Monopattini elettrici, al via la libera circolazione

No comments

L’inizio del nuovo anno è una data importante anche per la mobilità innovativa dettata dall’adozione di strumenti alternativi a quelli tradizionali come i monopattini elettrici: da oggi primo gennaio 2020 infatti termina la sperimentazione e prende il via la libera circolazione dei monopattini elettrici che viene gestita dal Codice della Strada.

In virtù della pubblicazione sulla G.U. della L. 27 dicembre 2019 n. 160, i monopattini elettrici vengono equiparati ai velocipedi, ovvero alle biciclette, diventando agli effetti di legge dei veicoli cui si applica il CdS: rimangono esclusi gli altri mezzi elettrici quali gli hoverboard e i monoruota.

Per essere considerati monopattini elettrici, i mezzi devono avere velocità massima di 20 km/h e potenza del motore non superiore a 500 watt oltre ad una completa dotazione di luci anteriori e posteriori, la presenza del marchio CE e l’emissione di un segnale acustico: il casco non è invece obbligatorio.

Si tratta di un’innovazione importante relativamente alla micromobilità che alimenta la mobilità sostenibile e condivisa: la circolazione dei mezzi elettrici è consentita nelle sole aree urbane secondo le regole comunali e la segnaletica riferibile.

I monopattini elettrici possono circolare nelle aree pedonali a velocità inferiore ai 6 km/h, oppure a velocità superiore entro i 20 km/h su piste ciclabili o nelle strade con limite di velocità di 30 km/h: in tal caso sarà necessario indossare un giubbotto o delle bretelle retroriflettenti. verde, potranno essere utilizzati anche all’interno delle piste ciclo-pedonali presenti nei parchi e nei giardini.

Le zone sempre interdette sono generalmente quelle non idonee alla circolazione di questi mezzi come le vie pavimentate in pietra di fiume, le corsie preferenziali vicine ai binari del tram, i parcheggi a fondo cieco e le gallerie pedonali.

Smart NationMonopattini elettrici, al via la libera circolazione
Vai all'articolo

Online il sito del Ministero per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione

No comments

Il MID, acronimo per Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, ha il proprio portale: nonostante sia ancora in fase di lavorazione, come del resto tutto il processo di trasformazione digitale del Paese, all’indirizzo innovazione.gov.it è possibile navigare su quello che è candidato ad essere il cruscotto delle linee guida della digitalizzazione italiana.

Sul sito è possibile infatti conoscere tutte le attività e i progetti che il neo-costituito Ministero sta portando avanti: fra questi PagoPA, l’app IO, lo SPID, ANPR e tutte le iniziative che sono alla base del cambiamento della PA nostrana.

Oltre a ragguagliare il cittadino sullo stato di avanzamento degli sforzi per rendere l’Italia un luogo più accogliente sotto il punto di vista digitale, il portale del Ministero è anche un luogo di recruiting: è stata infatti avviata la campagna che porterà alla ricerca e assunzione di 100 nuove figure di elevata esperienza professionale e capacità per rimpolpare i ranghi del Dipartimento per la Trasformazione Digitale che è il braccio operativo del Ministero frutto dell’evoluzione, a sua volta, del Team per la Trasformazione Digitale in qualcosa di più strutturato e coeso rispetto alle esigenze di cambiamento espresse.

Per consultare le posizioni aperte è sufficiente recarsi qui.

Smart NationOnline il sito del Ministero per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione
Vai all'articolo

Cyber Monday, il giorno delle offerte dedicate alla tecnologia è arrivato

No comments

Come ogni anno, dopo il Black Friday arriva il Cyber Monday: si tratta della giornata più apprezzata dagli amanti della tecnologia perché dedicata ad offerte prevalentemente relative al settore tecnologico.

Lanciata da shop.org nel lontano 2005, il Cyber Monday porta un incremento sostanziale delle vendite di prodotti tecnologici tanto che gli appassionati aspettano appositamente questa giornata per effettuare le proprie spese anche in previsione delle prossime festività natalizie.

Sono molti i siti online che sfruttano il Cyber Monday per lanciare le ultime grandi offerte proposte con la settimana di sconti del Black Friday: dra i siti più maggiormente attivi c’è sicuramente Amazon con la sua sezione dedicata al Cyber Monday.

Non mancano ovviamente anche altri grandi giganti dello shop online come Unieuro, Mediaworld ed Ebay.

E voi? Stavate aspettando questo momento per dedicarvi alle spese tecnologiche? Il tempo scorre, quindi affrettatevi.

Smart NationCyber Monday, il giorno delle offerte dedicate alla tecnologia è arrivato
Vai all'articolo

Merano sperimenta il bus a guida autonoma

No comments

A Merano è tempo della sperimentazione di Navya, il bus a guida autonoma di livello 3 che è in grado di trasportare fino a 15 persone ad un massimo di 25 chilometri l’ora attraverso un percorso sperimentale urbano che simula tipicamente l’ultimo miglio di una mobilità evoluta.

La sperimentazione prende il via nella settimana che va dal 25 novembre al primo dicembre ed è la prima in Italia aperta al pubblico e su percorso urbano: dalle 9 alle 17 i cittadini di Merano potranno provare l’innovazione attraverso corse a ciclo continuo che percorrono l’anello urbano che tocca il centro storico e i Mercatini di Natale.

Il mezzo è dotato di un avanzato sistema di sensoristica collegato ad un segnale Gps, sfrutta la tecnologia 3 e 4G in attesa della diffusione del 5G, ha una autonomia di 9 ore e di notte si ricarica: oltre ad essere ecosostenibile, è in grado di riconoscere l’utente registrato anche in funzione di una eventuale disabilità estraendo l’apposita pedana se necessario.

L’iniziativa è inserita nel progetto europeo Mentor con il supporto del Comune di Merano e di Briga-Glis (Svizzera) e come partner tecnologici NOI Techpark, Sasa e PostAuto.

Smart NationMerano sperimenta il bus a guida autonoma
Vai all'articolo

Festival del Futuro, al via a Verona la manifestazione dedicata alla tecnologia e all’innovazione

No comments

Festival del Futuro, la prima edizione della manifestazione dedicata alla tecnologia e all’innovazione, è di scena a Verona presso i padiglioni della Fiera ed è già un successo: oltre 20 esperti di innovazione e tecnologia si sono alternati nel corso di quattro talk che hanno richiamato un numero significativo di professionisti e di curiosi.

L’evento, della durata di due giorni dal 16 al 17 novembre 2019, punta ad essere un apripista per il futuro sviluppo della manifestazione che, l’anno prossimo, punterà a riunire nei padiglioni del quartiere fieristico aziende innovative di ogni dimensione, startup e laboratori di ricerca attivi in molti settori come il medicale, l’alimentare o quelle delle tecnologie abilitanti come l’IoT.

Il Festival del Futuro è promosso dalla piattaforma di studio e divulgazione scientifica Eccellenze d’Impresa, Harvard Business Review Italia e da Athesis: si tratta di un format adottato dalla città di Verona e da VeronaFiere che vede nelle nuove tecnologie e nella rivoluzione digitale degli asset centrali di sviluppo.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale della manifestazione.

Smart NationFestival del Futuro, al via a Verona la manifestazione dedicata alla tecnologia e all’innovazione
Vai all'articolo

Marsala, al via la prima tappa dell’Operazione Risorgimento Digitale

No comments

Parte oggi da Marsala, città simbolo del Risorgimento italiano, l’Operazione Risorgimento Digitale di TIM presentata alcune settimane fa e di cui avevamo già parlato.

Si tratta della più grande iniziativa di alfabetizzazione digitale su scala nazionale mai tentata che mette in campo oltre 400 formatori per gestire un programma di formazione digitale itinerante rivolto alla popolazione di comuni medio-piccoli su tutta la Penisola.

Da oggi e fino al 15 novembre a Marsala è possibile tutti i giorni, dalle 9.30 fino alle 19, partecipare ad una serie di iniziative di educazione al digitale ma anche chiedere allo staff di TIM, come se fosse uno sportello di assistenza, chiarimenti per dubbi e domande su Internet e il digitale come per esempio informazioni sulla gestione della casella di posta, su come utilizzare i social network oppure produrre foto e video ma anche e soprattutto come usufruire dei servizi online della Pubblica Amministrazione.

Per chi ha poco tempo è inoltre disponibile un palinsesto di 10 incontri, di poco meno di un’ora ciascuno, focalizzati su Internet e le sue potenzialità.

Informazioni sulla tappa direttamente nella relativa sezione del sito.

Ricordiamo che per partecipare agli eventi formativi strutturati come lezione è necessario iscriversi tramite l’apposita procedura online.

Smart NationMarsala, al via la prima tappa dell’Operazione Risorgimento Digitale
Vai all'articolo

A Torino parte il servizio di Apostolato Digitale

No comments

La Chiesa di Torino lancia il servizio di Apostolato Digitale per riflettere sull’interdipendenza tra vita, scienza e tecnologia con particolare interesse sulla loro interdipendenza con gli aspetti etici e morali della vita umana. 

Tramite questo servizio la Chiesa di Torino vuole incentivare il dialogo interreligioso, interdisciplinare e interculturale, creando una comunità coesa e preparata sul tema della rivoluzione digitale e tecnologica: l’Apostolato Digitale riunisce diverse realtà religiose e laiche come la CEI, la Conferenza dei Rettori, l’Università di Torino, il Politecnico di Torino e la Confederazione Islamica Italiana. 

L’iniziativa è declinata in eventi e il primo appuntamento è in programma per giovedì 7 novembre al Festival della Tecnologia del Politecnico di Torino: il titolo è “Rerum Futura” e raccoglie ventiquattro giovani appartenenti a diverse confessioni religiose per un’esperienza comunitaria di quattro giorni sul tema della rivoluzione digitale. 

Si tratta di un forte segnale, da parte della Chiesa, di rinnovamento che vede nelle opportunità tecnologiche una possibilità per la società da affrontare con la dovuta consapevolezza: del resto già recentemente la Chiesa aveva annunciato un rinnovato interesse per le nuove tecnologie con il lancio del rosario digitale

Smart NationA Torino parte il servizio di Apostolato Digitale
Vai all'articolo

A Matera apre l’hub dedicato alla tecnologia e all’innovazione

No comments

Da oggi Matera ha ufficialmente il proprio nuovo hub dedicato alla tecnologia e all’innovazione: presso l’ex complesso monastico di San Rocco, in prossimità dei celebri Sassi, è stato restaurato una nuova area dedicata alle tecnologie del futuro e pronta ad accogliere professionisti e imprese.

Ne avevamo parlato qui, quando i lavori erano in corso.

Lo scopo è quello di fare di Matera una città all’avanguardia per l’innovazione tecnologica sfruttando la concentrazione di interessi che hanno visto il Comune al centro della sperimentazione di tecnologie evolute come il 5G.

Il nuovo hub rappresenta un punto di incontro tra partner pubblici e privati per condividere iniziative progettuali e permettere la valorizzazione di giovani ricercatori e innovatori.

Il polo tecnologico può contare sul supporto del Consiglio Nazionale delle Ricerche che metterà a disposizione di Matera competenze, strumentazione e tecnologie di cui soprattutto quelle emergenti come IoT, 5G, blockchain, robotica e intelligenza artificiale.

L’hub ospiterà 13 imprese oltre a ricercatori e professionisti interessati a sviluppare le proprie idee innovative.

Smart NationA Matera apre l’hub dedicato alla tecnologia e all’innovazione
Vai all'articolo

Innovation Camp, il percorso formativo di Samsung arriva a Genova e a Pisa

No comments

Anche presso l’Università di Genova e l’Università di Pisa è ufficialmente iniziata la terza edizione di Samsung Innovation Camp, il progetto di responsabilità sociale sviluppato da Samsung Electronics Italia in collaborazione con Randstad per accompagnare gli studenti delle università pubbliche italiane in un percorso formativo sull’innovazione diffondendo competenze digitali utili per accedere ai nuovi scenari professionali in ambito digitale.

L’obiettivo è quello di integrare la formazione universitaria con uno speciale itinerario che riunisca tre elementi fondamentali: la tecnologia, l’innovazione digitale e le imprese del territorio.

Lanciato ad inizio ottobre, il Samsung Innovaton Camp è stato progressivamente presentato da alcuni Atenei italiani come l’Università dell’Insubria, l’Università del Piemonte Orientale, l’Università di Trieste e l’Università di Trento.

Ora si aggiungono anche l’Università di Genova e l’Università di Pisa per garantire ai propri studenti di potersi formare sulle competenze digitali particolarmente richieste dal mondo del lavoro attuale in modo da potersi proporre alle aziende locali che partecipano all’iniziativa.

Il percorso formativo si articola in due parti: la prima introduttiva allargata a tutti gli iscritti e la seconda invece riservata ai migliori 60 studenti, classificati in base al punteggio ottenuto nei test di valutazione di fine percorso.

Questi alunni seguiranno una formazione specifica direttamente in aula presso dove potranno seguire le lezioni tenute da un docente dell’Ateneo ospitante affiancati dai professionisti di Samsung e Randstad: durante questa fase le aziende del territorio che partecipano al percorso si confronteranno con gli studenti assegnando loro un lavoro sul tema dell’innovazione nel proprio settore di operatività.

Tutti gli studenti, in corso e neolaureati, che intendono partecipare al Samsung Innovation Camp possono iscriversi accedendo al sito ufficiale del progetto.

Smart NationInnovation Camp, il percorso formativo di Samsung arriva a Genova e a Pisa
Vai all'articolo

FVG Energia, online il portale istituzionale dell’energia in Friuli Venezia Giulia

No comments

La Regione FVG ha inaugurato il Portale Energia, un sito web che aiuta professionisti e cittadini a destreggiarsi fra le spese energetiche potendo compiere scelte informate che vanno dalle autorizzazioni per i pannelli solari, alle scelte d’investimento sostenibili verso le tecnologie più rispettose dell’ambiente.

Il portale è raggiungibile tramite il sito energia.regione.fvg.it e consente di gestire tutte le pratiche relative agli impianti termici e alle caratteristiche energetiche delle abitazioni unificando le operazioni sul territorio regionale: è possibile recuperare l’attestato di prestazione energetica Ape, gli impianti termici, la diagnosi energetica e la certificazione Itaca.

Lo scopo è quello di semplificare le operazioni di valutazione di quali siano le azioni più funzionali alla riduzione delle emissioni e alla sostenibilità del sistema complessivo con scelte responsabili.

Inoltre è possibile migliorare la propria informazione imparando a conoscere il piano energetico regionale e trovando le informazioni sulle autorizzazioni in materia di impianti alimentati a fonte rinnovabile: nella sezione dedicata i dati energetici del territorio si possono inoltre visualizzare statistiche relative ai consumi energetici degli edifici del territorio anche tramite speciali rappresentazioni cartografiche.

Smart NationFVG Energia, online il portale istituzionale dell’energia in Friuli Venezia Giulia
Vai all'articolo