30 anni fa nasceva il World Wide Web

No comments

30 anni fa, il 12 marzo 1989, è nato un mondo che non ci ha più abbandonato: nasceva infatti il World Wide Web, da non confondersi con Internet che esisteva già dagli anni Sessanta grazie alla rete militare Arpanet.

Il World Wide Web è nata come una rete aperta che consentisse di collegare fra loro testi e parole contenuti in computer in rete nel mondo grazie all’intuizione di Tim Berners-Lee.

Il fisico ricercatore infatti teorizzò la base del funzionamento della rete, presentando nel 1989 un documento, intitolato Information Management: a Proposal, che indicava la teoria che avrebbe offerto le fondamenta per la nascita del primo sito poi lanciato nel 1991.

Nel giro di due anni infatti Berners-Lee insieme a Robert Cailliau costruirono le fondamenta della rete e compilarono anche il primo browser, ovvero il programma utilizzato per navigare attraverso le pagine web.

Il 30 aprile del 1993 il Cern di Ginevra ha poi deciso di rendere pubblico e senza diritti il codice sorgente alla base del Web che nel frattempo è esploso, generando opportunità e diffondendo informazioni per tutti i suoi utilizzatori.

Ad oggi il Web conta ormai più di due miliardi di utenti ma altrettanti ne sono esclusi a causa dell’isolamento tecnologico o delle condizioni economiche.

Gli utilizzatori, nel corso del tempo, hanno imparato a tutelare la propria sicurezza e privacy che rappresentano gli aspetti a più alta criticità anche in relazione alla crescita di controllo esercitato dalle grandi multinazionali americane come Google e Facebook.

Proprio a tale riguardo il Consorzio per il World Wide Web, sostanzialmente un osservatorio sullo sviluppo del Web in cui Berners-Lee è direttore, promuove azioni per chiedere una rete più rispettosa dei diritti degli utenti e propone una nuova piattaforma, chiamata Solid, per consentire agli utenti di tutelare i propri dati.

Smart Nation30 anni fa nasceva il World Wide Web
Vai all'articolo