Il Comune di Siena sbarca sull’app IO

No comments

Il Comune di Siena sbarca sull’app IO e lo fa pubblicando sette servizi di notifica relativamente ad attività resi dagli uffici demografici e dalla Polizia Municipale.

Tra questi vi è il servizio di avviso in previsione della scadenza del proprio documento d’identità: il giorno 15 del mese precedente la scadenza della carta d’identità, tramite l’app IO, l’Amministrazione senese invierà una notifica push a ricordare la data di rinnovo.

Inoltre, il sistema consentirà di ricevere le notifiche relative al buon esito del cambio di residenza e soprattutto gli avvisi nel caso in cui il cittadino sia incorso in una sanzione del Codice della Strada onde scongiurare ritardi nel pagamento e ulteriori sanzioni.

L’adesione alla piattaforma IO permette di razionalizzare il lavoro degli uffici e velocizzare il percorso di trasformazione digitale dei processi dell’Ente.

I cittadini che vogliono iniziare ad utilizzare IO dovranno essere in possesso delle credenziali SPID o, in alternativa, della Carta d’Identità Elettronica (CIE) coadiuvata dall’app CIEid nel caso in cui il cittadino non sia in possesso di un lettore.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Siena.

Smart NationIl Comune di Siena sbarca sull’app IO
Vai all'articolo

Sportello a casa tua, il nuovo servizio digitale di Umbra Acque

No comments

Umbra Acque, il gestore idrico di ben 38 Comuni sul territorio umbro, ha lanciato oggi il servizio Sportello a casa tua.

Si tratta di una novità rilevante che permette all’utente di parlare, grazie a una videochiamata, con gli operatori di Umbra Acque comodamente da casa e remotizzare tutte le operazioni tradizionalmente gestite presso gli sportelli fisici.

Il cittadino interessato ad utilizzare il servizio potrà semplicemente collegarsi tramite un computer con webcam o uno smartphone, previa prenotazione, ad una sessione remota in videochiamata tramite un semplice software che prevede l’invio di un collegamento attraverso cui avviare la conversazione video in remoto.

La prenotazione avviene tramite numero verde (800 005543) oppure numero di rete fissa (075 5014301) se il contatto avviene tramite cellulare: occorre comunicare nome, cognome, e-mail, cellulare e tipologia di prestazione di cui si ha esigenza con il giorno e l’orario dell’appuntamento.

Il servizio si affianca agli attuali canali di contatto come il sito ufficiale e l’app My Umbra Acque.

Smart NationSportello a casa tua, il nuovo servizio digitale di Umbra Acque
Vai all'articolo

Regione Toscana e ANCI insieme per ridurre il divario digitale in Toscana

No comments

Per incentivare il processo di transizione digitale in Toscana e potenziare le attività di trasformazione digitale degli Enti locali, Regione Toscana e ANCI hanno siglato un protocollo d’intesa per supportare azioni volte a ridurre il divario digitale all’interno del territorio regionale.

Dal punto di vista pratico, si tratta di aiutare le Amministrazioni locali ad aderire al sistema nazionale PagoPA, progettato per i pagamenti che i cittadini devono fare alle Amministrazioni pubbliche, all’identità digitale SPID e all’ecosistema rappresentato dall’app IO.

Non solo, in relazione alle tematiche sottolineate dal PNRR, il protocollo prevede ulteriori azioni volte a ridurre il divario digitale: fra queste compare il proseguimento degli interventi di copertura della banda ultra larga anche tramite le nuove tecnologie 5G.

Regione Toscana intende inoltre sviluppare più compiutamente la piattaforma Open Toscana per una migliore condivisione dei dati e una più approfondita integrazione del patrimonio informativo della Pubblica Amministrazione.

Ogni cittadino deve inoltre poter accedere alle informazioni che lo riguardano ed essere dotato delle competenze digitali di base che consentono di esprimere compiutamente i propri diritti di cittadinanza digitale fruendo dei servizi online erogati dagli Enti locali.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Regione Toscana.

Smart NationRegione Toscana e ANCI insieme per ridurre il divario digitale in Toscana
Vai all'articolo

Il Comune di Ivrea e Olivetti insieme per trasformazione digitale del territorio canavesano

No comments

Il Comune di Ivrea e Olivetti estendono il protocollo d’intesa già in essere e potenziano il percorso di trasformazione digitale del territorio canavesano.

In particolare si intendono sperimentare piattaforme e servizi digitali innovativi per la gestione intelligente del territorio, avviando un piano di sperimentazione in anteprima di nuovi servizi digitali con le finalità di valorizzazione, semplificazione e modernizzazione legate alla trasformazione digitale e soprattutto la promozione di iniziative coerenti con il progetto Ivrea Smart City per rendere la città di Ivrea e il territorio canavesano come laboratorio di Olivetti per l’innovazione tecnologica.

Tra le azioni congiunte vi è la sperimentazione di soluzioni intelligenti in ambito mobilità, waste management, parking e una dashboard di monitoraggio della città chiamata CityForecast.

Il piano di sperimentazione avrà una durata di 12 mesi con un Comitato di Coordinamento paritetico che monitorerà l’avanzamento delle attività.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Olivetti.

Smart NationIl Comune di Ivrea e Olivetti insieme per trasformazione digitale del territorio canavesano
Vai all'articolo

Al via Sicraweb, la nuova piattaforma digitale del Comune di Bologna

No comments

Il Comune di Bologna è pronto a lanciare ufficialmente, da domani 8 marzo, Sicraweb, la nuova piattaforma digitale di gestione dei servizi demografici.

Il nuovo sistema sostituisce integralmente il precedente relativamente a URP, servizi anagrafici, elettorali e stato civile: per questo motivo, l’avvicendamento prevede la temporanea chiusura delle attività di questi servizi in modo da consentire l’ingresso della nuova tecnologia che rimpiazzerà così il sistema informativo della popolazione (SIPO) nato nel 1987.

L’innovazione rientra nelle azioni del processo di digitalizzazione e di evoluzione strategica del Comune di Bologna per il quinquennio 2016-2021 con l’obiettivo di migliorare l’integrazione dei servizi per il cittadino e dei flussi interni di lavoro.

La piattaforma Sicraweb punta a garantire una migliore integrazione con l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), l’eliminazione dei tempi interni di trasmissione delle pratiche verso l’URP e la Polizia Locale, la dematerializzazione dei processi e delle pratiche anagrafiche ed il miglioramento del numero e della qualità dei servizi online per i cittadini come per esempio la presenza dello storico dei certificati richiesti online dal singolo individuo.

Numerosi benefici anche grazie alla gestione della toponomastica integrata con i dati catastali e la gestione storicizzata delle consultazioni elettorali e integrata dei risultati elettorali.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa del Comune di Bologna.

Smart NationAl via Sicraweb, la nuova piattaforma digitale del Comune di Bologna
Vai all'articolo

Il Comune di Empoli porta online il servizio prenotazione

No comments

Il Comune di Empoli inaugura il servizio di prenotazione online per i propri servizi: tramite una piattaforma dedicata che raccoglie i principali servizi erogati dall’Ente, fra cui i demografici, i servizi dell’ufficio tributi, dell’URP e quelli della Segreteria Generale, il cittadino può con semplicità e rapidamente effettuare la prenotazione del proprio posto per svolgere svariate attività.

Semplicemente accedendo dalla pagina principale del sito comunale è sufficiente cliccare sul tasto di prenotazione per accedere alla sezione speciale che consente di scegliere il servizio di cui il cittadino potrebbe necessitare.

La popolazione del Comune di Empoli potrà, dal prossimo 1 marzo, abbandonare il telefono per prenotare i propri appuntamenti: il sistema eredita il successo già raccolto presso la biblioteca comunale Renato Fucini che impiega la medesima tecnologia per consentire la prenotazione di un posto di lettura.

Ogni ufficio servito dal nuovo sistema ha abilitato più di una tipologia di appuntamento prenotabile in base alla durata media prevista in funzione delle attività da svolgere.

smartnationIl Comune di Empoli porta online il servizio prenotazione
Vai all'articolo

Il Comune di Messina prosegue il percorso di transizione digitale

No comments

Il Comune di Messina, tramite il proprio dipartimento delegato ai sistemi informativi e all’innovazione tecnologica, ha effettuato un ulteriore passo in avanti nel processo di transizione digitale che riguarda i propri servizi messi a disposizione della comunità.

In aderenza alle previsioni del Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) e del Piano triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione, il Comune ha concluso le procedure che permettono di effettuare l’integrazione dei tre principali sistemi che sono alla base del processo di trasformazione digitale degli Enti locali: si tratta di PagoPA, SPID e dell’app IO.

L’Amministrazione aveva già da tempo aderito alla piattaforma PagoPA per consentire ai cittadini di effettuare online, in modo semplice, veloce e sicuro tutti pagamenti a favore dell’Ente tramite carta di credito, addebito in conto e sistemi di pagamento alternativi aderenti al circuito.

Ora, in linea con le scadenze normative di fine mese, il Comune ha ultimato i passaggi chiave che consentiranno di avviare il passaggio all’utilizzo dello SPID e dell’app IO come unico punto di accesso ai servizi digitali fornendo ai cittadini maggiori opportunità per semplificare il rapporto con l’Ente e migliorare la qualità della propria vita quotidiana accedendo ad un numero sempre maggiore di servizi pubblici, soprattutto in mobilità.

Nei prossimi giorni l’Amministrazione renderà SPID e CIE gli strumenti unici per l’accesso ai servizi online comunali.

Smart NationIl Comune di Messina prosegue il percorso di transizione digitale
Vai all'articolo

Regione Friuli Venezia Giulia aiuta i Comuni nel processo di trasformazione digitale

No comments

Regione Friuli Venezia Giulia ha avviato oggi la regia che consenta ai Comuni appartenenti al territorio regionale di approcciare la trasformazione digitale in previsione della fatidica data del 28 febbraio, giorno in cui dovranno essere avviati i processi che porteranno la piena integrazione nelle infrastrutture comunali dei servizi digitali cardine della PA quali SPID, PagoPA e l’app IO.

Per agevolare il processo Regione FVG aiuterà tutti gli Enti del Friuli Venezia Giulia che richiedono l’intermediazione della Regione ad integrare la piattaforma regionale di pagamento verso la PA chiamata FVG Payment: a ogni Ente verrà garantita l’integrazione di almeno un servizio sull’app IO.

Per facilitare i Comuni la Regione, attraverso Insiel che è la società in-house regionale per i servizi ICT, organizzerà una serie di sessioni info-formative accompagnando il progetto con un supporto costante e con iniziative di divulgazione a favore dei cittadini.

Tutti gli strumenti digitali messi a disposizione delle amministrazioni locali saranno open source e integrabili da chiunque, anche da sistemi terzi, perseguendo la strategia di eliminazione di sistemi chiusi.

Smart NationRegione Friuli Venezia Giulia aiuta i Comuni nel processo di trasformazione digitale
Vai all'articolo

Il Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione diventa strutturale

No comments

Il Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, la misura specificatamente creata per supportare le PA locali ad implementare le buone pratiche inerenti la transizione digitali di cui abbiamo già parlato, si stabilizza: l’obiettivo è quello di garantire risorse strutturali per l’adozione delle piattaforme abilitanti relative all’identità digitale SPID, al sistema di pagamenti PagoPA e all’app IO nonché a tutte le soluzioni digitali che consentano una piena transizione digitale.

A tale scopo il Governo ha reso permanente la misura in aiuto ai Comuni: ogni anno ciascuna Amministrazione potrà partecipare all’assegnazione, seguendo i dettami dell’avviso pubblico annuale, degli stanziamenti che tengono conto della densità abitativa di ciascun Ente.

Smart NationIl Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione diventa strutturale
Vai all'articolo

Trasformazione digitale, Italgas innova la gestione le reti idriche in concessione

No comments

Italgas ha iniziato il percorso di trasformazione digitale delle reti idriche in concessione per migliorarne l’efficienza operativa e trasferire agli utenti una maggiore qualità in termini di servizio.

Il processo si basa sulla tecnologia, sui processi e sulle metodologie acquisite nella gestione delle reti gas: il programma di innovazione riguarda le cinque reti idriche in concessione al Gruppo a Caserta e in quattro comuni della provincia (Casaluce, Galluccio, Roccaromana, Baia e Latina) per un totale di circa 30 mila clienti serviti su una rete di 270 km di tubazioni per un totale di 8 milioni di metri cubi d’acqua distribuiti.

Tra le innovazioni applicate alle reti idriche che verranno migliorate compare l’introduzione di un contatore intelligente chiamato water smart meter che, grazie alla tecnologia a ultrasuoni, è in grado di monitorare puntualmente l’acqua distribuita: tutti i contatori tradizionali verranno sostituiti entro il 2021.

L’obiettivo del programma di Italgas è quello di consentire in tempo reale tutti i parametri di funzionamento delle infrastrutture in modo di rilevare con la massima precisione e tempismo eventuali guasti al fine di intervenire rapidamente in caso perdite: basti pensare che, secondo i dati Istat, le reti idriche in Italia perdono in media circa il 40% del volume d’acqua immesso.

Smart NationTrasformazione digitale, Italgas innova la gestione le reti idriche in concessione
Vai all'articolo