Paga e via, il servizio di pagamento contactless tra Bari e l’aeroporto

No comments

I cittadini di Bari e tutti i viaggiatori che hanno la necessità di transitare dalla città all’aeroporto internazionale Karol Wojtyla possono sfruttare una nuova importante possibilità: Ferrotramviaria, la società che gestisce il trasporto ferroviario locale, ha lanciato il biglietto digitale contactless dedicato al trasporto ferroviario che collega la città con l’aeroporto locale.

Il nuovo speciale biglietto digitale, chiamato “Paga e via”, viene pagato dagli utenti in modalità completamente dematerializzata semplicemente avvicinando la propria carta di pagamento, anche virtualizzata su smartphone e dispositivi wearable, a uno dei tornelli o totem dedicati presenti nelle stazioni.

Non è quindi più necessario preoccuparsi di trovare il punto vendita per l’acquisto del titolo di viaggio scegliendone la tipologia e poi validarlo prima di salire sul treno.

Grazie a questa forma di innovazione si compie un significativo passo avanti verso una mobilità senza difficoltà o limiti che rende la massima libertà ai viaggiatori.

Smart NationPaga e via, il servizio di pagamento contactless tra Bari e l’aeroporto
Vai all'articolo

Torino, al via il nuovo sistema di pagamento contactless per i trasporti pubblici

No comments

Il Comune di Torino ha lanciato il nuovo sistema di pagamento contactless per la propria rete di trasporto pubblico: il servizio è già attivo sulla rete viaria metropolitana e sulle linee urbane 18, 55, 56 e 68 gestite da GTT, l’azienda dei trasporti cittadina.

Progressivamente è prevista l’estensione all’intera rete cittadina per consentire alla città di allinearsi agli standard europei.

Il nuovo sistema permette di pagare biglietti dei mezzi e ingressi alla metro con tutte le carte di pagamento dei circuiti Mastercard e Visa, siano essere carte di credito, prepagate o carte di debito come anche effettuare gli acquisti con PayPal sul sito E-Commerce GTT.

L’innovativa struttura di pagamento è stata possibile grazie al supporto tecnico di Intesa Sanpaolo e Nexi che hanno già seguito la realizzazione tecnica, lato pagamenti, per le aziende dei trasporti di Milano e Roma.

Smart NationTorino, al via il nuovo sistema di pagamento contactless per i trasporti pubblici
Vai all'articolo

Google Maps incentiva la mobilità in sicurezza

No comments

Per aiutare gli utenti a pianificare i propri tragitti durante l’emergenza COVID-19, Google Maps sta progressivamente implementando un sistema di avvisi sulle restrizioni agli spostamenti.

La novità è in arrivo tramite un apposito aggiornamento in 13 Paesi fra cui gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, la Francia, la Spagna e l’Olanda: anche l’Italia sarà della partita come altri Paesi in corso di implementazione.

Conoscere il tasso di affollamento di una stazione ferroviaria in un determinato momento o quanti passeggeri potrebbero interessare una linea di trasporto pubblico è sicuramente importantissimo per tutti coloro che intendono muoversi.

Lo è anche sapere anticipatamente se un dato autobus è in funzione con un orario limitato o se vi sono altre restrizioni che potrebbero impattare negativamente la mobilità: il sistema notificherà anche la presenza di eventuali obblighi come l’uso di mascherine o il controllo delle frontiere.

Poter contare su queste informazioni prima e durante il viaggio è fondamentale sia per i lavoratori essenziali che per i cittadini soprattutto in vista della riapertura delle frontiere.

Maggiori dettagli sul blog di Google.

Smart NationGoogle Maps incentiva la mobilità in sicurezza
Vai all'articolo

Roma, Google Maps mostra il transito in tempo reale degli autobus

No comments

A partire da questa settimana gli utilizzatori dei mezzi di trasporto pubblico di superficie di Roma hanno un’opportunità in più per avere la certezza del transito degli autobus cittadini.

Grazie all’accordo sottoscritto con Roma Servizi per la Mobilità, il Comune di Roma ha reso possibile per i cittadini controllare in tempo reale gli orari degli autobus verificandone il percorso e quindi eventuali ritardi rispetto al previsto.

Selezionando una fermata specifica infatti, oltre a visualizzare gli orari programmati, è possibile seguire lo spostamento dei mezzi.

Si tratta di una semplice innovazione basata sul sistema gps a bordo che il Comune di Roma ha condiviso con la celebre applicazione: prima della Capitale solo Torino aveva reso possibile questa comoda funzione.

Non solo, grazie agli algoritmi di Google, è stata integrata anche la previsione di affollamento della linea monitorata affinché tutti i pendolari possano ottenere indicazioni per non congestionare ulteriormente una tratta molto affollata e magari decidere di cambiare mezzo di trasporto.

L’innovazione introdotta è frutto del recepimento da parte del Comune di Roma della nuova feature di Google Maps di cui avevamo parlato alcuni mesi fa.

Smart NationRoma, Google Maps mostra il transito in tempo reale degli autobus
Vai all'articolo

Il Comune di Milano sospende provvisoriamente l’uso dei monopattini in sharing

No comments

Il Comune di Milano sospende provvisoriamente l’uso dei monopattini in sharing in città, bloccando l’impiego di quelli elettrici finché non sarà uscito l’apposito bando di concorso.

La decisione è relativa a logiche di sicurezza e prudenza collegate all’uso di questi mezzi di trasporto innovativi che sono accessibili a tutti grazie all’uso del digitale.

Gli utilizzatori infatti sono richiamati alla prudenza e al rispetto del codice della strada con divieto esplicito di muoversi sui marciapiedi o contromano, avendo cura di indossare di sera il giubbotto catarifrangente.

Fino a quando non sarà pubblicato il bando per le società di sharing e non saranno installati i cartelli previsti dalla legge, il divieto per i monopattini elettrici in sharing sarà effettivo per tutta Milano.

Già a fine luglio c’era stata una prima definizione delle norme sull’uso dei monopattini con una limitazione alle aree pedonali: i mezzi devono essere provvisti di luci e limitatori di velocità oltre ad essere utilizzabili da maggiorenni o da maggiori di 16 anni in possesso del patentino come per lo scooter.

Non appena saranno posati tutti i cartelli previsti per legge, i monopattini potranno circolare anche nelle zone 30, su ciclabili e ciclopedonali garantendo quindi una mobilità sostenibile, innovativa e sicura per le città.

Smart NationIl Comune di Milano sospende provvisoriamente l’uso dei monopattini in sharing
Vai all'articolo

A Firenze il biglietto del bus è pagabile tramite modalità contactless

No comments

Firenze introduce un’innovazione nel pagamento del biglietto di trasporto: non si usa il contante né un biglietto cartaceo, è sufficiente avvicinare la carta di credito al dispositivo contactless presente a bordo.

La nuova modalità è stata implementata sulla base dei risultati della ricerca The Future of Transportation condotta da Visa in collaborazione con la Stanford University da cui emerge che l’uso medio dei mezzi pubblici aumenterebbe del 27% se fosse più semplice pagare il biglietto.

Proprio per questo motivo il Comune di Firenze ha voluto trovare una soluzione per consentire di spostarsi in città senza contanti e senza dover acquistare un tagliando cartaceo.

Il pagamento in modalità contactless è istantaneo e sicuro: è possibile tanto con la carta di credito quanto con i dispositivi abilitati come gateway di pagamento, fra cui smartphone e smartwatch.

La piattaforma utilizzata si basa sul circuito Visa ed è originata dalla collaborazione tra Busitalia (Gruppo FS Italiane) e ATAF (Azienda Trasporti dell’Area Fiorentina): il servizio è attivo sulla flotta di 355 bus in circolazione nelle strade del capoluogo toscano così come sui mezzi Volainbus e The Mall.

Smart NationA Firenze il biglietto del bus è pagabile tramite modalità contactless
Vai all'articolo

Il Comune di Taranto accelera la dematerializzazione del pagamento per il trasporto pubblico e per la sosta

No comments

Il Comune di Taranto, in collaborazione con Amat, si appresta a varare nuove modalità di pagamento per il trasporto pubblico e per la sosta con lo scopo di facilitare l’utenza nei trasferimenti in città.

L’Amministrazione tarantina infatti vuole eliminare progressivamente e con gradualità l’uso cartaceo di biglietti e abbonamenti per il trasporto e la sosta: per farlo ricorre alle soluzioni digitali affinché sia semplice per il consumatore adottare nuovi sistemi di acquisto per le varie forme di ticket e abbonamenti esistenti.

Ad oggi per pagare la sosta e i biglietti dei bus sono disponibili la app Mycicero, i rivenditori, l’ufficio commerciale dell’Amat e la rete dei parcometri.

Sono però in corso di introduzione nuove modalità per allargare la platea degli utilizzatori anche grazie a nuove applicazioni che contempleranno anche la dematerializzazione dei titoli di viaggio utilizzabili anche per le idrovie.

Nelle prossime settimane verrà infine implementato, sul nuovo sito di Amat, il travel planner attraverso cui pianificare visivamente i propri spostamenti compreso il tracciato del percorso, le linee bus da utilizzare, la distanza da percorrere con le fermate situate lungo l’itinerario e i relativi tempi di percorrenza.

Smart NationIl Comune di Taranto accelera la dematerializzazione del pagamento per il trasporto pubblico e per la sosta
Vai all'articolo

In Emilia-Romagna prende il via la rivoluzione digitale del trasporto pubblico

No comments

La rivoluzione digitale del trasporto pubblico locale dell’Emilia-Romagna è iniziata e viagga grazie a smartphone e smartcard.

Con l’avvio di quattro progetti dedicati alla mobilità intelligente pendolari, turisti e cittadini saranno facilitati nell’utilizzo di treni e bus, sosta urbana e pianificazione dei viaggi su ferro e gomma.

Quattro progetti digitali per la mobilità urbana

La rivoluzione inzia con Roger, l’assistente virtuale che aiuta gli utenti nelle fasi di programmazione del viaggio e acquisto dei biglietti ma che è anche utile per consultare orari e pagare il parcheggio.
Roger è fruibile tramite app, scaricabile gratuitamente da Google Play e Apple Store, e consente di acquistare con carta di credito tutti i biglietti per i bus e i treni oltre a saldare la sosta sulle strisce blu, senza alcun sovrapprezzo e solo per il periodo effettivamente utilizzato.

Iter invece è il il borsellino elettronico che integra le tessere Mi Muovo e permette di acquistare e validare i biglietti dell’autobus e dei treni regionali anche direttamente sul mezzo scelto: il lancio è previsto per marzo 2019.

Chiamatreno invece è fruibile via web e tramite app disponibile gratuitamente per iOS e Android: si tratta di una piattaforma, testata con l’associazione dei pendolari, che informa in tempo reale sugli orari e le variazioni di servizio dei treni Tper con la pubblicazione delle informazioni sulle variazioni del servizio.

Infine entro marzo Google Maps fornirà tutti gli orari di bus e treni dell’Emilia-Romagna in tempo reale.

I servizi digitali interessano molte città emiliane fra cui Bologna, Cesena, Forlì, Modena e Ravenna.

Smart NationIn Emilia-Romagna prende il via la rivoluzione digitale del trasporto pubblico
Vai all'articolo

In Toscana il trasporto pubblico passa al digitale

No comments

Il trasporto pubblico locale su gomma delle province di Livorno, Pisa, Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato e del territorio di Empoli, abbraccia l’innovazione e diventa accessibile tramite smartphone.

Grazie a Teseo, l’app realizzata dal gruppo Ctt Nord insieme a Cap e Copit, gli utenti del servizio di trasporto pubblico che serve l’area della Toscana Nord-Ovest possono effettuare una serie di operazioni prima possibili esclusivamente utilizzando strumenti tradizionali come il biglietto cartaceo o il vecchio orario degli autobus.

Ora invece, con un semplice clic, il consumatore può acquistare un biglietto completamente dematerializzato, programmare il proprio viaggio valutando i tempi di percorrenza ed eventuali coincidenze e conoscere in tempo reale l’arrivo del mezzo di trasporto ad una determinata fermata.

Teseo è un’app disponibile per iOS e Android che si compone di una barra degli strumenti contenente cinque possibili opzioni oltre ad una mappa del territorio da cui è connesso il dispositivo.

L’utente può così scoprire tutte le fermate presenti in un raggio di 300 metri dalloa propria posizione, gli orari di partenza e di arrivo del mezzo di trasporto pubblico ad una determinata fermata, il relativo percorso e ottenere dal sistema una pianificazione del viaggio efficiente comprese le segnalazioni di scioperi, deviazioni o soppressioni della singola corsa.

Teseo supporta l’acquisto di biglietto e la carta mobile monetica

I titoli di viaggio sono acquistabili con uno speciale sistema di crediti per smartphone e, per il solo servizio urbano di Pisa, ricaricare anche la carta mobile della cosiddetta monetica, il sistema di bigliettazione elettronico cittadino.

Inoltre, per fine settembre è prevista l’attivazione dell’AVM, acronimo per Automatic Vehicle Monitoring, ossia un dispositivo satellitare di georeferenziazione dei mezzi installato su tutti gli autobus della flotta Ctt Nord che consentirà di conoscere l’esatta posizione di ciascun mezzo per una mappatura in tempo reale della loro posizione.

Smart NationIn Toscana il trasporto pubblico passa al digitale
Vai all'articolo

A Milano parte la sperimentazione per utilizzare la metropolitana senza biglietto cartaceo

No comments

ATM, l’azienda dei trasporti pubblici milanesi, ha avviato una sperimentazione unica in Italia che coinvolge le 113 stazioni delle linee metropolitane.

In ciascuna di queste infatti è presente una corsia preferenziale abilitata al pagamento elettronico del biglietto attraverso un pos evoluto che consente il passaggio previa apposizione di una tessera contactless adibita al pagamento.

Tale tessera può essere una carta di credito o un bancomat che dovrà essere appoggiata al lettore montato sul tornello: la transazione, una volta approvata, permetterà lo sblocco dell’accesso.

Milano è la prima città in Italia e la seconda in Europa, dopo Londra, ad attivare una modalità di accesso così innovativa.

Il sistema contactless di ATM rivoluziona la metropolitana

Il sistema di ATM è particolarmente evoluto e consente, utilizzando il medesimo dispositivo all’inizio e alla fine del viaggio, di calcolare automaticamente la migliore tariffa per il cliente: se infatti un viaggiatore compie, all’interno della medesima giornata, più viaggi sulla rete metropolitana, il sistema stabilirà se tariffare le singole corse oppure il giornaliero con un evidente risparmio in termini di costi.

L’obiettivo di ATM è quello di abbattere, nel giro di un triennio, l’uso dei biglietti cartacei portando le transazioni digitali a circa l’80 per cento sul totale e solo il 20 per il tradizionale supporto cartaceo.

Smart NationA Milano parte la sperimentazione per utilizzare la metropolitana senza biglietto cartaceo
Vai all'articolo