In arrivo la visione offline per Sky e Netflix

No comments

Stanchi di perdere la connessione e non potervi gustare un contenuto video con continuità? Avete davanti un lungo viaggio in treno o aereo e vorreste avere dei film da guardare ma non potete contare sulla connessione o su un’adeguata larghezza di banda? Il problema è destinato a risolversi molto velocemente.

Le due più grandi aziende impegnate nello streaming online, Sky e Netflix per l’appunto, hanno deciso di consentire di fruire dei contenuti video anche offline.
L’utente infatti potrà scaricare le informazioni per vederle comodamente anche in un secondo tempo senza necessariamente essere connesso alla rete.

La prima ad introdurre il servizio è Sky che, grazie a SkyGo Plus consente di scaricare film e serie tv su pc, tablet e smartphone per guardarli anche senza essere connessi.

Basta cliccare sull’icona del download del contenuto, senza alcun limite che non sia lo spazio di archiviazione disponibile: esattamente come Spotify consente per il proprio servizio di streaming musicale.

Nel caso di Sky, il servizio SkyGo Plus si paga 5 euro al mese a meno che non si abbia il multivision, in quel caso è gratuito.
Per tutti gli abbonati con almeno un anno di anzianità con il pacchetto Sky Cinema però il servizio sarà offerto senza costi aggiuntivi fino a giugno 2017 se attivato entro gennaio.

Non è da meno Netflix che introdurrà la possibilità di scaricare film e serie TV sui dispositivi degli iscritti entro la fine dell’anno anche se non si conoscono ancora le modalità.
Netflix potrebbe concedere il download a tutti gli abbonati, oppure limitare questa possibilità a solo alcuni contenuti (come le serie autoprodotte) o ancora esclusivamente agli iscritti che sottoscriveranno un servizio addizionale.

Qualunque sia il metodo, è certo che un grosso cambiamento ci aspetta e i consumatori non possono che essere felici di avere a disposizione una nuova tecnologia che risolva un problema sentito e comune.

Smart NationIn arrivo la visione offline per Sky e Netflix
Vai all'articolo

Chiude Torrentz, la pirateria corre sullo streaming online

No comments

Torrentz, uno dei più longevi e popolari meta-motori di ricerca pirata fondato nel lontano 2003, ha chiuso di propria iniziativa i battenti lasciando agli utenti un semplice e laconico messaggio.
Torrentz era un meta motore di ricerca gratuito e potente, in grado di combinare i risultati di dozzine di altri motori di ricerca. Torrentz vi amerà sempre. Addio“.

La decisione è stata probabilmente conseguente al blocco e confisca da parte delle autorità statunitensi di Kickass Torrents, un altro popolare sito.

Benché siano ancora molti i siti torrent di grandi dimensioni rimasti in attività, sembra che quanto accaduto rafforzi un processo che ormai sembra inesorabile: grazie alla velocità delle connessioni e ai sistemi di archiviazione su cloud, anche i contenuti pirata non vengono più cercati per essere scaricati ma vengono fruiti direttamente online, in streaming.
I siti torrent rappresentano ormai solo il 17% della complessiva attività di pirateria dato che la restante percentuale delle attività illegali legate a film e contenuti televisivi transiterebbe ormai attraverso lo streaming.

L’interesse per la fruizione di contenuti tramite streaming non è però solo ad appannaggio di coloro che utilizzano materiale pirata: le soluzioni tecnologiche a pagamento, come ad esempio Netflix segnano interessanti risultati.
Cumulativamente lo streaming di contenuti legali a pagamento segna in Italia una crescita del 51% con un fatturato pari a 26,3 milioni di euro.

Smart NationChiude Torrentz, la pirateria corre sullo streaming online
Vai all'articolo