trimestrale relativo alle startup innovative relativo al 2018.

A fine anno si sono registrate 9.758 nuove aziende classificabili all’interno del registro delle startup innovative: il trend di crescita si conferma costante con 111 nuove unità rispetto al trimestre precedente.

Se tali tendenze verranno confermate, nel corso dei primi mesi del 2019 verrà superata quota 10.000: il dato più interessante è però il rapporto fra le startup innovative e le nuove imprese, circa il 3% sul totale delle nuove registrazioni con picchi al 5 e 6% in alcune parti d’Italia come nelle regioni della Valle d’Aosta e del Trentino-Alto Adige.

Secondo i dati raccolti, Milano si conferma l’area a più alta densità di startup innovative con 1.687 realtà che rappresentano il 17% del totale nazionale: segue Roma con le sue 969 pari al 10% del totale nazionale.

Le startup innovative a vocazione tecnologica sono le più diffuse

Di tutte, il settore che ha una più elevata rappresentanza è quello delle startup a vocazione tecnologia: ben il 34% è relativo alla produzione di software e il 13% è inerente alla ricerca e sviluppo.

Per quanto riguarda gli occupati, in totale la somma di soci e addetti è pari a 53.704 con un trend di crescita, su base annuale, del 27,1%.

Ogni startup ha in media 4,3 soci contro i 2,1 delle altre aziende: il fatturato complessivo di circa 910 milioni di euro. Il report completo, realizzato da MiSE (DG per la Politica Industriale) e InfoCamere con la collaborazione di Unioncamere è disponibile qui .

Smart NationOnline il nuovo report trimestrale dedicato alle startup innovative
Vai all'articolo

Amazon Launchpad arriva in Italia

No comments

Amazon lancia ufficialmente in Italia Launchpad, la propria vetrina virtuale per le startup.

All’interno del celebre e-commerce è raggiungibile da oggi anche nel nostro Paese uno spazio tramite il quale i clienti possono trovare i prodotti unici e caratterizzati da un elevato livello di innovazione.

Launchpad è un progetto avviato da Amazon nel 2015 negli Stati Uniti: nel corso degli anni è stato esteso ad altri Paesi arrivando a quota 9 oggi con l’Italia, un giorno dopo l’apertura in Spagna.

Launchpad rappresenta una risorsa molto importante per tutte quelle aziende che vogliono lanciare un prodotto innovativo e che hanno bisogno di espandere la propria attività commerciale tanto nel proprio Paese quanto all’estero.

L’accesso al programma Launchpad permette infatti ingresso nella struttura distributiva di Amazon che solleva interamente le aziende da tutte le problematiche esulanti la creazione e il miglioramento del prodotto.

I prodotti nella vetrina di Amazon Launchpad non sono solo di tipo tecnologico ma possono essere caratterizzati anche da altri aspetti quali il design innovativo o l’aspetto particolarmente rivoluzionario.

Ad ora sono più di 2.000 le startup presenti sul canale dedicato di cui 650 vendono i propri prodotti nei mercati europei.

Smart NationAmazon Launchpad arriva in Italia
Vai all'articolo

Innovation Days, in Basilicata si celebra l’innovazione

No comments

Si chiamano Innovation Days e sono tre giorni interamente dedicati all’innovazione.
La manifestazione, organizzata da T3 Innovation che è la struttura di trasferimento tecnologico della Regione Basilicata nata dall’unione di PwC, Noovle, I3P e Reti, si pone l’obiettivo di effettuare un bilancio delle attività realizzate da T3 Innovation a un anno dalla sua nascita ma anche investigare le opportunità originate dall’incontro fra competenze e nuove tecnologie.

In particolare vengono affrontati i temi dell’innovazione quale fattore di sviluppo culturale, economico e sociale ma anche come motore dello sviluppo imprenditoriale nell’ottica della competizione globale.

Gli approfondimenti previsti indagano il rapporto tra impresa e ricerca per la competitività duratura in ambito nazionale e internazionale della Regione Basilicata come anche l’impatto socio-economico e culturale dell’introduzione alle nuove tecnologie soprattutto in settori apparentemente poco sensibili all’innovazione.

A tale riguardo verrà presentata la piattaforma di gestione dell’innovazione KIT2B che permette di identificare, valutare, organizzare, comunicare e gestire progettualità e opportunità di business per le aziende, le startup e gli organismi di ricerca.

Durante la tre giorni vi sarà spazio anche per alcune iniziative organizzate da Sviluppo Basilicata sul tema incubazione d’impresa e l’inaugurazione dell’incubatore realizzato al campus di Macchia Romana.

Il calendario è ricco di appuntamenti, maggiori informazioni qui.

Smart NationInnovation Days, in Basilicata si celebra l’innovazione
Vai all'articolo

Al via a Trento la School of Innovation

No comments

Una scuola di formazione dedicata all’innovazione incardinata all’interno dell’Università di Trento: questa è la School of Innovation che prende il via

La School of Innovation dell’Università di Trento è una struttura interdipartimentale che punta a stimolare la creatività nella soluzione di questioni e problemi nei vari ambiti disciplinari migliorando così la capacità degli studenti nel problem solving e nella prototipazione rapida per il lancio di prodotti e servizi ad alto impatto per la società.

Il programma della School of Innovation è stato studiato per fornire gli strumenti applicativi utili a progettare innovazione e sviluppare le competenze imprenditoriali di coloro che decidono di frequentarla.

La School of Innovation è la prima struttura in Italia di questo genere
Si tratta della prima struttura in tutto il Paese ad avere tali caratteristiche interdisciplinari e interdipartimentali: i corsi sono tenuti in lingua inglese e, per il primo anno di attività, verrà offerto un percorso formativo extra-curriculare agli studenti della laurea magistrale, master e dottorato dei Dipartimenti di Ingegneria e Scienza dell’Informazione, di Ingegneria Industriale, di Sociologia e Ricerca Sociale, di Economia e Management e del Centro di Biologia Integrata.

Tale percorso si focalizza soprattutto su lezioni accompagnate da laboratori interattivi, seminari, mentoring, summer e winter school e altre attività con lo scopo di stimolare la creatività, l’imprenditorialità e lo spirito di iniziativa nei partecipanti.

Durante il secondo anno, è previsto l’allargamento della formazione a lavoratori o a coloro che si sono già laureati e vogliono ampliare le proprie competenze.

La presentazione è per il 27 settembre con lacerimonia ufficiale di apertura.

Smart NationAl via a Trento la School of Innovation
Vai all'articolo

IoT, a Catania inaugurato il Business Innovation Center

No comments

Un luogo dove dare impulso allo sviluppo dell’Internet of Things (IoT) e sostegno ai processi di trasformazione digitale che riguardano il Paese partendo però dal Sud: questa in sintesi la descrizione del nuovo Business Innovation Center inaugurato a Catania grazie a TIM e Huawei.

Gli ambiti di applicazione del nuovo polo tecnologico saranno in prevalenza soluzioni riguardanti i parcheggi intelligenti, la gestione sostenibile dell’acqua con la possibilità di misurare le perdite idriche, la prevenzione degli incendi e infine la gestione zootecnica innovativa.

Business Innovation Center: 3 milioni per l’IoT made in Sud Italia

Per alimentare la ricerca e lo sviluppo di soluzioni avanzate all’interno del nuovo Business Innovation Center sono previsti investimenti di circa 3 milioni di euro in 3 anni: l’obiettivo è la creazione di un ecosistema sul territorio di circa 30 startup e pmi innovative in grado di orientare gli studenti verso le nuove tecnologie e generare nuovi posti di lavoro.

L’iniziativa di TIM e Huawei rappresenta inoltre l’attuazione pratica del Memorandum of Understanding firmato dalle due aziende durante il Mobile World Congress di Barcellona.

Smart NationIoT, a Catania inaugurato il Business Innovation Center
Vai all'articolo

EIT Digital inaugura la proprio sede satellite milanese

No comments

EIT Digital potenzia la propria presenza a Milano e lo fa inaugurando una nuova sede statellite rispetto alla sua sede principale situata a Trento.

EIT Digital è l’organizzazione europea che sostiene lo sviluppo dell’imprenditorialità legata all’innovazione digitale, attualmente estremamente attiva sui progetti europei legati al deep tech.

La scelta di potenziare la propria presenza a Milano, dove l’organizzazione era già presente dal 2014, è dipesa dal fatto che la Lombardia, insieme al Trentino, è attualmente la regione che in Italia registra il più alto tasso di startup innovative e quindi realisticamente terreno più fertile per potenziare le attività di scouting e supporto legate all’innovazione.

La nuova sede di EIT Digital è ospitata all’interno di quella del Cefriel guidato da Alfonso Fuggetta e condivide con essa le reti di relazione con il Politecnico di Milano, Engineering, Reply, Siemens, STMicroelectronics e Tim.

Con EIT Digital Milano potenzia la filiera dell’innovazione

La nuova sede di EIT Digital rappresenta quindi un nuovo inizio per dare maggiore forza al processo di digitalizzazione di tutti i settori industriali nell’ambito del programma Industria 4.0.
L’inaugurazione è per domani 23 maggio alle ore 16.30 ed è aperta a tutti previa registrazione.

Smart NationEIT Digital inaugura la proprio sede satellite milanese
Vai all'articolo

Innovation Program, un progetto per innovare il tessuto economico trevigiano

No comments

Un programma di 12 settimane per coltivare e far crescere cinque idee di impresa nel trevigiano.
Questa è in sintesi la formula dell’Innovation Program, un progetto ideato per far sbocciare l’innovazione nel tessuto economico trevigiano.

Grazie al supporto del Mandamento Confartigianato di Treviso con l’appoggio di Camera di Commercio di Treviso e Belluno, che crea un ponte fra ricerca universitaria e mondo dell’impresa anche grazie alla startup HBI, prende il via la selezione delle idee da inserire in questo nuovo percorso formativo e imprenditoriale.

Fino al 30 aprile infatti cinque team di studenti universitari promettenti, seguiti da altrettanti ricercatori universitari, potranno beneficiare del supporto di Confartigianato Imprese Treviso per avvicinare le imprese artigiane del territorio e permettere loro di acquisire processi di innovazione durante un progetto sperimentale che si propone come acceleratore d’impresa.

HBI si occuperà della selezione e coordinamento dei 5 team di progetto a cui sarà assegnata un’idea innovativa da trasformare in 12 settimane in un business plan concreto.

Durante il percorso i team potranno confrontarsi con il tutor universitario sulla fase di avanzamento di progetto e fruire di 4 incontri in plenaria con gli studenti e gli imprenditori per ottenere ulteriori informazioni o meglio correggere l’elaborato.

Un percorso concreto per sviluppare nuove opportunità di lavoro

Alla fine delle attività ogni team presenterà alla platea dei partecipanti il proprio business plan che verrà votato per eleggere la migliore proposta con la possibilità di acquisizione o di ingaggio da parte delle imprese.

La conclusione delle attività è prevista per il 2018, maggiori informazioni sono accessibili scrivendo una mail a innovationprogram@confartigianatotreviso.it.

Smart NationInnovation Program, un progetto per innovare il tessuto economico trevigiano
Vai all'articolo

Italia Startup lancia il marketplace dell’innovazione

No comments

Una piattaforma per il matchmaking tra la domanda e l’offerta di innovazione, ossia un mercato virtuale in cui le startup possono mettere in vetrina i propri prodotti e servizi e consentire quindi alle aziende più mature di entrare in contatto con loro in una logica di open innovation.

Si tratta del progetto marketplace delle startup e per le startup che nel dominio https://marketplace.italiastartup.it ha il suo centro nevralgico.
L’iniziativa, promossa da Italia Startup, l’Associazione no profit che sostiene l’ecosistema dell’innovazione italiana, offre sostanzialmente un nuovo canale di contatto e di vendita alle startup per scambiare prodotti, servizi con imprese consolidate alla ricerca di innovazione o nuove partnership tecnologiche e commerciali.

Numeri in crescita per il marketplace delle startup

Ad oggi, il Marketplace propone 20 startup attive ed è supportato direttamente da Oracle, che fornisce il layer tecnologico su cui si poggia la soluzione, oltre a KPMG, OVH, TWT e molti altri.

Smart NationItalia Startup lancia il marketplace dell’innovazione
Vai all'articolo

A Milano nasce un nuovo hub per l’imprenditoria e l’innovazione

No comments

A Milano, nel cuore del distretto digitale di zona Garibaldi Porta Nuova nasce Milano Luiss Hub for makers and students: si tratta di un progetto polifunzionale che ha lo scopo di fare incontrare imprenditoria, innovazione e manifattura 4.0 con i giovani della città.

L’iniziativa è stata voluta dalla Luiss, da Fondazione Brodolini e da ItaliaCamp per asservire tre grandi scopi: dare spazio ad un programma di alternanza scuola-lavoro veramente efficiente, fornire competenze chiave per fare manifattura 4.0 e infine permettere la crescita di un incubatore di start up per supportare le nuove idee digitali.

In 16 mesi di lavoro l’area industriale di circa 1.600 metri quadri, precedentemente dismessa e in disuso, è stata restaurata e riconsegnata alla città.

Presentata il 10 novembre dal Sindaco di Milano, il progetto affonda le proprie radici sull’eterogeneità del panorama studentesco milanese che con i suoi 13.000 studenti universitari stranieri è il terreno ideale per nuovi progetti di respiro internazionale.

MilanoLuissHub già operativo su tutti e 3 i fronti

Già 90 studenti delle superiori sono stati coinvolti dal MilanoLuissHub e rappresentano i primi di circa 1500 studenti appartenenti a 20 licei lombardi.
Massima attenzione anche per l’area dedicata alla manifattura 4.0 perché l’Amministrazione Comunale intende fare di Milano un centro della manifattura digitale e questa potrebbe essere un’ottima occasione per aprire la via.

Smart NationA Milano nasce un nuovo hub per l’imprenditoria e l’innovazione
Vai all'articolo