Ragazze Digitali, Regione Emilia-Romagna organizza la nuova edizione

No comments

Per il 2024 torna Ragazze Digitali, l’iniziativa di Regione Emilia-Romagna che prevede 26 campi estivi dedicati alle studentesse che vogliono mettere alla prova e accrescere le proprie competenze digitali.

Gli incontri, finanziati dalla Regione Emilia-Romagna con oltre 280mila euro provenienti dal Fondo sociale europeo Plus, sono superiori all’annualità precedente con 10 campi addizionali per coprire soprattutto le aree montane e interne dell’Emilia-Romagna.

Fra gli obiettivi dell’iniziativa vi è sicuramente il superamento del divario di genere nel digitale sostenendo l’inserimento delle ragazze nella scelta di un percorso formativo universitario di tipo tecnico-scientifico: le partecipanti infatti sono selezionate fra le studentesse del terzo e quarto anno delle scuole superiori.

Dei 26 campi, 14 saranno organizzati nelle 10 città capoluogo con il supporto dei rispettivi atenei mentre altri 12 campi sono invece previsti nei comuni non sede universitaria.

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Emilia-Romagna.

Smart NationRagazze Digitali, Regione Emilia-Romagna organizza la nuova edizione
Vai all'articolo

Nel Comune di Cesena la prima aula STEM nella scuola primaria

No comments

Presso la scuola primaria di Martorano nel Comune di Cesena è stata inaugurata la prima aula STEM per impiegare il digitale nello studio delle materie scientifiche attraverso metodologie e attività innovative che possano rispondere in modo efficace ai nuovi bisogni degli studenti.

Tramite il sostegno dei fondi del PNRR è stata quindi introdotta un’aula STEM in ciascuno dei cinque plessi di Scuola primaria del Comune: la prima è stata inaugurata presso il plesso di Martorano con il conseguente miglioramento degli spazi scolastici e il potenziamento delle competenze e dell’inclusione per raggiungere il successo formativo di tutti gli studenti.

Le aule presentano arredi modulari e soprattutto attrezzature evolute con postazioni dotate di monitor touch e la disponibilità di Cromebook oltre al materiale didattico per l’insegnamento delle discipline STEM.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cesena.

Smart NationNel Comune di Cesena la prima aula STEM nella scuola primaria
Vai all'articolo

Girls go STEAM, Fondazione Golinelli diffonde competenze tecniche e tecnologiche alle ragazze

No comments

Per contrastare le diseguaglianze di genere in ambito scientifico e digitale favorendo la transizione digitale ed ecologica in Emilia-Romagna, è stata presentata l’iniziativa Girls go STEAM.

Il progetto consiste in un summer camp formato da 6 eventi gratuiti a tema scientifico-tecnologico nei comuni di Mirandola (MO), Imola (BO), Lugo (RA), Riccione (RN), San Lazzaro di Savena (BO).

Il percorso formativo, ideato da G-LAB di Fondazione Golinelli, in partnership con Fondazione CMCC, CINECA, Fondazione ITS Nuove Tecnologie della vita, Fondazione Democenter-Tecnopolo di Mirandola e Unioncamere Emilia-Romagna e in collaborazione con i Comuni coinvolti, punta a stimolare le competenze STEAM nelle studentesse garantendo loro un orientamento consapevole.

Del resto, Regione Emilia-Romagna è molto attiva sul tema del divario di genere digitale, avendo già organizzato un ciclo di incontri di cui avevamo già parlato.

Ogni evento coinvolgerà 25 ragazze delle classi di 3° e 4° delle scuole secondarie di II grado del territorio regionale che si confronteranno su temi quali le scienze biomediche, il digitale, i big data e il cambiamento climatico e la bioingegneria.

Maggiori informazioni sulla pagina dedicata all’iniziativa di Fondazione Golinelli e nel comunicato del Comune di Imola.

Smart NationGirls go STEAM, Fondazione Golinelli diffonde competenze tecniche e tecnologiche alle ragazze
Vai all'articolo

She Tomorrow Roadshow, in Puglia una serie di incontri dedicati all’innovazione al femminile

No comments

Tutto è pronto per l’inizio di She Tomorrow Roadshow, il progetto di divulgazione realizzato dall’ITS Academy Apulia digital maker, con il patrocinio di Regione Puglia, e dedicato al mondo dell’innovazione al femminile.

Si tratta di una serie di incontri che coinvolgono personalità di spicco nel mondo dell’innovazione al femminile in avvio a partire da domani, 18 marzo, dalla città di Foggia: ogni incontro punta a orientare le ragazze alle professioni nel settore delle tecnologie digitali per promuovere l’acquisizione di giovani talenti femminili in campo ICT e per superare il gender gap nel settore STEM.

L’iniziativa è rivolta alle diplomande che vogliano approcciarsi a diversi temi quali il lavoro 4.0, l’acquisizione delle job skills maggiormente richieste e le strategie per ottenere davvero le pari opportunità nel mondo tecnologico.

Nella sua completezza, la rassegna di incontri prevede 6 appuntamenti itineranti in tutte le province della Puglia, da marzo a maggio 2023, ospitati negli auditorium di alcuni Licei Scientifici.

Gli eventi sono riservati alle classi dei Licei ospitanti ma è prevista la diretta streaming o in post visione sui canali social dell’ITS Academy.

Maggiori informazioni sulla pagina dedicata all’iniziativa nel comunicato stampa di Regione Puglia.

Smart NationShe Tomorrow Roadshow, in Puglia una serie di incontri dedicati all’innovazione al femminile
Vai all'articolo

STEM, al via la terza edizione del Digital Lab di Ericsson

No comments

Il Digital Lab di Ericsson, un innovativo programma di formazione indirizzato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, parte con la sua terza edizione finalizzata a orientare i partecipanti per la loro futura formazione puntando sulle discipline STEM.

L’iniziativa, incardinata nei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) del Liceo Vito Volterra di Ciampino e gli I.I.S. Enzo Ferrari e Federico Caffè di Roma, prevede una serie di incontri per l’anno scolastico 2022/23 all’interno dei plessi scolastici grazie a 30 volontari Ericsson, tra cui ingegneri e informatici, che porteranno competenze tecniche e soft skill a favore degli studenti privilegiando un approccio learning by doing.

Tra gli argomenti approfonditi specialmente le tematiche attinenti all’intelligenza artificiale, alla robotica e all’elettronica.

L’obiettivo è di aiutare la scuola pubblica riducendo la carenza di competenze digitali che contribuiscono alla competitività del sistema Paese.

L’iniziativa Digital Lab di Ericsson fa parte del più ampio programma globale Connect to Learn della multinazionale che promuove lo sviluppo di competenze digitali per i giovani di tutto il mondo.

Maggiori informazioni nel comunicato di Ericsson.

smartnationSTEM, al via la terza edizione del Digital Lab di Ericsson
Vai all'articolo

A Roma nasce il primo liceo digitale d’Italia

No comments

Da una proposta di Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine in sinergia con il Ministero dell’Istruzione è nato a Roma il primo liceo digitale d’Italia: si tratta di un nuovo indirizzo scolastico che sviluppi in modo integrato le competenze digitali con i curricula disciplinari e che favorisce l’interoperabilità fra materie scientifiche, tecniche e umanistiche.

Il liceo, ospitato dall’Istituto Matteucci di Roma, parte con una prima classe sperimentale con 30 studenti con lo scopo di formare una nuova leva di esperti nel settore digitale che possano, sino dalle superiori, accumulare il sapere del domani.

Non a caso è stata scelta un’azienda come Leonardo che fa della convergenza tra manifattura e digitale il suo punto focale: nel solo 2021 infatti Leonardo ha attivato 776 percorsi formativi tra stage, programmi di apprendistato, tirocini e alternanza scuola-lavoro con oltre 1.400 ore di docenza da parte dei dipendenti dell’azienda prestate in 4 Istituti tecnici superiori italiani.

Nel nuovo liceo digitale verranno calendarizzate attività didattiche ed uno stage nella celebre azienda italiana che avranno come filo conduttore l’intelligenza artificiale e il linguaggio matematico con l’arricchimento di materie umanistiche: i giovani verranno così avvicinati alle discipline STEM e alle opportunità più rilevanti che questa formazione consente di offrire.

Maggiori informazioni nel comunicato di Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine.

Smart NationA Roma nasce il primo liceo digitale d’Italia
Vai all'articolo

CampBus, parte da Bari il nuovo tour dedicato alla didattica digitale

No comments

La digitalizzazione della scuola è uno degli aspetti cardine e una delle sfide di più ampio impatto che la scuola italiana si appresta ad affrontare: del resto con la diffusione verticale di Google Classroom e Google Workspace, due soluzioni particolarmente diffuse fra gli studenti nel nostro Paese, l’importanza del digitale sta manifestandosi con sempre maggior vigore.

Con la recente approvazione del Piano scuola 4.0 nel prossimo periodo verranno calendarizzati una serie di interventi strutturali trasformare 100.000 classi tradizionali in ambienti innovativi di apprendimento finalizzati alla formazione degli studenti per le professioni del futuro.

Ed è proprio sulla scuola di domani che si concentra l’iniziativa del Corriere denominata CampBus: un autobus itinerante che intende portare spunti di didattica digitale nelle varie scuole italiane.

La prima tappa parte da Bari presso il liceo scientifico Fermi: qui una serie di formatori e professionisti delle aziende incontrano il mondo della scuola e i ragazzi per trasmettere la curiosità e le opportunità che si celano dietro alle tematiche perno dell’innovazione didattica come le discipline STEM, gli strumenti evoluti di didattica digitale, la didattica laboratoriale avanzata e molto altro.

Gli incontri del CampBus sono in presenza per agevolare le relazioni e il lavoro collaborativo: tutte le occasioni di contaminazione offerte dal CampBus mostrano le potenzialità della didattica tecnologica e la spinta verso sistemi di condivisione e collaborativi per veicolare la conoscenza.

Tra i temi affrontati vi è la necessità di ridurre il digital divide per ritardi infrastrutturali ma anche per competenze digitali ancora insufficienti che delineano la presenza di divari nella popolazione studentesca ma anche all’interno del corpo docente.

Non manca un approfondimento sul tema della sicurezza in termini di protezione di reti e dispositivi da attacchi esterni oltre che la necessità di diffondere una maggiore responsabilità sulla veicolazione dei contenuti.

Maggiori dettagli sul sito del Corriere dedicato all’iniziativa.

Smart NationCampBus, parte da Bari il nuovo tour dedicato alla didattica digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Modena promuove un laboratorio didattico per ragazzi dedicato alla robotica

No comments

Il Comune di Modena promuove un laboratorio gratuito dedicato a ragazzi da 12 a 18 anni dedicato alla robotica: l’iniziativa prevede un ciclo di otto lezioni sulla piattaforma Arduino calendarizzate a partire da mercoledì 5 ottobre.

Le lezioni vertono sul mondo della robotica affrontando i suoi rudimenti e le basi della programmazione necessarie per poter interagire con questo argomento: inoltre le lezioni affrontano le progettualità STEM insegnando come elaborare e realizzare nuove iniziative.

Ogni lezione è composta di una parte teorica e una pratica e viene tenuta durante la fascia pomeridiana, dalle 17 alle 19, presso il punto di lettura della polisportiva Modena Est.

Per partecipare al laboratorio, proposto dall’associazione di promozione sociale Civibox in collaborazione col Quartiere 2 del Comune di Modena presso la polisportiva Modena Est, è necessario iscriversi tramite mail o WhatsApp.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Modena o sul sito dell’associazione Civibox.

Smart NationIl Comune di Modena promuove un laboratorio didattico per ragazzi dedicato alla robotica
Vai all'articolo

Ragazze Digitali ER, al via il programma di orientamento per incentivare le ragazze alla formazione digitale

No comments

Al via il programma formativo Ragazze Digitali ER, il ciclo di camp e seminari che la Regione Emilia-Romagna promuove per incoraggiare le studentesse delle superiori, a partire dal secondo anno,a intraprendere studi scientifici.

Il ciclo di eventi formativi consiste in appositi laboratori resi sottoforma di Summer Camp tematici e un evento seminariale espressamente dedicati alle ragazze che possono essere interessate ad una formazione accademica in ambito informatico: l’approccio creativo è coinvolgente vuole rendere maggiormente appetibile un settore, quello dell’innovazione tecnologica, che vede ancora presente un marcato divario di genere.

Durante gli eventi divulgativi verranno riportate testimonianze da parte di esperti digitali, di ambo i sessi, del mondo tecnologico sia accademico che imprenditoriale per avere uno spaccato delle opportunità offerte da questo mondo, in particolare modo da parte dei servizi legati alla cybersicurezza e al mondo online.

Ragazze Digitali ER è realizzato in collaborazione con gli Atenei del territorio regionale delle città di Parma, Reggio Emilia e Modena, Bologna, Ferrara e Cesena a cui si aggiunge la disponibilità di seguire le attività formative online con due edizioni digitali.

Le scuole superiori possono promuovere, a loro volta, l’attività formativa al proprio interno siglando una convenzione con gli Atenei eroganti nel perimetro della PCTO in modo da permettere il riconoscimento di 60 ore di crediti formativi alle studentesse che volessero seguire le attività di orientamento.

Maggiori informazioni nel comunicato di Regione Emilia-Romagna.

Smart NationRagazze Digitali ER, al via il programma di orientamento per incentivare le ragazze alla formazione digitale
Vai all'articolo

Growing Tour, al via il programma di Fondazione Mondo Digitale e Visa dedicato a coding ed educazione finanziaria

No comments

Fondazione Mondo Digitale in collaborazione con Visa ha lanciato il Growing Tour, un percorso di formazione su coding, educazione finanziaria, sostenibilità e autoimprenditorialità dedicato alle nuove generazioni.

L’iniziativa, che prevede un marcato focus sulla riduzione del gender gap, prevede che alunne e alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado imparino a programmare piccoli robot e familiarizzino con le basi della conoscenza finanziaria in modo da effettuare scelte consapevoli nel rapporto con le risorse che li circondano.

Le lezioni sono organizzate dai formatori dell’Associazione italiana educatori finanziari (Aief) e di alcuni dipendenti Visa che uniscono la componente di responsabilità informativa finanziaria alle competenze STEM di cui il programma formativo è particolarmente ricco.

Nella realizzazione del percorso sono coinvolti i Punti Luce di Save the Children nelle periferie di Milano e Napoli.

Maggiori dettagli nel comunicato di Fondazione Mondo Digitale.

Smart NationGrowing Tour, al via il programma di Fondazione Mondo Digitale e Visa dedicato a coding ed educazione finanziaria
Vai all'articolo