Atelier creativi, a Valenza nasce un laboratorio dedicato al tinkering

No comments

A Valenza e nelle sue immediate vicinanze, nel cuore del Piemonte, si concentra uno dei più antichi e significativi distretti artigianali italiani, quello della lavorazione orafa e, in generale, della gioielleria di alta gamma.

La struttura produttiva del distretto di Valenza è formata dalla convivenza di aziende più strutturate per dimensioni e fatturato con piccole aziende e artigiani.

Il patrimonio della tradizione artigianale di Valenza però si appresta ad essere valorizzato non solo in ambito produttivo ma anche didattico.

All’interno del perimetro della Scuola Digitale infatti esistono diverse azioni e misure rivolte alla riscoperta della didattica laboratoriale: fra queste c’è il programma atelier.

Lo scopo è utilizzare la pratica come punto d’incontro essenziale tra sapere e saper fare sfruttando forti sinergie e interconnessioni con il territorio: uno spazio innovativo e modulare dove sviluppare il punto d’incontro tra manualità, artigianato, creatività e tecnologie.

Ed è proprio in questo contesto che nasce il primo Atelier Creativo Digitale a Valenza, organizzato dalla scuola Don Minzoni.

Atelier Creativo Digitale a Valenza

L’ Atelier Creativo Digitale presso la scuola Don Minzoni prevederà la fusione fra didattica tradizionale, manualità e tecnologia affinché gli studenti possano diventare protagonisti attivi del nuovo panorama digitale ricorrendo a forme semplificate e accessibili di pensiero computazionale (coding) , robotica e tinkering.

In particolare il tinkering, ossia la sollecitazione del pensiero tramite stimoli pratici e inviti alla realizzazione di fabbricazioni manuali, si sposa perfettamente con l’attività di progettazione di gioielli grazie anche alla consulenza di esperti artigiani per la riscoperta, anche in giovane età, di professioni che sono sempre più ricercate.

Smart NationAtelier creativi, a Valenza nasce un laboratorio dedicato al tinkering
Vai all'articolo