Strisce blu, a Milano al via la rivoluzione tramite controlli digitali

No comments

A Milano inizia a tutti gli effetti la rivoluzione digitale che interessa le aree di sosta contrassegnate dalle strisce blu: da martedì infatti prende il via la dematerializzazione con lo stop alla vendita dei tagliandi cartacei gratta e sosta.

Al ritiro dalla vendita di questi tagliandi seguirà l’impossibilità del loro utilizzo che scatterà a fine marzo onde consentire di smaltire eventuali scorte.

Per pagare la sosta si potranno utilizzare solo i parcometri e le modalità elettroniche quali Telepass Pay, sms e app che, per il Comune di Milano, sono Easypark e Mycicero.

Tutte le procedure di controllo diventano digitali

Tutti gli ausiliari del traffico, tramite il palmare in dotazione, potranno inquadrare le targhe dei mezzi parcheggiati e verificare in tempo reale la legittimità della sosta o fotografare l’auto, nel caso sia oggetto di sanzione, onde servire da prova in caso di ricorsi.

Se viene accertata una violazione, l’ausiliario digiterà il codice della multa sul palmare, stamperò lo scontrino e lo posizionerà sotto il tergicristallo

In nessun caso si dovrà più lasciare il tagliando di prova sul cruscotto.

Smart NationStrisce blu, a Milano al via la rivoluzione tramite controlli digitali
Vai all'articolo