Al via il Fondo Rilancio, nuove risorse per startup e PMI innovative

No comments

Venture Capital Sgr, la società che gestisce il Fondo Innovazione, ha deliberato l’istituzione di un nuovo fondo denominato Fondo Rilancio con lo specifico obiettivo di fornire sostegno alle startup e alle PMI innovative in Italia per la ripartenza dall’emergenza da COVID-19.

Le risorse finanziarie sono state messe a disposizione dal MISE e verranno utilizzate tramite in supporto alle operazioni di investimento effettuate da investitori qualificati nella modalità che viene comunemente identificata come matching e che punta a moltiplicare, fino ad un massimo di quattro volte e un limite di 1 milione di euro per quota, quanto conferito dagli investitori privati.

Le startup e le PMI innovative che vorranno beneficiare dell’opportunità dovranno avere sede legale in Italia.

Smart NationAl via il Fondo Rilancio, nuove risorse per startup e PMI innovative
Vai all'articolo

Al via l’attività della Fondazione Enea Tech

No comments

Fondazione Enea Tech, la realtà voluta dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con Enea, prende ufficialmente il via dopo l’annuncio di questa estate.

La Fondazione è stata avviare per gestire il primo fondo italiano interamente dedicato al trasferimento tecnologico tra il mondo della ricerca e quello delle imprese con una dotazione iniziale di 500 milioni di euro resi disponibili per supportare gli interventi necessari nel dotare il sistema innovazione del Paese di risorse adatte alle sfide tecnologiche e produttive del futuro.

Tali interventi, coerenti con le logiche del venture capital, saranno garantiti dal Fondo per il Trasferimento Tecnologico operando sul modello delle grandi agenzie federali statunitensi come Darpa o Barda e delle nuove agenzie europee come per esempio l’EIC.

Maggiori informazioni nel comunicato del MISE.

Smart NationAl via l’attività della Fondazione Enea Tech
Vai all'articolo

Fondo Nazionale Innovazione, dall’Italia per innovare l’Italia

No comments

Dall’Italia per innovare l’Italia, è questo il payoff con cui è stato presentato il piano industriale del Fondo Nazionale dell’Innovazione che nasce per rendere il venture capital uno dei motori dello sviluppo economico del paese al fine di garantire delle basi solide una crescita sostenibile dell’ecosistema di innovazione italiano.

Nel prossimo triennio il Fondo, gestito da CDP Venture Capital SGR ​S.p.A., verrà impegnato per risolvere varie problematiche che non hanno consentito fino ad oggi di sviluppare in Italia un ecosistema vincente attorno al venture capital che viene considerato una direttrice importante per stimolare la nascita di startup e la diffusione di innovazioni sistemiche in grado di far ripartire il Paese dopo il lockdown.

Le risorse infatti, investite in modo opportuno, sono in grado di creare più competitività per il Paese nel contesto globale e di elevare le potenzialità del capitale umano creando nuove occupazioni e, nel contempo, richiamare il talento.

A disposizione c’è la sostanziosa cifra di 1 miliardo di euro, di cui 800 milioni già sottoscritti ed operativi tramite due veicoli che investono direttamente nelle startup o indirettamente sugli attori del sistema di venture capital come altri fondi, acceleratori e poli di trasferimento tecnologico.

Maggiori dettagli nell’articolo pubblicato dal Presidente del Fondo Nazionale Innovazione.

Smart NationFondo Nazionale Innovazione, dall’Italia per innovare l’Italia
Vai all'articolo

Parte il Fondo Nazionale Innovazione

No comments

Dopo il suo lancio avvenuto alcuni mesi fa, con la designazione della governance avvenuta ieri, è ufficialmente partito il Fondo Nazionale Innovazione che diventa pienamente operativo.

Le nomine riguardano l’AD, Enrico Resmini, e i consiglieri, fra cui Marco Bellezza, che sono chiamati al difficile compito di imprimere la visione strategica che guiderà gli investimenti del Fondo denominato Invitalia Ventures SGR in quanto continuum della SGR di Invitalia: la dotazione potrà arrivare fino a 1 miliardo di euro e sarà interamente dedicato al supporto dell’innovazione attraverso attività di Venture Capital.

Si tratta di un impegno sostanziale da parte dello Stato per dare un nuovo impulso ad un settore, quello degli investimenti con capitale di rischio verso iniziative innovative, che in Italia ha registrato performance discutibili anche per la sostanziale mancanza di liquidità sistemica.

L’impegno del Fondo è quello di effettuare investimenti diretti e indiretti in minoranze qualificate nel capitale di imprese innovative con Fondi generalisti, verticali o Fondi di Fondi, a supporto di startup e PMI innovative onde arginare il fenomeno della dispersione di talenti e di contrastare la cessione di proprietà intellettuale e altri asset strategici verso l’Estero che si è da sempre dimostrato un luogo più ospitale per l’innovazione.

Smart NationParte il Fondo Nazionale Innovazione
Vai all'articolo

Rome Startup Week, a Roma l’evento dedicato alle startup e al venture capital

No comments

È in corso la terza edizione della Rome Startup Week, l’evento che rappresenta senza dubbio uno dei più interessanti momenti dedicati al mondo delle startup e del venture business sulla scena italiana ed europea.

L’iniziativa si protrae per cinque giorni, dall’8 al 12 aprile, ed è dedicata interamente ai protagonisti dell’innovazione basata prevalentemente sull’utilizzo di capitali di rischio: a presenziare un insieme di startupper, investitori, imprenditori ma anche università e istituzioni.

L’obiettivo è quello di fungere da luogo di confronto e scambio di idee fra esperti del settore per creare una solida cultura del fare impresa che possa affondare le radici su un network fatto di talenti e realtà formative ed aziendali.

Rome Startup Week è una manifestazione promossa dall’Associazione Roma Startup e dall’Istituto per il Commercio Estero (ICE), con il patrocinio di Roma Capitale: si tiene all’interno dei cinquemila metri quadri del Prati Bus District, ossia l’ex deposito Atac Vittoria.

Durante le cinque giornate sono calendarizzati oltre 40 eventi in cui centinaia di operatori privati e pubblici potranno diffondere sapere, valorizzare i progetti esistenti e costruire nuove opportunità di sviluppo: i partecipanti sono attesi da oltre 20 Stati, oltre all’Italia.

Il programma completo della manifestazione è disponibile qui.

Smart NationRome Startup Week, a Roma l’evento dedicato alle startup e al venture capital
Vai all'articolo

Nasce il Fondo Nazionale Innovazione

No comments

A Torino oggi è il giorno del Fondo Nazionale Innovazione, una misura fortemente voluta dal Ministero dello Sviluppo Economico per incentivare la ripartenza del mercato delle aziende in grado di raccogliere capitali di rischio.

La giornata è particolarmente importante perché rappresenta l’innovazione in un settore, quello del venture capital, che in Italia è un decisamente asfittico se rapportato con quanto succede all’Estero basti pensare che nella vicina Francia la dimensione del mercato del capitale di rischio è decine di volte più sviluppato e liquido rispetto a quello italiano.

Il Fondo Nazionale Innovazione è un nuovo soggetto unico che tirerà le fila della cabina di regia per gli investimenti indirizzati alla crescita di startup che, ad oggi, sono arrivate a quasi 10.000 unità con circa 54.000 persone occupate: nel 2018 si è osservato un aumento degli investimenti che hanno superato i 520 milioni di Euro e continua a crescere.

In diretta da Torino, insieme al mondo dell’innovazione italiana, per presentarvi una grande novità per le startup italiane: il Fondo nazionale per l’innovazione. Collegatevi!

Pubblicato da Luigi Di Maio su Lunedì 4 marzo 2019

Per consentire la nascita del Fondo Nazionale Innovazione Invitalia Ventures, il soggetto controllato da Invitalia e precedentemente identificato per effettuare delle operazioni di investimento di rischio, subirà un riassetto venendo riacquistato da Cassa Depositi e Prestiti per un rilancio che porterà la nascita di un Fondo di fondi della grandezza di 1 miliardo in 3 anni.

A tale proposito il MISE ha autorizzato, a prezzo di mercato, la cessione da parte di Invitalia di una quota di partecipazione pari al 70% del capitale sociale di Invitalia Ventures. Le attività e le risorse affidate a Invitalia potranno rimanere in capo al medesimo gestore oppure verranno ridefinite.

Smart NationNasce il Fondo Nazionale Innovazione
Vai all'articolo

Trasferimento tecnologico, 360 Capital Partners e Politecnico di Milano insieme per un nuovo fondo di venture capital

No comments

360 Capital Partners e il Politecnico di Milano hanno raggiunto l’accordo per lanciare un nuovo fondo di venture capital dedicato ad investimenti per far crescere le startup incubate in Polihub.

Poli360, questo il nome dell’iniziativa, avrà una stretta connessione con l’Ufficio di trasferimento tecnologico del Polimi che porta in dote oltre 1600 brevetti in portafoglio.

La dimensione del fondo, tarato sui 60 milioni di euro, è adeguata per tentare di portare nel sistema produttivo i risultati della ricerca scientifica e tecnologica del Politecnico e in particolare di quanto correlato al trasferimento tecnologico ossia alla possibilità di trasferire una tecnologia da università e centri di ricerca al settore industrale ma anche anche da un’azienda ad un’altra.

Si tratta della metodologia alla base dell’individuazione del migliore modo di sfruttare una tecnologia e ottenere la massimizzazione dei profitti.

Il Politecnico di Milano è un’eccellenza in fatto di trasferimento tecnologico

Il Politecnico di Milano in particolare, tramite il proprio Technology Transfer Office (TTO) che è uno dei primi istituiti in Italia, fornisce il luogo di interscambio ideale fra le competenze dei ricercatori e la necessità delle aziende interessate ad acquisire innovazioni o avviare collaborazioni da sviluppare.

Nello specifico le aree più gettonate per la crescita indotta dai possibili investimenti sono quelle della manifattura industriale e dell’automazione, della gestione efficiente dell’energia, delle infrastrutture civili e di telecomunicazione ma anche dei nuovi materiali.

Smart NationTrasferimento tecnologico, 360 Capital Partners e Politecnico di Milano insieme per un nuovo fondo di venture capital
Vai all'articolo

Nasce il più grande fondo di venture capital italiano

No comments

Da una collaborazione tra Fondazione Cariplo e Gruppo Intesa Sanpaolo e grazie ad una squadra di top-manager di successo nasce Indaco Venture Partners Sgr, società di gestione del risparmio che punta a diventare leader tra i venture capital nazionali.

Indaco Venture Partners Sgr infatti punta a raccogliere oltre 200 milioni di euro per il proprio fondo Indaco Ventures I con 130 milioni già sottoscritti.

La compagine societaria prevede un controllo al 51% da parte del management mentre il restante 49% è in carico a Futura Invest della Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo.

Designato alla guida di Indaco Venture Davide Turco in qualità di amministratore delegato e già nel direttivo di Atlante Ventures.

Un venture capital per stimolare l’innovazione italiana

L’obiettivo è quello di creare una solida realtà italiana in grado di competere a livello europeo con altri fondi di venture capital al fine di poter fornire un’adeguata liquidità alle imprese innovative che possano scalare e crescere in modo dimensionalmente rilevante.

Del resto il venture capital in Italia è ancora ben lontano degli standard internazionali ed è un tassello indispensabile per finanziare lo scale-up di iniziative innovative.

Il focus del fondo sarà multiplo: digitale, robotica, elettronica, medtech con l’unica peculiarità che il destinatario dell’investimento sia italiano e ovviamente abbia mire globali.

Gli investimenti portati avanti da Indaco cercheranno di puntare su realtà i cui vantaggi competitivi sono collegati a tecnologie proprietarie altamente innovative completamente made in Italy o per lo meno sviluppate nel nostro Paese.

Smart NationNasce il più grande fondo di venture capital italiano
Vai all'articolo